Black Friday Violence: da dove proviene e cosa possiamo fare a riguardo

La violenza che abbiamo visto la scorsa settimana ha dato un nuovo significato al termine "Black Friday". Questa follia e questo caos non erano semplicemente un prodotto delle azioni di alcune anime fuorviate, ma il riflesso di un problema più profondo che vive in ognuno di noi .

Sì, possiamo certamente incolpare le altre persone per quello che è successo. È facile individuare la donna che desiderava così disperatamente la X-box profondamente scontata che lei schizzava contro chi minacciava di entrare tra lei e il suo cucciolo, o per attribuire il fuggi fuggi ai creatori di cialde da $ 2 al Wal-Mart in Little Il famoso fervore di Rock to Arkansans per i dolci della colazione – Per inciso, se qualcuno che sta leggendo questo è stato in cima alla fuga precipitosa, per favore scrivi e dimmi come hanno assaggiato quelle waffle. Posso solo immaginare che quelle cose fossero come piccole pepite paradisiache che si sciolgono in bocca.

Spero sinceramente che tu sia sopravvissuto indenne dal Black Friday, evitato il danno fisico a Small Business sabato, e che la tua sindrome del tunnel carpale del Cyber ​​Monday sia migliore per il momento in cui la Super Sunday gira intorno. Per ora però, eccoti qui, leggendo questo articolo, cercando di evitare di lavorare su Overdraft Wednesday o Dove ho lasciato il mio AMEX? Giovedì , sentirsi vuoti e spesi: letteralmente e figurativamente.

Quindi, cosa è successo in questi negozi per incitare un tale fervore al Black Friday? Semplicemente non posso, o non voglio, credere che uno smartphone da $ 35 sia il vero colpevole delle ferite da arma da fuoco, beh, a meno che non fosse l'iPhone 4S – quella cosa è fantastica. Il mio mi cuoce biscotti al cioccolato, mi porta il mio scotch e mi dà i migliori strofini ai piedi, quindi forse lo è. Il punto cruciale dell'isteria del venerdì era la combinazione tossica di Vacuità e la falsa promessa della redenzione.

Il vuoto che è sotto la violenza ha le sue radici nell'infanzia. Tutti incontrano dolore e perdita nei giovani; alcuni di noi, sfortunatamente, sopportano ancora insulti, come abusi, violenze o traumi durante i primi anni. Naturalmente potremmo avere queste esperienze anche da adulti e possono portare a sentimenti negativi, ma ciò che ci accade quando siamo più vulnerabili può essere particolarmente intenso. Se i nostri sentimenti riguardo a queste esperienze non vengono esaminati, distillati e integrati nella nostra comprensione di noi stessi, essi crescono nel vuoto, nella rabbia e nella paura. Il vuoto potrebbe rimanere dormiente per un lungo periodo, ma esistono dei fattori scatenanti che possono riportarlo in vita. Ad esempio, quando sembra che tutti intorno a te abbiano la nuova cosa nuova ma non lo fai, o non puoi ottenerla, potresti essere trasportato indietro a volte nella tua giovinezza quando non ricevevi cure adeguate o amore. Questo può innescare emozioni profonde che hanno il potere di superarti.

Marketers – e, sia chiaro, non li caccerò. Alcuni dei miei migliori amici sono i marketer, in realtà – il cui compito è vendere le tue cose, invogliarti ad acquistare beni con la vaga promessa di soddisfazione e completamento. Questo sembra un percorso relativamente facile per la redenzione e molti di noi lo provano. Quando ci è stato dato un limite di tempo per ottenere questa promessa di felicità, come nel caso delle "Offerte per la sola volta", abbiamo visto venerdì che inizia la disperazione e possiamo ricorrere alla violenza per acquisire la felicità che noi voglio disperatamente.

Quindi cosa possiamo fare? Siamo tutti potenzialmente schiavi della promozione tempestiva e sceneggiata? Significa che dobbiamo rinunciare a regali e buoni affari? No. Ma il consumo può essere e dovrebbe essere fatto con considerazione. Deve essere disaccoppiato dalla promessa di felicità; separati dai sentimenti di vuoto che vengono a noi tutti di volta in volta.

Esamina i tuoi sentimenti

Il vuoto che molte persone sperimentano nella vita di tutti i giorni non può essere risolto con una semplice soluzione in tre fasi. Non ti manterrò di rispetto, cercando di darti quell'impressione che può essere. Quello che suggerisco, tuttavia, è che puoi affrontare i tuoi sentimenti senza terapia al dettaglio o violenza. Cerca di esaminare i tuoi sentimenti di vuoto, paura e rabbia ed esplorali in un ambiente sicuro, se possibile con un amico o un professionista esperto. Puoi anche esprimere te stesso attraverso la tua naturale creatività. Capire ed esprimere i tuoi sentimenti in modo sicuro è essenziale se vuoi dare un senso alle tue esperienze per sentirti di nuovo pieno e potente.

Se esci dalla lettura di questo articolo con un solo messaggio, oltre al fatto che spray al peperoncino non risolverà i tuoi problemi, è questo: il consumo non fa sparire i sentimenti. Questo è così importante che lo scriverò di nuovo: il consumo non fa sparire i sentimenti. Se questo ti sembra strano, è perché consumare in realtà fa tacere la tristezza e l'insicurezza per un breve momento, di solito leggermente più lungo di quanto ci vuole per scartare un regalo, ma dopo che il brivido del consumo si affievolisce, il vuoto torna più forte e profondo .

Fai, non comprare

Non sono così sciocco da pensare che un articolo possa fermare, o addirittura stordire, il colosso del capitalismo, e nemmeno lo voglio necessariamente – mi piacciono le mie cialde da $ 2,00 con Nutella e Magic Shell per favore – ma forse possiamo rallentare il consumo solo un po 'in questa stagione delle vacanze.

Se ogni persona che sta leggendo questo articolo può considerare di fare un patto con qualcuno che ami, o che puoi tollerare, per fare (invece di comprare) qualcosa l'uno per l'altro, forse puoi iniziare a concentrarti sull'esprimere il tuo sincero sentimento per qualcuno piuttosto che lasciare che il buon vecchio Visa chiacchiera per te. Ogni singola persona ha la capacità di creare qualcosa e di condividerlo con qualcun altro, sia che cuocia biscotti, scriva un poema, costruisca una libreria, o che lavori a maglia una sciarpa, è molto più significativo sia per chi dà che per chi riceve lo scambio di oggetti che proviene dal cuore piuttosto che da un contenitore di spedizione. Se ognuno di voi può farlo per una sola persona, forse insieme possiamo iniziare a riportare alle origini le festività come un momento di condivisione anziché di eccessive indulgenze.

Prendere questi suggerimenti potrebbe non necessariamente far terminare la frenesia del Black Friday, ma se riusciamo a rallentare la mania, forse più di noi saranno in grado di goderci le vacanze come si pensava di essere: un tempo di connessione e condivisione che è lesione, e senza spray al peperoncino.

Solutions Collecting From Web of "Black Friday Violence: da dove proviene e cosa possiamo fare a riguardo"