C'è una brutta parte inferiore dell'empatia

Che tipo di creature sono umane comunque? Per tutto il XX secolo, siamo stati ritenuti aggressivi ed egoisti: la scimmia nuda. Ma ora la ricerca mostra che questo era inaccurato. Le prove accumulate dimostrano che molto più dei guerrieri, gli umani sono cooperatori.

Se noi umani non collaborassimo tra loro, non potremmo sopravvivere. Non essendo particolarmente forte o veloce, con problemi di vista e udito rispetto ad altre creature, e con mascelle e denti troppo deboli per fare molto bene a strappare, è una meraviglia che siamo gli animali migliori nel mondo di oggi. La migliore spiegazione per lo straordinario dominio umano è che lavoriamo insieme e sfruttiamo ciò che fanno gli altri. Insieme siamo più forti, più intelligenti di quanto chiunque altro possa essere solo e collettivamente abbiamo prosperato come specie.

Ciò che ci tiene insieme è l'empatia, la base emotiva che sta alla base delle comunità umane. Ma se l'empatia è una parte forte della natura umana, perché allora ci uccidiamo l'un l'altro con regolarità e periodicamente facciamo la guerra?

Lo stesso legame emotivo che ci lega anche noi ci separa. Per empatia viene la volontà di sacrificare noi stessi per coloro a cui teniamo. E ci preoccupiamo di più di coloro che ci sono vicini. Ci identifichiamo con la famiglia, i parenti, i connazionali e altri che rientrano in categorie speciali, come i correligionari.

E qui sta il problema. Identificandoci con un gruppo, tendiamo a respingere, denigrare o addirittura disdegnare altri che sono al di fuori del nostro gruppo. Quindi abbiamo gruppi e gruppi esterni, quelli che amiamo e quelli che odiamo, quelli di cui ci fidiamo e quelli che diffidano di noi. Ci piacciono quelli che ci piacciono e che tendono a detestare quelli che percepiamo come non simili a noi.

Il problema aggiuntivo con l'empatia e la sua "lealtà" derivata è che i gruppi esercitano un'enorme pressione per conformarsi. Questo va bene quando quell'applicazione è al servizio della cooperazione per il bene comune.

Ma l'applicazione della cooperazione attraverso i costumi, i costumi e le regole può finire in una conformità mortale. Ad esempio, The Almighty Latin King Nation è una famigerata gang negli Stati Uniti. Eppure la sua costituzione è un codice etico, affermando che "ogni membro della nazione deve onorare, rispettare e proteggere con la sua vita le vite e la reputazione di tutti i membri. . . Non ci devono essere furti all'interno della Nazione e [nessun atto] di vandalismo e distruzione di proprietà, e i graffiti sono fortemente scoraggiati. L'estorsione è fuori. "Continua," L'omosessualità è fuori. Sparare è fuori Manca di rispetto a un re, una regina, un fidanzato o un'amante. Il gioco d'azzardo è fuori. "

La costituzione di questa banda fa capire che c'è onore anche tra i ladri. Ma i re latini sono comunque dei teppisti.

Clan, tribù, nazioni e religioni hanno spesso escluso le opinioni delle minoranze come irrilevanti o pericolose. La malvagità è spesso avvolta nella rettitudine di gruppo.

La lezione dei recenti progressi nella scienza della natura umana è che c'è molto da fare per noi come specie per essere etici. Eppure è possibile che tutti i meccanismi pro-sociali incorporati in noi siano disabilitati, che le cose vadano moralmente storte, che gli istinti aggressivi e brutali superino quelli empatici, cooperativi e altruistici. Il ruolo dell'etica è mostrare perché quest'ultimo è preferibile al primo.

Solutions Collecting From Web of "C'è una brutta parte inferiore dell'empatia"