Bisessualità, non dipendenza

Questo blog tratta e descrive aspetti della bisessualità maschile.

Tornando a casa dal lavoro, Peter provò un improvviso impulso a fare una deviazione. Un attimo dopo, si ritrovò a entrare nel parcheggio di un negozio di video per adulti. Si guardò intorno rapidamente, poi si tirò dietro la staccionata di legno che circondava il lotto. Rimase seduto in macchina per un momento, con il motore acceso e le portiere bloccate. "Cosa sto facendo?" Si chiese. Poi, dicendosi: "Posso farlo, ho bisogno di questo", spense la macchina, aprì la porta ed entrò nel negozio. Dentro, rapidamente si precipitò oltre l'impiegato, e scivolò in una cabina nella sezione posteriore. Nell'ora successiva, fece sesso con due uomini diversi. Peter tornò a casa, correndo in bagno a casa, lavandosi le mani e facendo gargarismi con il collutorio prima di salutare sua moglie ei suoi figli, freneticamente per impedire alla moglie di rendersi conto di quello che stava facendo, e terrorizzata dal fatto che potesse essere esposto a una malattia .

Alcune settimane dopo, al lavoro, Peter è stato chiamato nell'ufficio del suo capo, dove è stato disciplinato dopo che la pornografia era stata trovata sul suo computer. Quando ha detto a sua moglie, lei gli ha urlato "Era di nuovo quella roba gay, no?"

Peter e sua moglie trovarono un terapeuta di coppie che ascoltò la loro storia e interrogarono Peter sulle sue attività sessuali segrete. Imbarazzato, venne pulito, rivelando tutto del suo sesso con gli uomini, dei suoi interessi nel porno gay e della sua apparente incapacità di controllare questi desideri, nonostante il suo terrore di perdere la moglie. Il terapeuta ascoltò compassionevolmente e alla fine suggerì che Peter era un drogato di sesso, e trarrebbe beneficio dall'ottenere aiuto per controllare questi desideri

Mentre Peter si collegava con il trattamento della dipendenza da sesso, scoprì che non era solo. Quasi la metà degli uomini in cura con lui ha rivelato che avevano anche una storia di lasciare che la loro dipendenza li portasse a fare sesso con altri uomini, anche se avevano detto che non erano gay.

L'idea che l'attrazione di Peter per gli uomini e il sesso gay fosse una dipendenza aveva senso per Peter. Mentre ne parlava di più, concentrandosi su di esso, ed era aperto con sua moglie, lo sponsor e altri membri del gruppo, era in grado di essere sessualmente "sobrio", concentrato solo sulla sua relazione intima con sua moglie.

Ma una volta il fratello di Peter gli ha fatto una domanda a cui Peter non ha potuto rispondere. "Sei sicuro di non essere davvero solo bi? Amico, non stavi appena scendendo. Avevi rapporti sessuali con quegli altri ragazzi. Questa non è una dipendenza. Questo è un orientamento. "

Un gruppo di uomini è molto esposto al rischio di essere chiamato tossicodipendente: uomini bisessuali, specialmente uomini bisessuali sposati. La bisessualità maschile è incredibilmente stigmatizzata. Gli uomini bisessuali sono considerati intrinsecamente infedeli e inaffidabili. I bisessuali maschi soffrono dello stigma e della vergogna spesso associati all'omosessualità, mentre gli uomini possono "guardare" dritto. Quando questi uomini vivono in culture o famiglie omofobiche, sono a rischio intenso di vergogna interna ed esterna sui loro desideri omosessuali.

Il concetto di dipendenza dal sesso è nato mentre il nostro Paese lottava contro l'impatto dell'HIV / AIDS, in una società che applicava valori sociosessuali molto conservatori. Gli uomini sposati che hanno fatto sesso con uomini sono stati iperbolicamente (e inaccuratamente) ritratti come portatori di malattie che hanno rischiato la vita delle loro mogli e dei loro figli. Durante gli anni '80 e '90, i programmi di trattamento per la dipendenza da sesso proliferarono. Alcuni, come Sexaholics Anonymous, o Homosexuals Anonymous, definiscono i comportamenti omosessuali come intrinsecamente malsani basati su valori religiosi e promuovono l'uso di strategie in 12 passi per la dipendenza da sopprimere i desideri omosessuali.

