Benvenuto in Geek Pride!

Quando ero un ragazzino cresciuto nel New Hampshire rurale negli anni '70 e '80, il mio mondo era abitato dai miei mostri.

In particolare, un mostro. O quello che i miei fratelli e io chiamammo The Momster – nostra madre. Era colpita da un aneurisma cerebrale, era gravemente disabile e da una presenza difficile e talvolta spaventosa a un ragazzo di 12 anni.

Per sfuggire, mi sono ritirato nel gioco fantasy Dungeons & Dragons (D & D), dove ho trovato distrazione, avventura e padronanza del mio destino in un mondo magico in cui ero l'eroe della mia trama. Per un bambino insicuro e introverso, uccidere goblin, impugnare spade e ammassare tesori era l'antidoto perfetto per una vita a casa sottosopra. Ho anche letto JRR Tolkien .

Ma ho smesso di giocare a D & D quando sono andato via al college. Non volevo più essere un fanatico. Fin dalla mia adolescenza, ho tenuto a distanza giochi di ruolo e attività simili per una ragione. Semplicemente non sapevo quale fosse questa ragione.

Flash-forward per me a 40 anni. Circa due anni fa, ho riscoperto il mio vecchio D & D attrezzi – libri, mappe, dadi, miniature – in una scatola nella cantina dei miei genitori. E quando sono usciti i film del Signore degli Anelli, mi sono appassionato.

E ho capito – aspetta. Qualcosa è cambiato. Da quando ho interpretato D & D nell'Amministrazione Reagan, la fantasia e il gioco sono diventati mainstream. Pensa alla popolarità dei giochi online, Harry Potter e altri hobby di ruolo . La scoperta della mia vecchia attrezzatura D & D mi ha ispirato a scrivere un libro che esplorasse e celebri sottoculture fantasy e di gioco: FANTASY FREAKS E GAMING GEEKS: una missione epica per realtà tra giocatori di ruolo, giocatori online e altri abitanti dei regni immaginari.

Ma più riflettevo sull'interesse della mia società e per la fantasia e il gioco, più dubbi avevo. Sì, D & D mi aveva aiutato a "scappare" da un'adolescenza difficile e dal trauma medico di mia madre. Ma mi chiedevo quanto fosse stato salutare dedicare tanta energia mentale a un mondo fantastico che non esisteva. I miei compagni di gioco di D & D sono stati controllati dalla vita reale? Quali sono stati gli effetti a lungo termine? L'escapismo di fantasia spiegava perché la persona che sarei diventato a quaranta – una persona che si sentiva insoddisfacente e insoddisfatta?

Per quanto riguarda i 12 milioni (e il conteggio) di abbonati a World of Warcraft (WoW), i lettori di Harry Potter e gli uomini e le donne adulti possiedono console Xbox e PlayStation , e organizzare i dosatori Yoda e R2-D2 Pez sui loro monitor per computer ?

La loro "evasione" è normale? La fantasia in tutte le sue forme è fondamentalmente una buona cosa? Alcune sottoculture sono più pericolose di altre? Quale ruolo sano ha la fantasia e la fuga? Sicuramente non è tutto il male.

In Fantasy Freaks and Gaming Geeks , e in questo blog Geek Pride , incontreremo giocatori e fan fantastici – vecchi, giovani, uomini, donne, normodotati e disabili – e scopriremo cosa li attrae in mondi fantastici e che significato trovano lì. Parleremo dell'immagine negativa della cultura dei giocatori e dei fan del fantasy e cercheremo di ridimensionare gli stereotipi. E parleremo con altri esperti che avranno un peso sull'argomento.

Spero che ti unirai a me in questa missione. Benvenuto in Geek Pride.

-Ethan Gilsdorf

Solutions Collecting From Web of "Benvenuto in Geek Pride!"