Brutal Honesty è il nuovo Prozac

Purchased from Shutterstock by UCLA for Dr. Gordon's usage
Fonte: acquistata da Shutterstock dalla UCLA per l'uso del Dr. Gordon

Una persona su quattro oltre i quaranta è affetta da antidepressivi. [1] Più di 10 milioni di persone, me compreso, pesano più di 500 sterline; la tossicodipendenza e l'alcolismo sono ai massimi storici (nessun gioco di parole) e l'economia è più stretta dei miei jeans attillati. Là fuori c'è una giungla: i terroristi stanno piantando bombe come se fossero giunchiglie e pazzi pistoleri aprono casualmente il fuoco su scuole, chiese, aeroporti, stazioni ferroviarie e centri commerciali – ovunque, in qualsiasi momento e per ragioni che nessuno di noi capisce. Non c'è da meravigliarsi che così tante persone siano su antidepressivi, ubriachi, lapidati o in coma di carboidrati – c'è più stress dell'ossigeno nell'aria. Lo stress è un importante contributo alla maggior parte delle malattie, così come alla violenza domestica e sul posto di lavoro. [2-8] Il Dr. Alex Korb, noto esperto di depressione e autore di The Upward Spiral, afferma che lo stress è un fattore importante nella depressione. Quindi, "Houston abbiamo avuto un problema."

Dobbiamo fermare lo stress alla fonte, che non è la persona, il luogo o la cosa che troviamo stressante, ma la nostra percezione della minaccia rispetto alla percezione del controllo che circonda la persona, il luogo o la cosa . [9-17] La soluzione è semplice: brutale onestà, meticolosa auto-scrutinio e accettazione incondizionata di persone, luoghi e cose. Sì, questo è controintuitivo, ma colleghiamo i punti.

Neurosignatures

Purchased from Shutterstock by UCLA for Dr. Gordon's usage
Fonte: acquistata da Shutterstock dalla UCLA per l'uso del Dr. Gordon

Tutto ciò che vediamo, ascoltiamo, tocchiamo, odoriamo o gustiamo crea una neurosegneria unica nel nostro cervello. Le neurosegni sono come segni di inchiostro su un pezzo di carta; non possono essere cancellati solo sovrascritti da altre neurochirografie (come cambiare un 8 in uno 0 su un assegno). [18] Esistono due tipi di neurochirurgia: dal basso verso l'alto e dall'alto verso il basso. Nelle neurosegnazioni dal basso verso l'alto, le informazioni sensoriali viaggiano dal corpo fino al cervello. Creiamo neurosegnamenti top-down con il pensiero e le informazioni viaggiano dal cervello fino al corpo. [18-20] Una volta creata una neurosegnazione, è integrata nel nostro cervello, come mettere il sale in un brodo vegetale. La zuppa e il sale si cambiano a vicenda. La zuppa ora ha il sapore di questa zuppa di sale, e ora il sale sa di sale in questa zuppa. [18-20]

Ogni volta che sperimenta qualcosa di simile a una neurosegnazione, crea una nuova neurosegnazione e attiva la vecchia neurosegnalazione. Più una neurosegnazione è attivata, più pronunciata diventa. Questa è una grande notizia se si stanno sovrascrivendo le neurosegnazioni negative rigenerando continuamente neurotrasmissioni dall'alto verso il basso positive. Sul rovescio della medaglia, se il pensiero, i media o le esperienze attivano costantemente neurosegnali negativi, diventa brutto perché le neurosegnazioni negative creano stress. [18-20]

Regolazione dello stress

Il cervello elabora lo stress come una minaccia e si prepara all'eventualità di combattere-o-volare, entrando in modalità "sopravvivi adesso, fai domande più tardi". [21-25] Perché quando i nostri antenati hanno udito un suono, potrebbe essere un tumbleweed o un leone. Se correvano immediatamente, avevano più possibilità di sopravvivere che se si fermassero a pensarci. Quindi, le strutture cerebrali coinvolte non possono distinguere tra minaccia percepita e reale. Il dott. Stephen Kosslyn ha dimostrato questo quando non ha riscontrato differenze nella risposta cerebrale dei suoi soggetti a eventi reali o vividamente immaginati in uno studio sulla tomografia a emissione di positroni (PET). [26]

Purchased from Shutterstock by UCLA for Dr. Gordon's usage
Fonte: acquistata da Shutterstock dalla UCLA per l'uso del Dr. Gordon