Tali teorie comunemente considerano i comportamenti omosessuali come il risultato di un bisogno sessuale incontrollato o di un effetto di tolleranza che porta a più tipi di comportamento "tabù". Alcuni scrittori di dipendenze sessuali come Rob Weiss scrivono molto attentamente sull'affrontare e comprendere la bisessualità maschile. Sfortunatamente, i terapeuti della dipendenza dal sesso più orientati sulla religione sono meno sofisticati e accettano ciò che chiamano "attrazioni dello stesso sesso", un argomento che richiama i giorni subito dopo che l'omosessualità è stata rimossa dalla lista dei disturbi dell'oschemia.

I media sono "dipendenti" dall'uso dell'idea di dipendenza sessuale per spiegare i comportamenti sessuali degli uomini coinvolti in scandali sessuali con altri uomini. Politici e pastori come Larry Craig e Ted Haggard sono stati etichettati come tossicodipendenti, quando i loro incontri sessuali con altri uomini sono emersi nelle notizie. Il concetto che questi erano uomini bi, presi tra una roccia religiosa e il posto difficile dei loro desideri sessuali conflittuali, non era nemmeno considerato all'epoca. Quando le infedeltà omosessuali di Haggard furono scoperte per la prima volta, dichiarò di essere eterosessuale, ma dipendente dal sesso. Anni dopo, Haggard ammise che era in realtà bisessuale, ma che non aveva mai avuto la lingua, o il supporto sociale, per accettarlo.

Chiamare la dipendenza da bisessualità ignora molte cose ora conosciute sulla sessualità in generale e sulla bisessualità in particolare. Per esempio:

  • Le persone LGBTQ identificate usano più pornografia rispetto agli eterosessuali. Non perché il porno sia avvincente, ma perché il porno è un modo sicuro e privato per esplorare i desideri sessuali stigmatizzati, tra molti altri motivi;
  • Il sesso che gli uomini hanno con altri uomini, molto spesso coinvolge più sesso occasionale, sesso ricreativo, sesso di gruppo, relazioni non monastiche, sesso anonimo e sesso vizioso. Tutte queste cose sono state chiamate comportamenti sessualmente addictive, ma queste sono in realtà caratteristiche normative della sessualità maschile e della cultura sessuale gay.
  • Quando i gay e gli uomini escono per la prima volta, spesso attraversano un periodo di intensa promiscuità, a volte descritta come "un'adolescenza sessuale ritardata". Questa promiscuità non è un sintomo di dipendenza: è una celebrazione dell'accettazione e dell'esplorazione dei loro desideri, dopo anni , o decenni, di soppressione.

Un crescente numero di ricerche sul concetto di dipendenza dal sesso rivela che l'identificazione come tossicodipendente è spesso guidata da due fattori: libido e conflitti morali / religiosi sul sesso. Questo punto è molto importante, per capire perché e come i bi uomini potrebbero finire con l'etichetta del sesso dipendente. Se un uomo bisessuale è cresciuto in una famiglia o cultura che condanna l'omosessualità maschile, allora quel conflitto interno può facilmente portare alla sensazione che i suoi desideri segreti per il sesso con gli uomini non sono solo vergognosi, ma sono una malattia, un bisogno interiore che crea dipendenza e deve essere combattuto.

Sfortunatamente, tentare di sopprimere, combattere, nascondere e contenere desideri per tale espressione sessuale può portare a esplosioni inaspettate, che possono sembrare una perdita di controllo. In altre parole, quando un uomo che vuole fare sesso con altri uomini cerca di nascondere e reprimere questi desideri, può costruire in intensità, come una pentola a pressione. Ciò non significa che tali desideri e comportamenti non possano causare problemi alle persone, mettendoli a rischio di relazione, problemi legali o di salute. Ma ciò significa che questi problemi non sono il risultato di una malattia, né il risultato dei desideri sessuali stessi. Invece, i problemi sono il risultato dei conflitti interni ed esterni sulla moralità e sull'accettabilità di questi desideri. La vergogna di tali desideri nel silenzio è una strategia morale, non medica.

Gli uomini attratti dalla bisessualità hanno bisogno di supporto per comprendere e accettare i loro desideri sessuali per gli altri uomini. Questo non significa necessariamente che debbano avere l'opportunità di impegnarsi nel sesso con altri uomini. Ho visto uomini bisessuali, ma monogami, che avevano acquisito sentimenti di pace e accettazione attraverso l'accettazione dei loro desideri, vedendoli come parti normali di se stessi. Tristemente, quando l'etichetta del sesso dipendente è applicata ai desideri di un uomo per il sesso con altri uomini, diventa quasi impossibile vedere quei desideri come normali e accettabili, come l'uomo combatte contro queste parti di sé.

