Bestemmia!

È stata una settimana di blasfemia, sia religiosa che secolare. Nel regno secolare, la filosofa Rebecca Tuvel è stata presa in carico da una schiera di centinaia di cittadini preoccupati, alcuni dei quali si sono fatti parte della squadra editoriale del giornale, chiedendo la sua testa. (1) Fu subito evidente che pochi (se ce ne fossero) avevano effettivamente letto il suo articolo. Non si trattava di fermarli chiedendo ritrattazione, penitenza, fine carriera. Perché l'indignazione? Il documento del dottor Tuvel "In Defense of Transracialism" (nella rivista femminista Hypatia ) aveva osato suggerire che lo stesso ragionamento che permette a Caitlyn Jenner di stabilire la sua identità di donna, dovrebbe consentire a Rachel Dolezal (ex capo della NAACP) di stabilire la sua identità come una persona di colore. (2) Nel regno religioso, abbiamo appena sentito che Gardaí non sta andando a perseguire Stephen Fry per blasfemia. (3) Questo arriva due anni dopo un'intervista irlandese in cui ha detto a Gay Byrne (tra le altre cose) "'Perché dovrei rispettare un Dio capriccioso, meschino e stupido che crea un mondo così pieno di ingiustizia e dolore ?' (4)

Sì, hai sentito bene. Nel 2017, la documentazione mostra che in una civiltà occidentale (e, incidentalmente, la mia casa adottiva) veniva seriamente considerato che una persona veniva perseguitata per blasfemia. Non sto parlando del governatore indonesiano Ahok, che è stato appena condannato a due anni di blasfemia. Non parlo nemmeno delle orribili bande di guardiani del Bangladesh e del Pakistan che attaccano i blogger atei. (5) Questa è una blasfemia in Irlanda. Dove vivo. E insegnare. E insegnare cose blasfeme, forse … ma ci arriverò tra un minuto.

Per inciso, ciò di cui stiamo parlando in Irlanda non è nemmeno un'antica sbronza medievale di una legge. Non uno di quelli imbarazzanti, "Oh, vedo signore, si scopre che in base a questo pezzo di pergamena a brandelli hai davvero il diritto di molestare le capre al Sabbath mentre attraversi il famoso Wobbly Bridge di Cork. Errore mio. Continua ". No. L'Irlanda (sì, la stessa Irlanda che è diventata il primo paese a stabilire matrimoni gay con il voto popolare del 2015) ha introdotto una legge sulla blasfemia nel 2009, ratificata nel gennaio 2010. Quindi questa è una nuova legge brillante che ha ottenuto il suo primo unboxing. (6)

Nel caso di Rebecca Tuvel, l'attuale editrice di Hypatia Sally Scholz (in contrasto con i centocinquanta e dispari, e io ho un significato strano , firmatari della lettera che l'ha attaccata) ha, più o meno, detto ai suoi detrattori di farsi imbottire. (7) Nessuna retrazione della carta. Niente scuse. Nessuna taratura e piumaggio. Se vuoi discutere con lei, dovrai tirare su i pantaloni della tua grande ragazza e farlo correttamente. Forse cercando di confutare le sue argomentazioni, perché le urla di protesta e implorazioni speciali implicano che non puoi.

Bene per Hypatia (non che mi ringraziasse per averlo detto, azzarderei a indovinare). L'articolo di Tuvel (per lo più) diceva quello che tutti, al di fuori di una sfera altamente rarefatta, erano già riconosciuti come piuttosto ovvi. Vale a dire, se neghi l'influenza della biologia sull'identità umana (a cui i post-modernisti sembrano essere impegnati, per ragioni troppo noiose e sbagliate a preoccuparsi ora), non hai motivo di prendere in giro Rachel Dolezal per aver negato di essere bianca persona, solo perché aveva genitori bianchi. A parità di ragionamenti sulla base dell'identità di Caitlyn Jenner – i cui dettagli ha reso lei stessa in modo esauriente pubblico – a Rachel Dolezal dovrebbe essere concessa una licenza simile per dichiararsi ciò che sceglie. Ma Dolezal è stato deriso, mentre Jenner è stato ed è applaudito.

co Meme generator
Questo potrebbe scioccare i filosofi, ma la connessione tra Dolezal e Jenner non è una novità per tutti.
Fonte: generatore di meme

Essendo questo era un documento filosofico politicamente corretto (e ai filosofi piace girare le idee più volte prima di rimetterli di nuovo giù). Tuvel ha preso quindici pagine per dire questo. Non che questo placasse i suoi aggressori, che fecero del loro meglio per far deragliare la sua carriera. Non avevano molto in argomento. Invece avevano allusioni, invettive, ululati di vittimizzazione (ma nessuna vera vittima). In altre parole, l'hanno accusata di "Blasphemy". Bene, non sono riusciti a fare questo bastone, ma il fatto che ci abbiano provato ci dice molto sull'importanza di proteggere le sfere civilizzate del discorso dal dominio della folla.

