Borderline Personality Disorder (BPD) e dipendenza

La personalità si riferisce ai modelli permanenti e abituali di atteggiamento, emozione, motivazione e modi di relazionarsi con gli altri. I disturbi della personalità possono essere intesi come versione estrema dei tratti generali. Ad esempio, l'atteggiamento di una persona con personalità dipendente che sta affrontando una nuova sfida potrebbe essere: "Se non mi sento competente, dovrei cercare qualcuno che aiuti". Con la ripetizione, la credenza diventa più forte. La convinzione parziale (io sono debole) causa a quella persona un grave disagio psicologico.

La BPD è definita dall'instabilità delle relazioni interpersonali, dall'immagine di sé, dagli affetti, dalla ipersensibilità all'ambiente sociale e dall'impulsività esagerata. Circa l'1,1-2,5% della popolazione generale mostra sintomi primari di BPD. Le donne BPD sono più numerose degli uomini di 3 o 4 a 1. La prevalenza osservata sembra diminuire con l'età, molti pazienti mostrano una sostanziale riduzione dei sintomi. Molte persone con BDP sono persone intelligenti e dotate, ma il loro disturbo impedisce loro di sviluppare se stesse (ad esempio, terminare l'istruzione o avere posti di lavoro al di sotto delle loro capacità).

Come si sviluppano i tratti borderline? La causa della BPD è complessa. Una combinazione di fattori genetici e di sviluppo (radici psicologiche) contribuisce allo sviluppo della malattia. I BDP come i normali tratti di personalità sono ereditabili che vanno dal 40% al 50%. I parenti dei pazienti con BPD hanno una prevalenza di BPD 4-20 volte superiore rispetto alle persone nella popolazione generale. Le variabili di contesto come i comportamenti genitoriali sono fattori importanti. Una serie di studi collegano un trattamento severo nella prima fase della vita (ad esempio, abuso fisico e negligenza) con BPD successiva. In alternativa, tratti ereditabili del bambino (ad esempio, un temperamento difficile) possono evocare stili genitoriali avversi che poi plasmano ulteriormente lo sviluppo del bambino in modo negativo. Tuttavia, non tutti coloro che soffrono del disturbo avranno vissuto avversità nell'infanzia. La maggior parte dei bambini traumatizzati non sviluppa mai disturbi di personalità. I geni non sono il destino. I geni determinano la misura in cui siamo sensibili agli ambienti avversi.

L'esposizione a badanti abusivi, negligenti o non responsivi può portare a un modello di lavoro descritto da aspettative che gli altri non risponderanno o soddisferanno i propri bisogni di amore e cura. Questo modello di lavoro interno dell'autoguida tutte le relazioni successive. Teme l'abbandono, quindi si aggrappa. Teme troppa vicinanza, quindi si allontana. Troppa vicinanza lo minaccia di soffocamento. Finisce per allontanare quelli con i quali desidera più connettersi. Poiché i modelli di lavoro interni funzionano al di fuori della consapevolezza, sono resistenti ai cambiamenti.

La caratteristica principale della BPD è l'impulsività e la scarsa regolazione emotiva. I comportamenti impulsivi si riferiscono all'agire sul momento in risposta a stimoli ambientali immediati, senza considerare le conseguenze future. L'impulsività si manifesta in attività potenzialmente auto-dannose che sono gratificanti a breve termine, come scoppi di ira, spese, abuso di sostanze, cibo e sesso. La quantità di impulsività mostrata dai pazienti con BPD può essere estrema e la loro incapacità di portare a termine i piani causa gravi danni alle loro vite (ad esempio, incapacità di trattenere posti di lavoro e relazioni impoverite).

I fattori genetici e le esperienze infantili avverse (ad esempio, negligenza emotiva e abuso) potrebbero indebolire l'impulso di controllo della capacità e prendere decisioni giudiziose. Ad esempio, gli studi di neuroimaging mostrano che i pazienti borderline esprimono iperattività nella parte del cervello associata a emotività e impulsività (aree limbiche) e attività ridotta nella sezione che controlla il pensiero razionale e la regolazione delle emozioni (la corteccia prefrontale).

La disfunzione dell'autoregolamentazione è particolarmente evidente nel contesto delle relazioni sociali e interpersonali. I cambiamenti emotivi o scoppi d'ira sono spesso innescati da eventi interpersonali come il rifiuto o la paura dell'abbandono. I pazienti con BPD attribuiscono un'alta priorità alle relazioni. Quindi qualsiasi cosa che segnali una minaccia per la relazione diventa una minaccia per il loro senso di sé. Tali comportamenti rendono le relazioni con i pazienti BDP molto difficili per gli altri. I membri della famiglia spesso parlano di "camminare sui gusci delle uova" per evitare una tempesta di emozioni. L'intensità di queste emozioni, come l'esplosione arrabbiata, le rende più difficili da controllare.

L'intolleranza delle emozioni dolorose li porta a negare (evitare sentimenti e pensieri) o automedicazione. Gli sforzi per evitare queste esperienze possono manifestarsi in dipendenza impulsiva e / o compulsiva da attività piacevoli come mangiare, sesso, comprare e usare droghe e alcol. Questi comportamenti sono un mezzo per auto-medicare stati d'animo fluttuanti ed evitare sentimenti negativi di vuoto e abbandono. Numerosi studi hanno correlato la BPD con i disordini alimentari e la tossicodipendenza. Ad esempio, il 50% di tutti i pazienti con disturbi alimentari ha scoperto la BPD e oltre il 50% dei tossicodipendenti soddisfa anche i criteri per la BPD. La dipendenza dalle droghe può essere un sostituto per coltivare relazioni sociali, o un modo per stabilire un senso di appartenenza.

Gli obiettivi primari dei trattamenti sono le reazioni emotive inadeguate, in particolare l'espressione mal controllata degli impulsi e il comportamento auto-lesivo. Il compito della terapia è quello di aiutare i pazienti ad acquisire abilità nella tolleranza emotiva senza comportarsi come comportamenti che evitano o sfuggono all'esperienza e comprendono le loro emozioni.

Solutions Collecting From Web of "Borderline Personality Disorder (BPD) e dipendenza"