Questo è problematico perché la percezione distorta porta a un uso eccessivo della nostra risposta allo stress, che fa sì che i meccanismi protettivi del nostro corpo passino da attività a passività. È come guidare i freni della tua auto giù per la collina e indossare le pastiglie dei freni. [23, 24] Gli sbalzi di pressione sanguigna e il rapido metabolismo del glucosio, causato dalla risposta allo stress, sono attività se stai effettivamente preparando a combattere o correre. Tuttavia, quando sono impegnati cronicamente, le tue risposte allo stress diventano malattie cardiovascolari, diabete e disordini metabolici. [25] Lo stress eccessivo e le malattie croniche portano spesso a depressione, ansia e altri stati mentali compatibili con il Prozac. Tuttavia, non deve arrivare a questo, se cambi la tua percezione di controllo e minaccia con brutale onestà.

Onestà brutale

Purchased from Shutterstock by UCLA for Dr. Gordon's usage
Fonte: acquistata da Shutterstock dalla UCLA per l'uso del Dr. Gordon

La verità potrebbe non essere sempre brutta, ma non è mai carina – specialmente quando sono coinvolti demoni privati. Devi chiederti "Chi sono io e cosa dico che faccio contro ciò che effettivamente faccio?" Quello che dici che fai è chi senti di dover essere; quello che fai in realtà è chi sei veramente. Devi esplorare questa discrepanza per capire la tua compatibilità con il mondo e valutare le realtà intrinseche e consensuali della tua vita.

Le realtà intrinseche sono cose che sono reali ed esistono in natura, come fuoco, malattie, respirazione, tipi di corpo e sfilate.

Gli esseri umani creano realtà consensuali e le rendono reali aderendo ad esse, come bellezza, classe e valore totale basato esclusivamente sulla ricchezza o sull'occupazione. Chi sei veramente e ciò che desideri e di cui hai bisogno è una realtà intrinseca. Chi ti hanno detto che dovresti essere, e quello che ti viene detto che dovresti è spesso una realtà consensuale. Se credi di essere brutto, non è perché sei brutto – è perché ti sei iscritto a una realtà consensuale incompatibile.

Purchased from Shutterstock by UCLA for Dr. Gordon's usage
Fonte: acquistata da Shutterstock dalla UCLA per l'uso del Dr. Gordon

Annullare la sottoscrizione da realtà consensuali incompatibili aumenterà la percezione del controllo e diminuirà la percezione della minaccia aumentando la percezione del valore sociale. Questo diminuisce la percezione della minaccia perché siamo una specie sociale e per i nostri antenati l'esclusione sociale significava morte certa. Quindi il vecchio cervello dei mammiferi controlla da vicino indicatori di valore sociale – molti dei quali, nel mondo moderno, sono realtà consensuali.

Devi anche accettare persone, luoghi e cose così come sono. L'accettazione non è l'acquiescenza, l'apatia, la passività, l'autocompiacimento o l'approvazione – è solo una verità più brutale. Non hai il controllo su persone, luoghi o cose. Tu controlli solo la tua risposta – e questo è tutto ciò che devi controllare. Quando si passano giudizi su altre persone, luoghi o cose, diventano minacciosi. "Qualcosa non è come dovrebbe essere" minaccerà il cervello ogni giorno, tutto il giorno. Al contrario, "Non sono interessato a questo, ma questo è come dovrebbe essere, quindi risponderò in questo modo" aumenta la percezione del controllo e diminuisce la percezione della minaccia.

Nell'economia umana siamo i penny, e vari gruppi e nazioni sono i nickel, le monete, i quarti e i dollari. Se ognuno di noi si prende cura di un solo centesimo, i nichel, le monetine, i quarti e i dollari si prenderanno cura di se stessi. E avremo un'economia sociale più sana in un mondo più gentile, privo di Prozac. -Rimuovi favoloso e fenomenale.

Iscriviti alla mia mailing list per ricevere le notifiche di nuovi messaggi

O visitami a:

Huffington Post

Il Los Angeles Times

Centro UCLA per la Neurobiologia dello stress

Dr. Gordon online

Facebook

cinguettio

Riferimenti

1. Wehrwein, P. Un aumento sbalorditivo nell'uso di antidepressivi da parte degli americani. 2011; Disponibile da: http://www.health.harvard.edu/blog/astounding-increase-in-antidepressant….

2. Ramachandruni, S., E. Handberg e DS Sheps, stress psicologico acuto e cronico nella malattia coronarica. Curr Opin Cardiol, 2004. 19 (5): p. 494-9.