Che mi dici di Stephen Fry e della sua accusa di blasfemia? Il fatto che Gardai abbia deciso di non perseguire Stephen Fry è, temo, un attacco alla libertà di parola. Come mai? Ci sono voluti quasi due anni per portare questa indagine e hanno deciso (finalmente) di non farlo, perché non riuscivano a trovare abbastanza persone offese. Oh veramente? Quindi, la prossima volta se un numero di membri del gruppo può essere radunato per essere offeso, allora potrebbe passare un processo? Questo sta invitando i mob a iniziare a urlare qualsiasi cosa non piaccia, e quindi a sostenere questo ululato con lo stato di diritto. Ci sono molte buone ragioni per non sanzionare questo. Eccotene alcune:

Se gli ultimi anni di internet ci hanno insegnato qualcosa, è questo: il tipo di mentalità della massa che ha permesso comportamenti dalla umile umiliazione dei trasgressori nella gogna medievale del villaggio, fino alla tortura fino alla morte delle vittime in linciaggi, era semplicemente dormiente negli esseri umani. Non l'avevamo superato – solo dandogli nuove forme. Twitter pile-on. Tentativi di indurre le persone a licenziare per esprimere opinioni impopolari. Doxxing. Minacce di stupro. Minacce di morte. Nel 2015, Jon Ronson ha scritto su questo ampiamente in "Così sei stato pubblicamente vergognoso". (9) In questo egli dettaglia, tra molti altri, il caso di Justine Sacco, una donna con 170 follower su Twitter, che volano in Sud Africa. Dopo aver scritto uno scherzo facilmente errato e interpretabile su Twitter, e ora su un volo a lungo raggio, quando è arrivata a terra una gioiosa folla mondiale l'aveva già licenziata da un temibile datore di lavoro. Con felice sadismo, questa folla ha poi descritto qualcuno per fotografare l'espressione sul suo viso mentre emergeva nell'atrio dell'aeroporto, ha acceso il telefono e ha scoperto cosa le era stato fatto.

co "Without Sanctuary"
Avrei potuto mostrare linciaggi più grafici, ma francamente, la faccia di quella bambina è abbastanza da incubo.
Fonte: co "Senza Santuario"

La mentalità della folla è brutta non è esattamente una novità. Ma c'è un problema ancora più profondo qui. Nel corso dei secoli abbiamo sviluppato meccanismi per consentire a più voci (forse impopolari) di essere ascoltate in modo equo. Non decidiamo semplicemente le risposte per alzata di mano. Potrebbe non rendere ragione. In parte questo è un riconoscimento del fatto che la scienza e la filosofia non sono di buon senso. In molti casi, scoprire ciò che è vero o ciò che è saggio è contrario al buon senso. Il processo potrebbe anche, forse anche a volte dovrebbe , infastidire le persone. L'apprendimento non è sempre divertente. Quindi proteggiamo quelli che ci provano. Se l'università deve avere spazi sicuri, dovrebbe essere sicuro di sbagliare. E accettiamo che il processo sia imperfetto, e creiamo un sacco di doni nel sistema in modo che le idee possano essere esplorate in modo equo senza che le persone temano per la loro vita o carriera se capitano misspeak. Facciamo tutto secondo i pugili di regole che hanno un combattimento leale piuttosto che un free-for-all. Il richiamo alla "blasfemia" è un rifiuto di impegnarsi, per paura che tu possa perdere.

