Celebra i punti di forza: tuo, mio, di tutti

Possiamo essere inutilmente duri con noi stessi. L'autocritica diventa una seconda natura se non stiamo attenti. Questo occhio critico ben affilato ruota quindi verso l'esterno, diretto verso chiunque. La negatività viene prima … e infine. Ma non ha bisogno di essere in questo modo. Possedere un mirino positivo e che affermi la vita non solo è possibile; è disponibile gratuitamente

Perché non provare piacere nel riconoscere i nostri talenti e condividere le nostre gioie? Perché negare gli interessi e le passioni che contribuiscono a ciò che siamo? "Sì! Amo dipingere e vedere le mie opere appese in una galleria locale. "" Ci puoi scommettere! Sono elettrizzato ogni volta che lancio la palla dal campo giusto al piatto di casa. "" Oh piccola! Mi diletto a preparare un buon pasto. "E mentre ci illuminiamo su noi stessi, diventiamo presto più disposti a trasmettere i complimenti agli altri, sia il nostro apprezzamento per i loro talenti sia l'alta considerazione degli altri:" Amico mio mi ha detto della tua compassionevole cura per sua madre. "" Nessun altro può spiegare il calcolo usando analogie così intelligenti. "" La tua capacità di riparare le cose mi stupisce. "La gente parlava entusiasticamente della tua presentazione di diapositive."

Nel pensare di scrivere questo pezzo, ho continuato a tornare alla relazione amorosa del mio amico Kevin con l'armonica. Realizza davvero musica in collaborazione con questo strumento con molti nomi: arpa blues, bocchino, sax del Mississippi e trombone e pianoforte tascabile. La sua passione e la sua gioia assoluta quando suona riempiono la stanza e il cuore. Il mio apprezzamento per questa piccola arpa proviene direttamente da lui. Certo che non spoglia i complimenti, prima o decima mano, come se fossero immeritati. Lui può giocare! Si diverte nel divertimento altrui della sua musica? Perché mai no ?! Trasuda gioia senza alcuna traccia di arroganza – non c'è né tempo né respiro per vantarsi.

Kevin e la sua armonica servono come simbolo per abbracciare i doni della vita, sia le nostre capacità che quelle altrui. "Non sei abbastanza gentile con te stesso", ha detto al Maestro Zen Shunryu Suzuki innumerevoli studenti al suo arrivo negli Stati Uniti. Questo monaco buddista Zen giapponese riconosceva la negatività pervasiva e auto-diretta come un problema che valeva la pena di superare. Qual e il punto? Non dovremmo goderci le nostre vite? Siamo destinati a essere in disaccordo con noi stessi? Che strano! Così…. Puoi o non puoi suonare il piano? Tu o non hai talento per le lingue? Hai corso una maratona o no? Sei un bravo insegnante o solo un cattivo insegnante le cui lezioni in qualche modo si riempiono di studenti riconoscenti? Quanti vicini assaporano le verdure del tuo giardino? Mi avresti detto che avresti potuto ballare il tango?

Per anni ho chiesto agli studenti come sono apparsi alla porta del mio ufficio per "dirmi qualcosa di buono". Quando stanno lottando con Aristotele o problemi finanziari, bilanciamo la difficoltà ricordando le cose che fanno bene: trapuntare, giocare a calcio, allevare i bambini buoni , escursioni, cottura da zero, risoluzione di misteri nel laboratorio di chimica …. Frequentemente quando entro in un'aula di scuola elementare per un po 'di filosofia, inizio il nostro tempo insieme in un modo simile, chiedendo ai bambini alcune buone notizie. Le mani si sparpagliano: casa di cura visitata, test passati, spazzatura raccolta, un bel libro finito. Incontrando un gruppo adulto che forma il loro primo cerchio filosofico, spesso uso "introduzioni" come apertura per condividere con tutti ciò che amano fare, un'attività che li soddisfa e li eccita. Un modo così veloce per conoscere qualcuno! A quanto pare, persone di tutte le età e quasi tutte le circostanze accolgono la possibilità di una svolta positiva. A volte questo riconoscimento delle loro abilità e passioni sembra nuovo e un po 'imbarazzante. Come esperimento, suggerisco spesso che ogni persona passi una giornata (e spero di notte!) Ad allenarsi per cercare e cogliere ogni occasione uptempo. Pensaci. Dillo. Scrivilo. Ricordalo. Possiamo orientarci verso il mondo, impregnati di apprezzamento pronto: il mio vocabolario cresce con ogni cruciverba. La nostra mentalità può essere costruttiva come una regola: la tua passione per l'opera mi ha cancellato.

Ogni giorno ci presenta un'abbondanza di progetti di auto-miglioramento. Ma non solo ora. Pensi che saremmo più entusiasti di apportare i cambiamenti necessari se passassimo più tempo a celebrare i nostri punti di forza? Va bene! Sì, il mio drop shot di solito vince il punto. No, non perdo la pazienza nel traffico. Ci divertiremmo di più le nostre vite se passassimo con entusiasmo ad altri? Lascia che ti dica: i tuoi colleghi mi dicono quanto apprezzano il tuo umorismo. I tuoi suggerimenti hanno migliorato la mia scrittura. Adesso. Ecco il mio piano: coltivare uno spirito di generosità che si estende e si espande …. Sii più gentile con me e con te. Facile lo fa. Dì "sì" più di "no". Tira lontano dalla negazione e dalla negazione. Adesso.

Kevin mi ha dato una gomitata dopo una recente esibizione, confidando di aver "appreso questa nota quando avevo 17 anni." Ha imitato ogni leccata dell'armonica di Whammer Jammer nel gruppo "Aint't Nothin" di J. Geil Band, ma un party house e la memoria lo eccita ancora. Ascolta la festa in casa prendendo slancio. Proprio come la canzone dice "Baby, non controllarla". Condividi ciò che ami.

Solutions Collecting From Web of "Celebra i punti di forza: tuo, mio, di tutti"