Celebrità e disturbi alimentari

Molti di noi hanno quell'interesse suscitato dalle stelle – e talvolta persino l'ossessione – con le celebrità e le loro vite. Viviamo indirettamente attraverso di loro e proiettiamo i nostri bisogni e insoddisfazioni insoddisfatti attraverso la fantasia delle loro vite. E in qualche modo chi sono scossi per essere "migliori" di chi siamo.

Anche se spesso troviamo il bisogno di idealizzarli e talvolta di idolatrarli, le celebrità, dopo tutto, sono anche solo persone. Non vediamo la loro realtà, le loro routine "noiose" quotidiane e, soprattutto, non vediamo la lotta e il dolore che sottolineano la vita di quegli attori che hanno disturbi alimentari.

Dato il nostro interesse per le celebrità, mi viene spesso chiesto se queste figure pubbliche possano svolgere un ruolo vitale nel sensibilizzare i consumatori sui disturbi alimentari, o se la condivisione personale del loro disturbo faccia più "glamour" di questo grave problema che colpisce così tanti.

Se l'obiettivo di una celebrità è autenticamente quello di aiutare gli altri a capire che le pressioni esercitate da Hollywood, la nostra cultura e i media su di loro possono avere un effetto tossico – e non affascinante – allora sì, le loro parole ad altri malati possono avere impatto e significato. Inoltre, se un attore può rivelare la radice più profonda dei loro disturbi alimentari, la divulgazione può essere utile.

In questo modo, una celebrità intenzionata a condividere oltre le pressioni sulla superficie che li riguardano (cioè i media, i fan) e condividere autenticamente le proprie esperienze di vita, vulnerabilità, autostima e problemi relazionali, può essere molto utile per milioni di persone di persone che lottano con questi stessi problemi ogni giorno Quando qualcuno con un disturbo alimentare vede una celebrità che ha lavorato su molti degli stessi problemi che ha avuto, questo può aiutare a portare un nuovo senso di speranza e di scopo alla loro guarigione.

Il problema, come vedo, ha più a che fare con l'esposizione per la celebrità. Ad esempio, aiuta davvero le celebrità a recuperare rivelando il loro disturbo alimentare, o le rafforza e le espone ulteriormente a vulnerabilità, insicurezze, problemi di autostima che hanno già sperimentato nella vita? Non sempre la penso così, e alcuni non hanno scelta perché i media hanno esposto questi problemi per loro.

Alcuni attori prendono persino una posizione dannosa e usano il loro disturbo alimentare per promuovere ulteriormente la propria fama o attirare l'attenzione sulla propria capacità di rimanere magri. Ciò dà un'impressione falsa e molto dannosa che può rendere affascinante questo disturbo e trasformarlo in una mania per alcuni. Quelli di noi nel campo della salute mentale sanno che questo è un meccanismo per respingere i problemi psicologici che sono probabilmente esistiti molto prima che si sviluppasse il disturbo alimentare. I disordini alimentari sono autodistruttivi, quindi "usare" un disturbo alimentare per essere magro non sarebbe una scelta da parte di qualcuno che si sente bene con se stesso, persino con un attore.

Il messaggio è che anche le celebrità lottano e il grado in cui qualcuno ha bisogno di idealizzare o idolatrare la vita di una celebrità rivela il grado in cui quella persona è probabilmente insoddisfatta della propria vita. Qualche fantasia sulla vita degli attori è divertente, intrigante e funge da piacevole distrazione. Ma i disordini alimentari sono affari seri. Se un attore ha la grazia e la forza del carattere di rivelare e mantenere il proprio recupero e umiltà in seguito, allora le loro parole possono essere fonte d'ispirazione per gli altri che stanno soffrendo.

Solutions Collecting From Web of "Celebrità e disturbi alimentari"