Che cosa mi hanno fatto gli adulti alla nascita: il punto di vista di un bambino

Come detto da persona, Babyheart (Podcast qui )

Tutto è iniziato quando ero nel grembo materno. Li sentivo. Papà che urla alla mamma. Mamma che fa il broncio, bruciando la cena. Gli hamburger si trasformano in mattonelle di carbone. Il primo Hard Rock Café.

Tutti gli urli avanti e indietro. "Ehi, posso sentirti!" "Smettila … non va bene per me!" Ero già uno psicologo nel grembo materno.

Quindi il dolore: Ultrasuoni. Yeouch! Ho provato a spingerli via. E so che un neurone o un migliaio si sono mischiati sulla loro strada di casa e sono finiti da qualche altra parte. Questo è ciò che biasimo per i miei problemi di memoria. Ma c'è di più, molto di più.

C'era la nascita. Quella nascita? Manda fuori mamma e usa la pinza. Prendi e vai. Baby yanking "Ehi, sono io!" Sono per sempre deformato con una piega al collo.

Ho sentito che di solito il bambino deve decidere quando lasciare l'amabile grembo e avventurarsi nell'ignoto, e vedere la mamma per la prima volta. Se solo!

Così eccomi dopo la nascita. Dov'è mamma? È freddo, puzzolente, luminoso. E chi sono queste persone che mi prendono, mi graffiano, mi picchiano? Mamma mamma! Fermati questi bulli!

Peggio ancora, poi sono messo nella mia stanza, lontano dalla mamma. O meglio, sono solo in una stanza del pianto, un muro di lamenti. Piagnucolando, bambini soli in stato di shock. Continuiamo ad andare oltre quello che è appena successo. Ci stavamo divertendo a nuotare e ballonzolare insieme a mamma, forse un po 'stretti. Ma sentire la sua voce e il suo corpo gorgogliare. Poi all'improvviso la mamma smette di muoversi, ci alziamo un po '- quella pentola? Quindi il grande strattone. La vita è iniziata non con un big bang ma con un grande strattone.

Uno strattone in odori sgradevoli come odori di sali, tocchi ruvidi come carta vetrata, luci brillanti, ehi, non sono pronto per il palcoscenico! Poi ti colpiscono e ti attaccano con gli aghi, aspirano, tirano fuori le cose, mettono le cose dentro. Non sapevo se stavo andando o venendo. Così stressato. Quindi la stanza del pianto.

Così eccomi nella stanza del pianto del bambino. Un muro lamentoso di infelicità. E penso, "ci sono i miei livelli di stress". Lo sapevo, perché ero già uno psicologo. Ecco i miei livelli di stress: cosa farà alla mia salute e alla mia longevità? Solo a pensarci, salirono ancora di più. Sapevo che i miei sistemi di risposta allo stress erano fottuti, per tutta la vita. L'indicatore di risposta allo stress si è impostato su non volo – non potevo scappare, non combattere – cosa potrebbe fare un adolescente? La mia risposta allo stress è stata impostata per "congelare" – solo respirare, non muoverti o morirai – per il resto della mia vita. Ogni volta che interviene la risposta allo stress, non riesco a pensare. Respira, in silenzio, o ti uccideranno.

Quindi, nelle mie prime ore, invece di stare incinta con la mamma, sono lì tutta stressata – dammi un tranquillante per favore! Sto urlando con il resto di loro. Ma poi diventa tranquillo.

Mmm, acqua zuccherata! Mmm. È buono. Più tranquillo ora. Quindi Formula infantile. Oh no, non riesco a digerirlo, ahrgg … sonno morto … se il sonno troppo profondo in realtà non mi uccide.

Ehi, la formula non aiuta il mio cervello o il mio corpo a crescere! Accoglie i batteri patogeni nel mio corpo per sempre. C'è anche il mio sistema immunitario! Grazie mille, ragazzi!

