C'è amore a prima vista?

C'è davvero una cosa come l'amore a prima vista? Molti sostengono che c'è, e che ne hanno avuto esperienza diretta. Ma è solo per confondere l'attrazione sessuale con l'amore? L' amore "a prima vista" è persino possibile; e che cosa significa esattamente la qualifica "a prima vista" comunque? Quindi, prima definiamo i nostri termini e vediamo se possiamo dare un senso a questa idea popolare.

In effetti, l'idea dell'amore a prima vista sembra essere in qualche modo un termine improprio poiché non può essere ragionevolmente presa alla lettera. Questo perché il semplice vedere qualcuno non offre una finestra sufficiente sulla natura della persona vista. Ad esempio, vedere Brad Pitt o Gwyneth Paltrow nei loro ultimi film non è una base per amarli. In effetti, i personaggi che girovagano sullo schermo non sono in realtà gli stessi attori, un fatto evidente che alcuni groupies sembrano mancare. Questi fan possono essere attratti sessualmente o infatuati dagli attori, ma non si può dire che li amano perché in realtà non li conoscono anche se conoscono alcune cose su di loro (ad esempio, dalle rubriche dei pettegolezzi). Allo stesso modo, nel vedere semplicemente gli altri senza mai avere l'opportunità di conoscerli, non si può ragionevolmente affermare di amarli. Anzi, in alcuni casi, quando arriviamo a conoscere gli altri che ammiriamo da lontano, potremmo persino arrivare a considerarli addirittura repulsivi!

Tuttavia, alcune persone credono che ci possa essere un'esperienza mistica di unità che accompagna per la prima volta la semplice vista degli amati. Forse c'è un senso di déjà vu innescato dall'avere conosciuto questa persona in una vita precedente. Forse a prima vista la tua "altra metà" ti trascina verso di lui come i poli opposti di una calamita. Così, Platone sosteneva che, quando le nostre anime scendevano dal cielo alla terra, erano divise, così che incontrare la tua anima gemella per "la prima volta" in questa vita era una sorta di riunione. Notate, tuttavia, che tali spiegazioni metafisiche dell'amore a prima vista includono anche qualche esperienza diretta precedente con la persona in questione. Quindi, anche accettando tali spiegazioni, dobbiamo ammettere che l'amore a prima vista non è veramente amore a prima vista . C'è una sorta di familiarità; noi non vediamo semplicemente gli altri e poi, automaticamente, li amiamo. C'è ciò che Bertrand Russell chiamava "conoscenza per conoscenza". Conosciamo direttamente gli altri in un certo modo, prima di arrivare ad amarli.

Tale conoscenza può essere cognitiva (quello che ti dice, e quali emozioni e atteggiamenti esprime); uditivo (il suo tono di voce); cinestetica (il modo in cui muove il suo corpo); olfattivo (il suo profumo); tattile (come si sente come in un abbraccio); e anche gustativo (come nel "gusto" del primo bacio). Questo non significa che tutti questi tipi di conoscenza siano indispensabili per "amare a prima vista"; tuttavia, questa conoscenza non può essere significativamente limitata alla sola percezione visiva.

Quindi l'amore a prima vista potrebbe rivelarsi più, molto di più, di quello che in un primo momento incontra l'occhio! Pertanto, valutiamo invariabilmente anche gli elementi della nostra conoscenza del potenziale amato. Ha un buon senso dell'umorismo (secondo te)? È articolato? Il tono della sua voce risuona bene con te? La sua morale, come espresso, è coerente con la tua (per esempio, lei dice che è contro l'agricoltura industriale e così anche tu?)? Quali messaggi ti sta trasmettendo attraverso il suo corpo e ti senti a tuo agio con loro? Cosa ti sta dicendo con i suoi occhi? Qui, la valutazione di tale conoscenza sembra avvenire in gran parte a livello viscerale o "intestinale". Non si analizzano attentamente e si costruiscono argomentazioni razionali per difendere le proprie valutazioni. Uno all'inizio reagisce. Questo è ciò che dà alle gambe la metafora di "l'amore è cieco".

Certamente, l'attrazione sessuale per l'altro fa parte della "chimica" e aggiunge il suo sapore alla gestalt complessiva, ma non è l'unico ingrediente dell'amore a prima vista. Questa pozione d'amore sembra essere piuttosto complessa, una miscela di conoscenze di varie varietà sensibili e le loro valutazioni viscerali, compresi gli ingredienti cognitivi. Tutti questi ingredienti informativi sono "mescolati" (elaborati mentalmente) in un tutto, che è maggiore della (netta) dalla somma delle sue parti.