3. Ziegelstein, RC, stress emotivo acuto e aritmie cardiache. JAMA, 2007. 298 (3): p. 324-9.

4. Buruck, G., et al., Lo stress psicosociale acuto e le abilità di regolazione delle emozioni modulano le reazioni empatiche al dolore negli altri. Front Psychol, 2014 5: p. 517.

5. Porcelli, AJ, AH Lewis e MR Delgado, lo stress acuto influenza i circuiti neurali dell'elaborazione della ricompensa. Front Neurosci, 2012. 6: p. 157.

6. Koob, GF, et al., La dipendenza come disturbo da stress eccessivo. Neurofarmacologia, 2014. 76 Pt B: p. 370-82.

7. Hellhammer, J., et al., Carico allostatico, stress percepito e salute: uno studio prospettico in due gruppi di età. Ann NY Acad Sci, 2004. 1032: p. 8-13.

8. Legato, MJ, Il carico allostatico: come lo stress ci fa ammalare. Gend Med, 2010. 7 (5): p. 458-60.

9. Joukhador, J., F. Maccallum e A. Blaszczynski, Differenze nelle distorsioni cognitive tra i giocatori problematici e quelli sociali. Psychol Rep, 2003. 92 (3 Pt 2): p. 1203-1214.

10. Cornwell, BR, et al., Risposte di amigdala evocate a facce negative rivelate da beamformers MEG adattativi. Brain Res, 2008. 1244: p. 103-12.

11. Staebler, K., et al., Espressione emotiva facciale in reazione all'esclusione sociale nel disturbo borderline di personalità. Psychol Med, 2011. 41 (9): p. 1929-1938.

12. Miyahara, M., et al., Connettività funzionale tra amigdala e regioni facciali coinvolte nel riconoscimento della minaccia facciale. Soc Cogn Affect Neurosci, 2013. 8 (2): p. 181-9.

13. Bruhl, AB, et al., Correlazione neurale dell'elaborazione di emozioni generali alterate nel disturbo d'ansia sociale. Brain Res, 2011. 1378: p. 72-83.

14. Das, P., et al., Percorsi per la percezione della paura: modulazione dell'attività dell'amigdala mediante sistemi talamo-corticali. Neuroimage, 2005. 26 (1): p. 141-8.

15. Carr, D., KJ Jaffe e MA Friedman, maltrattamenti interpersonali percepiti tra gli americani obesi: razza, classe e genere? Obesity (Silver Spring), 2008. 16 Suppl 2: p. S60-8.

16. Giorello, G. e C. Sinigaglia, Percezione in azione. Acta Biomed, 2007. 78 Suppl 1: p. 49-57.

17. Li, CS, et al., Alternanza percettiva nel disturbo ossessivo-compulsivo – implicazioni per un ruolo del circuito cortico-striatale nella consapevolezza mediata. Behav Brain Res, 2000. 111 (1-2): p. 61-9.

18. Sale, W., sindrome dell'intestino irritabile e connessione del corpo mentale. . 2002, Columbus, OH: Parkview Publsihing

19. Pert, C., Molecules of Emotion. 1997, New York, New York: Scribner.

20. Pert, CB, La saggezza dei recettori: neuropeptidi, le emozioni e il corpo. 1986. Adv Mind Body Med, 2002. 18 (1): p. 30-5.

21. McEwen, BS, Brain on stress: come l'ambiente sociale entra sotto la pelle. Proc Natl Acad Sci USA, 2012. 109 Suppl 2: p. 17.180-5.

22. McEwen, BS, Stress e plasticità ippocampale. Annu Rev Neurosci, 1999. 22: p. 105-22.

23. McEwen, BS, Stress e l'invecchiamento dell'ippocampo. Front Neuroendocrinol, 1999. 20 (1): p. 49-70.

24. McEwen, BS, Fisiologia e neurobiologia dello stress e dell'adattamento: ruolo centrale del cervello. Physiol Rev, 2007. 87 (3): p. 873-904.

25. McEwen, BS, effetti protettivi e dannosi dei mediatori dello stress: ruolo centrale del cervello. Dialogues Clin Neurosci, 2006. 8 (4): p. 367-81.

26. Kosslyn SM, TW, Sukel KE, Alpert NM., Due tipi di generazione di immagini: prove dal PET. . Cogn Affect Behav Neurosci., 2005 Mar ;. 5 ((1) :): p. 41-53.

Solutions Collecting From Web of "Brutal Honesty è il nuovo Prozac"