Ed è per questo che abbiamo sviluppato meccanismi per affrontare le controversie e proteggere le minoranze. "È la volontà della gente", urla un gruppo di persone che vogliono fare qualcosa di orribile. Bene, non va abbastanza bene. Ci sono protezioni per le minoranze, e non importa un accidenti se sei nella maggioranza. Non ti dà alcuna autorità morale nell'inchiesta. Allo stesso modo, qualcuno potrebbe produrre un pezzo filosofico che sconvolge un gruppo di persone abbastanza da indurne una lunga lista. Ho un'idea migliore: perché uno di voi non scrive qualcosa che confuta gli argomenti. Se puoi. Se non riesci a confutare gli argomenti allora "essere offeso" non è più rilevante di "essere ricco", o "essere breve" o "essere di Droitwich". A nessuno importa se sei offeso. L'offesa in sé non è un argomento (anche se esplorare perché il reato è sentito o dato potrebbe essere … dipende). Unisciti alla discussione in modo civilizzato o togliti di mezzo. Tuvel stava obbedendo alle regole, e il tentativo di piegare il linguaggio nel dire che lei commetteva "violenza" e "danno" danneggia le istituzioni che permettono alla ricerca onesta di procedere. Stava facendo il suo lavoro. Ti mette a disagio? Anche meglio.

Più vicino a casa

Tempo di confessione. Stephen Fry potrebbe essere sfuggito al processo per blasfemia perché non ha oltraggiato abbastanza persone. Tuttavia, quello che ha detto nella sua intervista è una tariffa piuttosto standard in filosofia. È conosciuto nel commercio come il problema del male. Lunga discussione breve: se Dio può fare tutte le cose, ed è tutto amorevole, perché il mondo è evidentemente pieno di manifesta sgradevolezza? E una risposta teologica standard a questo pensiero è la risposta di Freewill. Ancora una volta (molto bruscamente), che Dio lasci che gli umani facciano ciò che volevano e da lì è andato tutto storto.

Ora, Dio non è sul mio programma: sono uno psicologo, non un teologo. Ma il Freewill è certamente sul programma, perché molti neuroscienziati pensano che sia un'illusione. Come succede, non sono uno di loro, ma non è questo il punto. Il mio compito è presentare gli argomenti a favore e contro le posizioni nelle loro forme più forti e incoraggiare gli studenti ad attaccare e difendere le suddette posizioni. Nel business questo si chiama "Steel-manning" ed è l'opposto di "Straw-manning" (che presenta una debole forma falsa della discussione del tuo avversario). Se riesci a sconfiggere la forma più forte di una discussione, allora hai fatto un vero progresso intellettuale. Ora, se io (e altri psicologi) presentassi argomenti Freewill (a favore e contro) saremo di fatto colpevoli di blasfemia? E se uno studente riuscisse a dimostrare che il libero arbitrio era illusorio? Oooerr. Molto preoccupante. Oppure potremmo infrangere la legge solo se un numero sufficiente di persone si indignherà … o se a un numero sufficiente di studenti non piace il voto? Le scene brutte potrebbero scoppiare nel quad. Uglier anche quello durante la settimana di Fresher.

Per inciso, lasciatemi essere completamente chiaro su questo. Le discussioni all'università e alla più ampia comunità intellettuale sono destinate a destabilizzare. Questo è ciò che ci paghi per fare. Se questa roba fosse di buon senso, allora non sarebbe stato duramente combattuto nel corso dei secoli con migliaia di passi falsi (e senza dubbio molti errori correnti) per raggiungerlo. Il processo di operare attraverso i propri pregiudizi, gli atteggiamenti di buon senso (che sono una povera guida alla verità), le assunzioni culturali e le incomprensioni sono dolorose. È pensato per essere doloroso. Come se la palestra fosse dolorosa. Questo dolore individuale, rispecchia il dolore di millenni di battaglie culturali combattute per raggiungere lo stato di conoscenza imperfetta che siamo riusciti finora. E non è (e non è stato) deciso da ciò che la folla vuole confortarlo.

Da quando Socrate è stato condannato a morte da quella che era effettivamente una folla, le persone riflessive hanno giustamente diffidato dell'idea che dovremmo decidere la verità contando le mani, l'idea che "potrebbe rendere ragione". O, per dargli la sua moderna formulazione, "La volontà del popolo". La volontà della gente non era amica di icone scientifiche come Gallileo. Ma non era amico di icone religiose come Gesù, del resto. Per quanto riguarda l'originale Hypatia: era una famosa filosofa alessandrina che fu strappata a morte (con gusci di ostriche, secondo alcune fonti classiche) per aver offeso una folla. Il fatto che uno scrittore nella moderna rivista Hypatia sia stato attaccato da una folla di fedeli è un'ironia troppo deliziosa per non dirlo. Immagino che dovremmo essere grati di non avere gusci di ostriche con loro …

Lascerò l'ultima parola agli offensori di Stephen Fry in persona.

Solutions Collecting From Web of "Bestemmia!"