Era una zona di guerra, quell'ospedale. Potevo sentire un guscio di autoprotezione crescere intorno al mio cuore e al mio modo di pensare. Sta compromettendo la mia intelligenza! Sì, l'ho davvero pensato. Sarò meno sensibile, meno aperto e avrò più difficoltà a stringere amicizia. Grazie mille, ragazzi!

Ci va la mia fiducia. Proprio come la fanciulla senza mani della fiaba che ha perso le mani per l'avidità degli adulti intorno a lei.

Poi ho avuto una vera gratitudine. Oh, grazie a dio non sono un ragazzo. Erano i bambini più infelici. Alcuni dottori, lo sento ancora oggi, subito dopo che il ragazzo arriva, estrae il coltello e lo fa, se capisci cosa intendo. Barra, snip. Tutto finito. Boom. Non sono così stupido da credere che i medici abbiano intenzione di danneggiare i bambini alla nascita. In realtà donano tutti i prepuzi a buone cause. Allora non è un piccolo guscio di protezione che quei ragazzi costruiscono. No, è un bunker. Non è vero? Amore, che cos'è? Fidati, cos'è? Sicurezza, ae! Invece, passano le loro vite alla ricerca di muri per la sicurezza, bombe, armi. Tutto il necessario. Il pericolo e il dolore potrebbero essere ovunque, ovunque e in qualsiasi momento. Stai attento e pronto a correre oa combattere.

I ragazzi sono profondamente feriti, proprio come il re dei pescatori delle fiabe che soffre una ferita alla sua lunga vita.

Tutti noi bambini eravamo già stati potati e noi eravamo appena nati. Hai visto quegli alberi e cespugli a forma di Topolino o Paperino? Eravamo noi Il complesso industriale dell'ospedale ci ha trasformato in ingranaggi per la grande macchina. Volevano che fossimo tranquilli, qualunque cosa fosse. Stai zitto , dice il mondo.

Dobbiamo nascere in un modo esplicitamente progettato dall'intelligenza umana. Eh? L'intelligenza umana – è qualcosa come l'intelligenza militare? Imponi lo stress per rendere i bambini stupidi e autocentrati? Abbiamo un grande futuro, nella macchina, l'unico posto in cui ci sentiamo sicuri con i sé di arresto. Possiamo diventare un altro adulto morto e noioso: " Non sentire, non essere vivo, zitto e obbedire ". " Fai il tuo lavoro nella macchina, nella matrice, e stai zitto. '

Quando non riesco più a prendere l'auto-asfissia, perdo la pazienza e mi scuoto. Sento il bisogno di potere, di comandare tutti gli altri come se fossi stato comandato e spinto in giro. Voglio essere l'unico nel controllo. Voglio essere quello che separa i bambini dalle mamme e li punisce per essere nato. Voglio forzarli a dar loro da mangiare, costringerli a dormire, a forzarli a insegnarli. Vigore! Riguarda la forza.

Ma poi ho incontrato un bambino che è nato in un modo diverso. Il bambino ha dato il segnale e ha fatto andare tutto. E la mamma era pronta e si è mossa per aiutarla a uscire. Ed è stato quasi divertente. Si sono fatti l'uno sopra l'altro. Sua madre la accolse a braccia aperte. Nessuna separazione, nessuna raschiatura, punzecchiamento, sollecitazione. Ha dovuto trovare la sua strada fino al magico seno della mamma e iniziare a dare da mangiare. Resta con la mamma giorno e notte, coccolando e coccolando. Non vogliono lasciar andare. E lei si nutre a volontà. Sarà l'unica adulta intelligente del mondo!

Nel frattempo, dopo i nostri inizi traumatici, il resto di noi passerà il resto delle nostre vite cercando di capire cosa abbiamo sbagliato e non ci sentiremo mai bene.

BIBLIOGRAFIA

Pericolo degli ultrasuoni qui e qui:

Ang, Jr., ESBC, Gluncic, V., Duque, A., Schafer, ME, & Rakic, P. (2006). L'esposizione prenatale alle onde ultrasoniche influisce sulla migrazione neuronale nei topi. Atti della National Academy of Sciences, 103 (34), 12903-12910.

