Buon 4 luglio – Quanto sei indipendente?

Il 4 luglio è un buon periodo dell'anno per chiederti quanto sei indipendente? Sei dipendente, pseudo-indipendente o indipendente?

Dipendente: sei bisognoso. Ti appoggi alle persone. Cerchi di far sì che altre persone assumano i tuoi problemi come loro responsabilità di risolvere. Hai il bacio della morte per quanto riguarda le relazioni personali e professionali. Devi alzarti e crescere.

Pseudo-indipendente: agisci senza bisogno, ma sei davvero orgoglioso, non credo che nessun altro lo farà nel modo giusto e non vorrà essere guardato da nessuno. Non puoi davvero fare la vita senza altre persone. Il tuo "impero" non è altro che un serraglio di vetro, ma finché non lo vedi in quel modo, non ti sembra importante per tutti gli altri.

Indipendente: sei necessario. Ti inclini alle persone. Ottieni input dagli altri, ma mantieni i tuoi problemi come tue responsabilità. Sei abbastanza maturo per rendertene conto fino a quando non puoi essere efficacemente interdipendente, non puoi essere indipendente.

Come diventare indipendenti

La misura della vera indipendenza è quanto sei autosufficiente, intraprendente e coatto.
Lavoro con molti CEO, dirigenti e senior manager di successo per avere ancora più successo. Qualcosa che hanno in comune e in vanga sono autosufficienza, intraprendenza e coabilità.

L'autosufficienza significa che la loro modalità predefinita deve essere responsabile e assumere responsabilità crescenti per favorire le loro società, i loro team e le loro missioni. Non passano il dollaro, fanno scuse o rimangono sommersi dall'indecisione.

La disponibilità significa che sono chiari riguardo alle risorse di cui hanno bisogno per raggiungere i loro obiettivi e non esitano nell'accedere a tali risorse. Sono anche reciprocatori per natura, nel senso che non danno per scontato lo sforzo altrui e restituiscono a coloro che li aiutano.

La coababilità significa che cercano, ascoltano e agiscono in base ad input solidi e rilevanti da parte degli altri (anche i più grandi atleti hanno allenato la loro intera carriera). Nel realizzare il valore di tale coaching hanno imparato anche a essere grandi allenatori per la loro gente. NON sono "know-it-alls", ma sono costantemente alla ricerca di sapere tutto per poter prendere le decisioni migliori.

Più te stesso e i tuoi figli sono autosufficienti, pieni di risorse e coabitanti, migliore è la tua e la loro vita. Meno te e loro sono di ognuno di questi (e più sei eccessivamente dipendente o ti comporti come "conosciuti tutti"), peggiore sarà la tua e la loro vita e più miserabile te e loro lo saranno.

Parla con i tuoi figli di cosa significa essere indipendenti per loro. Dopo che gli hanno risposto, chiedi loro cosa pensano riguardo alle nozioni di essere autosufficienti (traducilo in modo che siano in grado di dipendere da te stesso), intraprendenti (traducendolo in modo da trovare soluzioni e il miglior aiuto per i problemi che hanno può essere affrontato) e collegabile (traducilo in modo da trovare le persone migliori per dare loro il miglior consiglio per aiutarli a fare qualsiasi cosa vogliano fare).

Solutions Collecting From Web of "Buon 4 luglio – Quanto sei indipendente?"