Breaking Bad and Morality

La mente è il suo posto, e in se stessa

Può fare un po 'di inferno, un inferno di cielo.

Il personaggio di Tony Soprano è talmente platonico. Il personaggio di Walter White è talmente Miltonico. Forse questo è stato ovvio per chiunque abbia guardato questi spettacoli e letto Plato e Milton, ma, essendo cresciuto nelle repliche di Three's Company , sono ancora piuttosto sbalordito da quanto sofisticata sia stata la nostra programmazione televisiva.

Ho avuto l'occasione di leggere Milton's Paradise Lost di recente, e ogni volta che Satana entrava in scena, potevo solo pensare a Walter White. Che gli scrittori di Breaking Bad e Milton la pensino così similmente, sembra strano.

… chi vince

Con la forza, ha vinto ma metà del suo nemico.

Il diavolo di Milton, come avrebbe fatto Tony Soprano, non picchia i suoi avversari in faccia. Invece li convince, con le sue storie manipolative e le parole lusinghiere, a ribellarsi in modi che prima non avevano considerato. Quando Walter White ha uno scontro finale con sua moglie, lei non lo supplica di non colpirla. Invece, lei chiede di non "dire un'altra parola".

Questo è strano, penso. Dalla maggior parte dei cattivi, temi qualcosa di fisico. Dopotutto, potrebbe sembrare un grande sollievo che il cattivo nella tua cucina cerchi solo di parlarti di qualcosa.

Come può questo tipo di persuasione personificare il male?

Una "persona cattiva" nella modalità Platonica potrebbe essere spettacolare. Ho paragonato Tony Soprano a Medea. Tony e Medea commettono errori come tutti noi, ma lo fanno su una scala molto più grande della media. Quindi potremmo guardarli, ammirati dalla portata delle loro cattive azioni. Tuttavia, la rappresentazione platonica del cattivo comportamento rende i motivi di tale persona quasi del tutto privi di interesse. Perché le persone fanno cose cattive? Platone ha una risposta piuttosto semplice: perché non stanno pensando in modo chiaro, e certamente non a lungo termine, e ne traggono piacere. (Immagina che lui dica "duh" dopo quello.) Perché Tony Soprano ha scattato? Sbarazzarsi si sente bene. Può anche funzionare. Le sue motivazioni non erano misteriose. Ha anche riconosciuto che la sua rabbia lo ha aiutato a controllare le persone. Ha ottenuto ciò che voleva sfuggendo al controllo.

Walter White d'altra parte è rappresentato come avente motivazioni così complesse che gli spettatori sono lasciati a scrutare su di loro. È fuori per la vendetta, per dimostrare qualcosa, ma cosa? A cui? Per cosa? Si sta ribellando (e forse lo ammiriamo un po '?) Ma ancora, da cosa? Ha sempre detto che ha fatto quello che ha fatto per la sua famiglia, anche quando non aveva più senso.

Meglio regnare all'inferno, piuttosto che servire in cielo.

Prima della spiegazione che Walt ha fornito, nel finale, Daniel Rodriguez ha scritto che "Walt si è sentito un fallimento da prima dello spettacolo. È un insegnante di scuola superiore che ha scarso controllo sulla sua casa e ha perso miliardi di dollari vendendo la sua parte di materia grigia. Non penso che questo sia mai stato davvero un mezzo per la fine di provvedere alla sua famiglia; era la fine sostituita per tutto ciò che pensa di aver perso ".

Più vedo / Piacere su di me, molto più sento / Tormento dentro di me …

Milton's Satan è in una situazione parallela. È addolorato dalla promozione degli altri nello stesso modo. Come Walt, anche Satana sa che non potrà mai davvero "cavarsela" con quello che sta facendo, ma in qualche modo decide che lo sforzo vale comunque.

Il rapporto di Walt con il denaro è troppo strano per spiegarlo solo in termini di sicurezza per la sua famiglia. Non solo rischia regolarmente i soldi e mette a rischio la vita della sua famiglia (rischiando il punto), ma non finiscono nemmeno per volere i soldi.

Non si tratta di soldi. Non funziona nessuna spiegazione diretta (platonica).

Ned Swan ha spiegato, "Psicologicamente, immagino che il grande mucchio di soldi aiuti a lenire la dissonanza cognitiva che la coppia felice sente naturalmente di fronte al drastico divario tra le persone che sono diventate e le persone che vogliono essere. Penso che più profondamente si tuffano nell'abisso morale – o più forte si rompono male – più importante diventa il denaro per giustificare ciò che hanno fatto alla loro integrità. A questo punto, il danno che hanno causato è drasticamente sproporzionato, indipendentemente da come lo si divide, al "godimento" che la famiglia può sperimentare usando i soldi. Quindi sembra che abbiano afferrato una misura quantitativa di guadagno per giustificare la profonda perdita morale. Non penso che funzioni molto bene. "

È questo che Milton stava cercando di ottenere, come personificò il male nel suo poema epico? Che quando agiamo attivamente nei nostri stessi interessi, è forse, nel peggiore dei casi, un modo per giustificare una profonda perdita morale?

Nel finale, Walt alla fine ammette con sua moglie che "l'ho fatto per me. Mi è piaciuto. Ero bravo a farlo. E io ero davvero … ero vivo. "

Lo spettacolo è così attento, così abile, che all'inizio, come molti spettatori, mi sono appena chiesto come a Walt piacesse tutto così tanto. Sembrava non goderselo. Sembrava che stesse attraversando un incubo dopo l'altro. Che strano tipo di divertimento che doveva essere, pensai.

Poi ho letto Milton's Satan, finalmente, parlando di gioia. "Nella miseria", dice, "trova una tale ambizione nella gioia". Ancora una volta, mi sono meravigliato di questo. Gioia? È gioia?

Alla fine queste righe di Walt mi furono spiegate. Certo che non gli piaceva. L'ha vissuto proprio come abbiamo visto. Era, fondamentalmente, infelicità. Walt, fino in fondo, sta mentendo a se stesso. Proprio come doveva essere Satana.

Non c'è posto per il pentimento? Nessuno per Parden a sinistra? Nessuno se ne è andato ma per sottomissione; E quella parola Disdegno mi proibisce e il mio timore di vergogna

Dove Platone ci avverte di pensare attentamente attraverso le nostre vite, in modo da poter capire perché la via facile per quello che vogliamo non ne valga la pena, Milton sta dando una lezione morale diversa. Sembra suggerire che possiamo pensare noi stessi sciocco. E un rischio per noi, più grande della violenza, è ciò di cui siamo entrati in discussione, o, in cosa ci stiamo parlando.

Non ricordo davvero che una cosa del genere sia mai arrivata al Regal Beagle.

Per alcune analisi molto sofisticate della natura Miltonica di Breaking Bad, vedi i saggi originariamente pubblicati su LA Review of Books di Andrew Lanham e Michelle Kuo e Albert Wu.

Jennifer Baker, Ph.D. è un professore associato di filosofia al College of Charleston, che studia virtù ed etica. Seguila su Twitter per aggiornamenti sulla moralità e sulla vita di tutti i giorni. Leggi altri articoli di Dr. Baker su For The Love of Wisdom.

Solutions Collecting From Web of "Breaking Bad and Morality"