Danni dai combattimenti dei genitori : qui e qui

Danni dalle pratiche di nascita medicalizzate qui

Liu, WF, Laudert, S., Perkins, B., MacMillan-York, E., Martin, S., & Graven, S. per il NIC / Q 2005 Physical Environment Exploratory Group (2007). Lo sviluppo di pratiche potenzialmente migliori per supportare il neurosviluppo dei bambini nella UTIN. Journal of Perinatology, 27, S48-S74.

Danni dalla circoncisione infantile qui

Benefici dell'allattamento al seno vs formula infantile qui

POSTI CORRELATI:

https://www.psychologytoday.com/blog/moral-landscapes/201212/what-if-jesus-had-been-born-in-the-usa

https://www.psychologytoday.com/blog/moral-landscapes/201301/painkillers-childbirth-the-few-pros-and-many-cons

https://www.psychologytoday.com/blog/moral-landscapes/201301/whats-the-use-midwives-and-doulas

NOTA sulle ASSUNZIONI DI BASE:

Quando scrivo sulla natura umana, uso il 99% della storia del genere umano come riferimento. Questo è il contesto dei piccoli cacciatori-raccoglitori. Queste sono società "di ritorno immediato" con pochi possedimenti che migrano e si foraggiano. Non hanno gerarchia o coercizione e valgono generosità e condivisione. Esibiscono sia l'alta autonomia che l'alto impegno nel gruppo. Hanno un alto benessere sociale. Vedi il confronto tra la cultura occidentale dominante e questo patrimonio evoluto nel mio articolo (puoi scaricare dal mio sito web):

Narvaez, D. (2013). Il 99 per cento: sviluppo e socializzazione all'interno di un contesto evolutivo: crescere fino a diventare "un essere umano buono e utile". In D. Fry (a cura di), Guerra, pace e natura umana: la convergenza delle visioni evolutive e culturali (pp 643-672). New York: Oxford University Press.

Quando scrivo riguardo alla crescita dei bambini, presumo l'importanza del nido evoluto o della nicchia evolutiva evolutiva (EDN) per l'innalzamento dei neonati umani (che inizialmente è sorto oltre 30 milioni di anni fa con l'emergere dei mammiferi sociali ed è stato leggermente alterato tra i gruppi umani basato sulla ricerca antropologica).

L'EDN è la linea di base che uso per esaminare ciò che promuove la salute umana ottimale, il benessere e la morale compassionevole. La nicchia include almeno quanto segue: allattamento al seno iniziato da bambino per diversi anni, tocco quasi costante precoce, reattività al bisogno di evitare angosciare un bambino, compagnia giocosa con compagni di vita multietnica, assistenti sanitari multipli, sostegno sociale positivo e esperienze perinatali rilassanti .

Tutte le caratteristiche dell'EDN sono legate alla salute negli studi sui mammiferi e sull'uomo (per le recensioni, vedi Narvaez, Panksepp, Schore & Gleason, 2013; Narvaez, Valentino, Fuentes, McKenna e Gray, 2014; Narvaez, 2014). Quindi, si allontana dall'EDN i dati di riferimento sono rischiosi e devono essere supportati da dati longitudinali che durino tutta la vita, esaminando molteplici aspetti del benessere psicosociale e neurobiologico nei bambini e negli adulti. I miei commenti e post derivano da questi presupposti di base.

Il mio laboratorio di ricerca ha documentato l'importanza dell'EDN per il benessere del bambino e lo sviluppo morale con più documenti in lavorazione (vedi il mio sito Web per scaricare i documenti):

Narvaez, D., Gleason, T., Wang, L., Brooks, J., Lefever, J., Cheng, A., e Centri per la prevenzione della negligenza infantile (2013). La nicchia evoluta dello sviluppo: effetti longitudinali delle pratiche di caregiving sullo sviluppo psicosociale della prima infanzia. Ricerca sulla prima infanzia trimestrale, 28 (4), 759-773. Doi: 10.1016 / j.ecresq.2013.07.003

Narvaez, D., Wang, L., Gleason, T., Cheng, A., Lefever, J., e Deng, L. (2013). La nicchia evolutiva evolutiva e gli esiti sociomorali nei bambini di tre anni cinesi. European Journal of Developmental Psychology, 10 (2), 106-127.

