Cattivo consiglio: segui il tuo cuore

A Alice mancherà molto, a quanto pare. Secondo coloro che piangevano il suo trapasso, era una fonte di sostegno emotivo e di consigli senza tempo come "Segui il tuo cuore". Chi è Alice? Una nonna della soap opera il cui elogio ho recentemente ascoltato.

Quindi, perché è "seguire il tuo cuore" cattivo consiglio? Cliched, certo. Ma come potrebbe questa problematica convenzionale approvata dalla soap-opera essere problematica? Sembra così pieno di speranza e innocuo. Anche se seguire il tuo cuore (sentimenti) può essere utile mentre la raccolta di informazioni, seguendo il tuo cuore nel prendere decisioni fa disservizio. .

Raccolta di informazioni

Mentre consideriamo ogni situazione in cui "segui il tuo cuore" incrocia le nostre menti, ci sono a disposizione tre risorse: sentimenti ("cuore"), intelletto ("testa") e intuizione ("budello"). Spigolare le informazioni disponibili da tutti e tre i regni è essenziale per prendere buone decisioni. Nota : molti di coloro che parlano di sentimenti ed emozioni con i clienti differenziano i due. I sentimenti sono le reazioni personali / interne, fisiche alla minaccia o all'opportunità. Le emozioni sono la nostra espressione pubblica / esteriore di sentimenti.

Sentimenti / Emozioni – seguendo il tuo "cuore"

I sentimenti (vissuti privatamente) sono inevitabili. Sono anche importanti fonti di informazione. In ogni situazione, si avvertono immediatamente sentimenti positivi o negativi. Notiamo l'intensità dei nostri sentimenti e notiamo un senso di urgenza di agire sui nostri sentimenti.

Agire spontaneamente su sentimenti positivi è spesso sicuro. Ma quando si tratta di sentimenti negativi, esprimere emozioni spontanee raramente è nel nostro interesse. Intenso non significa urgente!

Le buone decisioni si ottengono quando esercitiamo moderazione e continuiamo a raccogliere informazioni, indagando su ciò che il nostro intelletto e intuizione ci dicono sulla situazione. Nota : i risultati della ricerca ci informano che i sentimenti negativi provengono da più aree del cervello, ad esempio il sistema limbico e gli emisferi destro e sinistro. I sentimenti positivi, d'altra parte, sembrano essere accessibili principalmente nell'emisfero sinistro.

Intelletto: usando la tua "testa"

Una risorsa altrettanto importante per la raccolta di informazioni è il nostro intelletto, che fornisce l'analisi razionale, la valutazione dei pro e dei contro. "Pensarci attraverso" avviene nei lobi frontali e nell'emisfero sinistro. Sfruttare al meglio questa risorsa richiede anche l'attivazione di aree del cervello che ci consentano di inibire sensazioni / emozioni negative e di accedere a sentimenti / emozioni positivi. (Vedi il post precedente, Come addestrare il tuo drago )

Intuizione – fidati del tuo "budello"

Interi libri hanno affrontato l'intuizione ma non sono riusciti a chiarire il concetto. Lo sentiamo visceralmente. Crediamo che le donne ne abbiano di più. Tendiamo ad avere opinioni sull'opportunità o meno di crederci. Abbiamo problemi a mettere le parole in esso. Essenzialmente, l'intuizione fornisce reazioni forti ma in gran parte inspiegabili di disagio o conforto. Anche se siamo abbozzati su dettagli definitivi, coloro che hanno imparato a distinguere il "cuore" dal "budello" conoscono il valore innegabile dell'intuizione.

Una definizione piena e soddisfacente di intuizione ci ha eluso, fino a poco tempo fa. Ora abbiamo dati sulla neuroscienza che forniscono informazioni preliminari su quei misteriosi flash di informazioni. Infine, abbiamo una definizione teorica che ha senso. Quanto segue riassume ciò che viene ora ipotizzato: 1,2,3

  • Le informazioni non verbali dell'emisfero destro fluiscono continuamente verso l'emisfero sinistro. Per necessità, l'emisfero sinistro blocca la maggior parte di queste informazioni, proprio come si blocca una moltitudine di distrazioni interne ed esterne per concentrarsi e leggere questo post. L'intuizione, quindi, viene ipotizzata come ciò che sperimentiamo quando le immagini dell'emisfero destro, i ricordi, le associazioni ad esperienze simili del passato scivolano dai blocchi dell'emisfero sinistro e contribuiscono all'analisi della nostra situazione attuale. Dal momento che non abbiamo consapevolmente richiamato questa informazione, non ne riconosciamo immediatamente la rilevanza.

Il processo decisionale

Dopo aver raccolto informazioni da tutte e tre le fonti, siamo pronti ad agire. Al momento della decisione, lascia fuori i sentimenti. Non ignorare l'intelletto e l'intuizione seguendo il tuo cuore. Seguire i sentimenti porta all'acquisto di un abito seducente e bello dal budget, evitando le opportunità che producono ansia, sebbene potenzialmente gratificanti, e sottoponendo i nostri sposi a frustate. Quando lasciamo che le sensazioni dettino le decisioni, agiamo sulle urgenze primarie senza il beneficio di un input corticale più elevato.

Invece di seguire il tuo cuore, usa la testa e affidati al tuo intestino.

1. Louis Cozolino, The Neuroscience of Psychotherapy (NY: Norton, 2002), 115.130.

2. HA Nasrallah, "La coscienza cerebrale emisferica destra non integrata come intruso alieno: un possibile meccanismo per le delusioni schneideriane nella schizofrenia." Comprehensive Psychiatry , 26, n.3 (1985): 273-282.

3. Antonio Damasio, errore di Descartes (NY: Putnam, 1994).

Per ulteriori informazioni sul libro, vai su: www.everybodymarriesthewrongperson.com

Solutions Collecting From Web of "Cattivo consiglio: segui il tuo cuore"