Chiaramente, una parte sostanziale di questa elaborazione delle informazioni viene eseguita in un periodo di tempo relativamente breve, ad esempio, in una prima data o anche quando si incontra qualcuno per la prima volta nel negozio di alimentari; ed è una tale elaborazione delle informazioni che è necessaria per dare un senso all'idea dell'amore a prima vista. In effetti, tali elementi di conoscenza e le loro valutazioni (viscerali) sembrano rendere conto della chimica tra le persone. Quindi, lasciando da parte, ogni punto di vista metafisico della conoscenza precedente, forse è più edificante parlare in termini di amore a prima conoscenza , piuttosto che amore a prima vista; in quanto il riferimento alla vista oscura il fatto che la percezione visiva non è l'unica base di tale amore. Quindi c'è una cosa come l'amore al primo conoscente? In effetti, questa domanda più ampia sembra risuonare bene con ciò che è solitamente inteso quando viene sollevata la domanda più ristretta, solo che è più comprensibile per le ragioni dichiarate.

Tuttavia, dietro questa domanda più ampia c'è un'ulteriore domanda pressante: come puoi capire la differenza tra il fatto di amare e amare qualcuno al primo incontro? In effetti, il fatto che piaccia a qualcuno, anche a chi piace molto a qualcuno, non è lo stesso che amare la persona. Quindi, mentre puoi sicuramente avere simpatia al primo conoscente, puoi anche amare al primo incontro? Per rispondere a questa domanda, dobbiamo ovviamente avere un'idea di cosa significhi amare qualcuno.

Nel mio blog, "Quanto sei bravo ad amare?" Ho presentato la mia visione dell'amore come un'attività che coinvolge una serie di attività di cura tra cui essere leali, coerenti, schietti, affidabili, premurosi, empatici, tolleranti, benefici e di essere lì. Come tale, ho sostenuto che "amare è un'attività intima, personale che cerca il benessere, la felicità e la sicurezza di un altro". Nel caso dell'amore al primo conoscente, che è una specie di amore romantico, c'è anche attrazione sessuale per l'altro, a cui mancano altri tipi di amore come quello di un genitore per un bambino. D'altra parte, la cura profonda dell'altro associata a tutti i tipi di relazioni d'amore sembra essere assente nell'amore al primo conoscente, poiché il tempo necessario per coltivare le attività coinvolte in questa relazione di cura è assente. Quindi, questo concetto di amore come cura intima significa che è impossibile che ci sia amore al primo conoscente?

In effetti, l'amore richiede tempo per coltivare e, innamorato di prima istanza, non c'è semplicemente abbastanza tempo per le attività di amare da portare a compimento. Ma non essere così veloci da respingere l'idea; perché sembra che ci sia ancora spazio per un precursore dell'amore in piena regola. Questo non è comunemente chiamato innamoramento. Quindi c'è una cosa come innamorarsi alla prima conoscenza?

Qui, la metafora del "cadere" è abbastanza utile. Nell'atto di cadere, uno è ancora nel processo. Non è un fatto compiuto. Il processo di innamoramento è iniziato e col tempo può essere "pienamente" attualizzato nella misura in cui qualcosa in questo mondo imperfetto si è mai completamente realizzato. Nei casi di amore a prima conoscenza, sembra esserci un desiderio sincero di essere leali, coerenti, schietti, affidabili, premurosi, empatici, tolleranti, benevoli e di essere lì per l'altro. Può anche esserci una disposizione o tendenze in questa direzione, che possono giungere a compimento con la maturazione della relazione.

Di conseguenza, c'è un chiaro significato all'idea di innamorarsi alla prima conoscenza . È qui che, dopo un primo incontro, ti esprimi appassionatamente ed esuberante: "Questo è colui con cui voglio passare il resto della mia vita; questo è colui che amerò sempre e che cerco; quello con cui condividerò i miei più profondi segreti e i cui segreti più profondi sono, nelle mie mani, sicuro e protetto. "Nella misura in cui questa non è finzione ed è genuina, non solo attrazione sessuale o infatuazione, può essere l'inizio di un impegno per tutta la vita.

Certo, le cose potrebbero cambiare. Dopo tutto, le persone cadono dentro e fuori dall'amore; e ovviamente alcune persone confondono la semplice attrazione sessuale con l'amore e non si innamorano mai veramente. Ma amare, come un'intima attività umana di profonda cura, ha un inizio, e può iniziare alla prima conoscenza e anche alla seconda o alla terza, e anche diversi anni lungo la strada.

Dal momento che questo è ciò che in realtà è inteso dall'idea di "amore a prima vista", sicuramente esiste, e non c'è motivo di supporre il contrario. Certamente, coloro che hanno avuto l'esperienza di innamorarsi al primo conoscente sanno bene cosa significa. Posso parlare della mia esperienza. Cosa ne pensi?

Solutions Collecting From Web of "C'è amore a prima vista?"