Cat Naps: è deprivazione del sonno o qualcos’altro?

Aiutarti a capire come guidare potrebbe farti sentire assonnato …

Deposit Photos

Fonte: deposito delle foto

Quando per la prima volta uscivo con mia moglie, si addormentava durante un viaggio in auto che durava più di 15 minuti. Mia figlia ora è allo stesso modo. All’inizio pensavo che fossero solo stanchi o annoiati.

Questa settimana ho deciso di esplorare questo argomento interessante e uno su cui ho riflettuto a lungo nel corso degli anni. Recentemente, c’è stato un nuovo affascinante studio di ricerca, da sotto (Australia!) Che getta nuova luce su questo argomento.

Storicamente pensavo che molte persone che si sarebbero addormentate durante la guida o come passeggero in un’auto erano annoiate, private del sonno o affette da una sindrome chiamata Sopite. La sindrome di Sopite è una variante della cinetosi, in cui non ti senti male, ti addormenti quando ti muovi. Questo potrebbe avere qualcosa a che fare con il tuo sistema vestibolare (equilibrio nell’orecchio interno).

Tuttavia questo nuovo studio dall’Australia ha gettato nuova luce su questo argomento. I ricercatori sono stati in grado di scoprire che sono le vibrazioni alle basse frequenze (come proviamo quando guidiamo auto o camion) che nel tempo ci fanno sentire sempre più sonnolenti. Questo ha perfettamente senso per CHIUNQUE ha un bambino piccolo che si addormenta solo quando li guida intorno all’isolato in tarda serata! Più specificamente questi ricercatori hanno scoperto che i livelli di attenzione dopo aver guidato per soli 15 minuti iniziano a diminuire drasticamente, e di 30 minuti avranno un impatto significativo sulla capacità di stare all’erta e concentrarsi sulla strada. Dopo 60 minuti la sonnolenza era al massimo. Questi ricercatori pensano che ci siano vibrazioni che possono tenerti sveglio, e sono necessari ulteriori studi.

Quindi cosa dovremmo fare tutti con questa nuova informazione?

  • Se stai andando in auto per più di 30 minuti e ritieni che il sonno sia privato, prendi in considerazione un carpool, rideshare, Uber o un amico in modo che ogni 30 minuti possa essere spento.
  • Considerare piccole dosi di caffeina 15-25 minuti prima di una lunga guida e ogni 2 ore dopo. Ma ricorda di non essere troppo vicino all’ora di andare a letto!
  • Prendi la luce diretta del sole ogni mattina e poco prima di guidare per tenerti sveglio.
  • Seguire un programma di sonno regolare in modo da poter ridurre la privazione del sonno.

Capire come guidare può farti sentire assonnato è certamente una cosa importante per tutti noi di essere a conoscenza, ma se hai bisogno di dormire privatamente (a causa di una circostanza insolita) ci sono alcune persone che sono meglio a essere private del sonno di altri? Sembra che la risposta sia SÌ!

I medici pensano che potrebbero essere più vicini a capire chi può funzionare meglio con bassi livelli di sonno. La ricerca mostra che la mancanza di sonno sembra influenzare persone diverse in modi diversi, come tutti sappiamo che ci sono alcune persone che sembrano “prendere” la privazione del sonno meglio di altre! Avevo un compagno di stanza al college, e lui poteva fare un “all-nighter” senza problemi e andava bene il giorno dopo! Ammetto che ero un po ‘geloso.

Bene, alcuni scienziati pensano che possano sapere perché e la risposta è nei tuoi geni!

Un gruppo di ricercatori dell’Università della Pennsylvania ha fatto un esperimento interessante in cui hanno preso 32 persone, sono stati monitorati per 5 giorni. Due notti di 8 ore di sonno, seguite poi da 39 ore di non sonno, cioè privazione totale del sonno. I ricercatori hanno misurato i livelli di miRNA utilizzando campioni di sangue. Hanno inoltre testato diversi tipi di abilità cognitive, tra cui l’attenzione, la memoria e le prestazioni del throughput cognitivo (quanto velocemente e accuratamente le persone hanno completato i test).

Le molecole di miRNA sono piccoli frammenti di materiale genetico che regolano l’espressione genica. In genere funzionano impedendo agli RNA messaggeri di trasformare le informazioni memorizzate nei geni in proteine ​​funzionali.

Quindi quali sono le informazioni pratiche che puoi ottenere da questo studio?

È genetica, se non sei mai stato disturbato da bassi livelli di sonno, sembra essere qualcosa con cui sei nato, non qualcosa che puoi allenare a fare il tuo corpo.

Come nota a margine, anche se non “tiri tutta la notte” questi ricercatori hanno scoperto che se dormi solo 4 ore a notte per 5 notti di fila si verificano le stesse conseguenze!

  • Imparare da una tragedia di Facebook
  • Poliziotti che si uccidono
  • Perché gli animali sono biologicamente coscienti.
  • Supporting The Bereaved: It's A Marathon Not a Sprint
  • Zen Mindset
  • Stai avendo problemi di sonno?
  • Questo è un altro modo per evitare l'Alzheimer?
  • Cosa possiamo imparare da Winnie the Pooh
  • Gli antidepressivi sono sicuri durante la gravidanza
  • Le abilità linguistiche e culturali degli agenti dormienti
  • Lo yoga migliora il sonno per i malati di cancro
  • 5 ipotesi errate riguardo al cronico malato
  • Il carattere di un leader
  • Dice il sondaggio: dormi abbastanza per una lunga vita
  • La fine è vicina!
  • Vita programmata
  • 20 modi per ridurre lo stress durante il volo
  • Quando le droghe si mascherano da cibo, le persone possono morire
  • Quando vivi con l'orso
  • Qual è il palcoscenico più difficile della genitorialità?
  • Qualcosa di nuovo in Melatonina?
  • Lo studio Caron rivela "i 5 motivi principali" che le madri si rivolgono all'alcool
  • Un iPhone More Sleep-Friendly sulla strada? È quasi ora!
  • Ketamina: il nuovo farmaco per la depressione di Wonder
  • "Non riesco a mettere un prezzo sul mio cane. Sono tutti senza prezzo. "
  • Il momento giusto per il sesso
  • Quanto costa la spesa sanitaria?
  • La solitudine è solo un'altra forma di depressione?
  • Disregolazione: una nuova etichetta DSM per le infanzie infantili
  • "Sully" rivela come affrontare l'ansia?
  • La tua ora di andare a letto ti fa ingrassare?
  • Disturbi alimentari e pensieri suicidi
  • Cinque trucchi per sconfiggere la depressione invernale
  • Sfidare le mie convenzioni: il giorno in cui ho iniziato a mangiare di nuovo
  • Notizie dalla conferenza annuale sui sogni del 2016
  • Note sulla narcolessia: parte 2