La sessualità e l'orientamento sessuale sono molto più fluidi e più flessibili di quanto si pensasse in precedenza. Un gran numero di uomini identificati in modo diretto hanno rapporti sessuali con uomini, proprio come molti uomini gay hanno fatto sesso con donne. Il riconoscimento che l'orientamento e il desiderio sessuale non è una cosa rigida e fissa sta aprendo un mondo concettuale più ampio che può essere usato per aiutare gli uomini bisessuali attratti dai loro desideri, per dare loro parole, oltre alla dipendenza, per inquadrare i loro bisogni sessuali.

Questa accettazione e comprensione personale è importante: gli uomini che identificano come etero, ma hanno rapporti sessuali con uomini, hanno meno probabilità di avere rapporti sessuali sicuri. Quando un uomo non può incorporare i suoi desideri sessuali nel suo senso di chi è come un essere sessuale, sta ancora trattando il sesso con gli uomini come qualcosa di esterno, qualcosa da nascondere e sopprimere. I concetti in espansione di bisessualità, pansessualità, "per lo più etero" e fluidità di genere sono tutti modi in cui gli uomini possono adottare etichette più ampie e flessibili per comprendere e accettare i propri desideri sessuali.

Anche quando un uomo vede i suoi desideri sessuali per gli altri uomini come malsani, è importante che ottenga aiuto per imparare che questi desideri riflettono i normali aspetti della sessualità. Perché e come questi desideri siano diventati parte del loro "modello di eccitazione sessuale" significa meno che semplicemente aiutare questi uomini ad accettare e "possedere" questi desideri come parte di se stessi. La tentazione di esternare questi desideri, etichettarli come avvincenti, o come prova di una malattia o reazione traumatica, è una traccia triste e persistente dei giorni in cui l'omosessualità era una malattia e la terapia di conversione era una pratica accettata.

Quando gli uomini bisessuali cercano aiuto per comprendere i loro desideri sessuali e per esercitare un controllo più consapevole sulle loro scelte, meritano sostegno. Tuttavia, tale supporto dovrebbe essere premuroso, affermativo e basato su una moderna comprensione della sessualità. Definire questi desideri "avvincenti" è immorale, dannoso e in definitiva inefficace.

Se sei un uomo bisessuale, lottando con i tuoi desideri, sentendo di aver bisogno di aiuto, per favore, cerca aiuto da un terapeuta autorizzato che si identifica come gay-friendly, affermativo LGBT o che è stato addestrato attraverso AASECT. Se un terapeuta, un consulente o un allenatore ascolta la tua storia, e poi ti dice che pensano che sei un drogato di sesso, scappa! Trova un altro terapeuta, uno che può aiutarti a capire i tuoi desideri sessuali come una parte di te, di chi sei e non come qualcosa da sopprimere o vergogna nel silenzio. I desideri sessuali dell'uomo bisessuale non sono cose da tagliare via da un dilettante che brandisce un bisturi psicologico che hanno ottenuto in un ordine postale basato su basi religiose

//creativecommons.org/licenses/by/2.0)], via Wikimedia Commons
Un incontro sessuale in questo bagno negli aeroporti ha portato a uno scandalo nazionale sulla dipendenza dal sesso, o meglio sulla bisessualità.
Fonte: Heather Hutchinson di Edmonton, Canada (Flickr) [CC BY 2.0 (http://creativecommons.org/licenses/by/2.0)], via Wikimedia Commons

corso di certificazione di dipendenza dal sesso. I bi uomini meritano un aiuto che consideri la gamma dei loro desideri sessuali come normali e sani.

(Ho descritto questi come problemi per gli uomini bisessuali: oltre il 90% dei presunti dipendenti sessuali sono maschi. Inoltre, mentre la bisessualità maschile è trattata con grande stigma, la bisessualità femminile è comunemente accettata, persino idealizzata. può applicarsi alle donne che lottano per mantenere segreti i loro desideri, il mio obiettivo qui è sugli uomini, che hanno il maggior rischio di essere etichettati come tossicodipendenti sessuali per i loro desideri).

Dr. Ley può essere trovato su Twitter, @DrDavidLey.

Solutions Collecting From Web of "Bisessualità, non dipendenza"