Abbiamo anche un recente aspetto cartaceo sugli effetti degli adulti:

Narvaez, D., Wang, L, & Cheng, A. (2016). Evoluzione della storia del posticino evolutivo: relazione con la psicopatologia e la moralità degli adulti. Applied Developmental Science, 4, 294-309. http://dx.doi.org/10.1080/10888691.2015.1128835

Vedi questi per le recensioni teoriche:

Narvaez, D., Gettler, L., Braungart-Rieker, J., Miller-Graff, L., e Hastings, P. (2016). La fioritura dei bambini piccoli: linee di base evolutive. In Narvaez, D., Braungart-Rieker, J., Miller, L., Gettler, L., & Harris, P. (Eds.), I contesti per la crescita del bambino in giovane età: Evoluzione, famiglia e società (pagine 3-27 ). New York, NY: Oxford University Press.

Narvaez, D., Hastings, P., Braungart-Rieker, J., Miller, L., & Gettler, L. (2016). Bambino in giovane età che fiorisce come obiettivo per la società. In Narvaez, D., Braungart-Rieker, J., Miller, L., Gettler, L., e Hastings, P. (Eds.), I contesti per la crescita del bambino in giovane età: Evoluzione, famiglia e società (pagine 347-359 ). New York, NY: Oxford University Press.

Vedi anche questi libri:

Neurobiologia e sviluppo della morale umana: evoluzione, cultura e saggezza (WW Norton)

Evoluzione, esperienza precoce e sviluppo umano (Oxford University Press, 2013)

Paesaggi ancestrali nell'evoluzione umana (Oxford University Press, 2014)

Contesti per bambini piccoli Flourishing: Evolution, Family and Society (a cura di Braungart-Rieker, Miller-Graff, Gettler, Hastings; OUP, 2016)

PERCHÉ PREOCCUPARSI?

PERCHÉ MI STACCIABILE DI PREOCCUPARE LO SVILUPPO UMANO E LA MORALITÀ? Perché non sto zitto e faccio le mie ricerche, pubblico articoli, insegno e faccio il mio salario? Perché prendo dei rischi collegando i punti? È perché da tutti i segni, la cultura umana dominante sta sterminando se stessa insieme a molte altre specie. Il pianeta sopravviverà, qualunque cosa facciamo. La cultura dominante ha diverse caratteristiche insolite nella storia dell'umanità che sembrano essere causate da interferenze della cultura nello sviluppo biologico (vedi EDN sotto). Le stranezze sono i sintomi di cose andate storte. (Per una grande lettura su questo vedi il romanzo, Ishmael, di Daniel Quinn.)

Primo, la cultura dominante tratta piante, animali e altre entità come se non avessero uno scopo proprio, ma esistesse solo a beneficio dell'umanità. In secondo luogo, parte della ragione di questi atteggiamenti è un'insensibilità di fondo alle comunicazioni di altre forme di vita. Ai bambini viene insegnato a sopprimere ogni consapevolezza di una terra vivente. Terzo è il desiderio di dominare la natura invece di collaborare con esso. In quarto luogo, il desiderio di fare tutto all'immagine di una macchina, di un modo di essere sovranazionale è emerso in Occidente negli ultimi secoli e ora si impone al resto del mondo attraverso la forza combinata del potere militare-industriale-finanziario -corporato complesso in Occidente.

Tutte queste tendenze derivano dall'imprevedibilità neurobiologica di un sé nella prima età, costretta dalle pratiche culturali di educazione dei figli. Quindi sono fecondati da narrazioni che giustificano gli umani mal sviluppati ("geni egoisti") e mantengono la cultura distruttiva ("progresso").

Solutions Collecting From Web of "Che cosa mi hanno fatto gli adulti alla nascita: il punto di vista di un bambino"