Benessere e trauma

Una guida nazionale per affrontare il trauma e una valutazione di come stiamo facendo.

Due notizie:

Trauma del Vermont: i legislatori affrontano gli effetti del trauma infantile

Dopo aver ascoltato storie a volte emozionali da più di 60 testimoni, un gruppo di legislatori statali che studiano gli effetti del trauma infantile non hanno potuto elaborare un solo progetto per affrontare il problema.

Invece, hanno pareggiato quattro.

Il pacchetto di fatture – tre in Aula e uno in Senato – mira a migliorare il sostegno e il trattamento dei traumi all’interno del governo statale, dell’assistenza sanitaria e dell’istruzione attraverso nuove posizioni, formazione e strategie.

L’idea è che gli impatti a lungo termine del trauma infantile siano la “causa principale” dei problemi sociali, tra cui la prigionia, la povertà, la condizione di senzatetto, la dipendenza e le malattie croniche.

“Così tante persone sentono che questo è il nesso di così tanto del lavoro che dobbiamo fare in Vermont”, ha detto il senatore Becca Balint, D-Windham.

Si tratta di esperienze infantili sfavorevoli, definite come eventi traumatici che “possono avere effetti negativi e duraturi sulla salute e il benessere”.

Il concetto non è nuovo. Un importante studio del 1998 condotto dai Centers for Disease Control e da Kaiser Permanente ha rilevato che quasi i due terzi degli oltre 17.000 partecipanti hanno riportato almeno una esperienza infantile avversa come abuso o negligenza. Più del 20% ha segnalato tre o più di tali esperienze.

Ho affrontato lo studio sul trauma di Kaiser in PT (niente di ciò che ho scritto ha raccolto più attacchi di questo pezzo).

Per i nostri scopi attuali, ecco tre domande per aiutare il Vermont:

  1. Quali sono i modi migliori per superare il trauma per le persone con disturbi mentali e dipendenza?
  2. Come abbiamo fatto finora questo compito, ad esempio nell’aiutare le popolazioni carcerarie?
  3. Stiamo creando o riducendo la quantità di traumi che le persone sperimentano?

Il nostro benessere nazionale

Gallup-Sharecare ha sviluppato un indice nazionale del benessere, che comprende le seguenti cinque misure:

  • Scopo : apprezzare ciò che fai ogni giorno ed essere motivato a raggiungere i tuoi obiettivi
  • Sociale : avere relazioni di supporto e amore nella tua vita
  • Finanziario : gestire la tua vita economica per ridurre lo stress e aumentare la sicurezza
  • Comunità : gradire dove vivi, sentirti al sicuro e avere orgoglio nella tua comunità
  • Fisico : avere una buona salute e abbastanza energia per fare le cose quotidianamente

I risultati del 2017 dall’Indice di Benessere di Gallup-Sharecare hanno dipinto un quadro desolante del benessere degli americani. Per la prima volta nella storia di quasi 10 anni dell’indice di benessere di Gallup-Sharecare, gli stati zero hanno migliorato il benessere con una misura statisticamente significativa.

Su un possibile punteggio di 100, il punteggio dell’indice nazionale del benessere si è ridotto da 62,1 nel 2016 a 61,5 nel 2017, segnando il maggior calo anno su anno dall’avvio dell’indice nel 2008.

La buona notizia per il Vermont è che supera (insieme al Sud Dakota – West Virginia è l’ultimo) gli stati di benessere. La cattiva notizia: il suo livello di benessere non è aumentato, quindi è difficile immaginare che le sue esperienze di trauma diminuiscano.

Ora affrontiamo le domande che ho sollevato.

Quali sono i modi migliori per superare il trauma per le persone con disturbi mentali e dipendenza?

Ho descritto in PT come l’Abuso di Sostanze e l’Amministrazione dei Servizi di Salute Mentale (SAMHSA), l’agenzia governativa incaricata di formulare una politica di trattamento della droga e dell’alcol, ha convocato un gruppo di esperti di salute mentale e dipendenza per creare un modello unificato di recupero.

Il risultato era basato su quattro pilastri:

  • Salute : superare o gestire le proprie malattie e vivere in un modo fisicamente ed emotivamente sano;
  • Home : un luogo stabile e sicuro dove vivere che supporti il ​​recupero;
  • Scopo : attività quotidiane significative, come lavoro, scuola, volontariato, custodia della famiglia o sforzi creativi, nonché indipendenza, reddito e risorse per partecipare alla società; e
  • Comunità : relazioni e reti sociali che forniscono supporto, amicizia, amore e speranza.

Molto simile all’indice del benessere, anzi, in molti punti (scopo, comunità, salute fisica) identico. Non sorprende, dopo tutto, dal momento che questi elementi di benessere sono sia fondamentali che consensuali. Queste sono le cose che permettono a una persona di vivere la vita in modo positivo.

Come abbiamo fatto a superare il trauma fino ad oggi, ad esempio nell’aiutare le popolazioni carcerarie?

Il legislatore del Vermont ha approvato leggi per affrontare il trauma dopo che è stato creato da condizioni sociali e sociali come quelle misurate nell’indice del benessere. Come faranno? Come indica l’esempio del carcere, insieme alla crescita dei decessi correlati al consumo di stupefacenti nel Vermont come altrove, tali azioni, inclusa la terapia, non sono state particolarmente efficaci, o addirittura efficaci.

Stiamo creando o riducendo la quantità di traumi che le persone sperimentano?

In effetti, se accettiamo i risultati dell’indice di benessere come significativi, il Vermont, insieme al resto del paese, nonostante tutte le sue buone intenzioni, è apparentemente in procinto di aumentare il trauma .

Trauma cavalletta ha scritto:

Dò sessioni di gruppo in riabilitazione dipendenza.
Anche se non sono uno specialista in trauma, sembra che ci si concentri sul passato negativo delle persone.
Ciò non significa che abbiano PTSD. Ad esempio, ho avuto un gruppo tranquillo composto da poche persone in uscita dalla prigione. Alcune persone della classe operaia, una dall’ospedale per reati gravi “non penalmente responsabile”. E alcuni non in servizio all’inizio degli anni ’20.
La donna che diceva 50 stava cercando di capire la tecnica che stavo insegnando. Quindi sentiva che era un bene per lei, quindi mi chiese “Perché, poco prima che esplassi nel mio sponsor, mi sono imbattuto nell’armadio della mia camera da letto nascondi a mio padre come se fossi di nuovo piccolo, dove potrei vedermi sbattere la mia testa sul muro “.
Quindi, in precedenza, sentiva che forse era stata danneggiata da ciò e aveva visto questo nella sua mente ed esplodeva ed ecco che ora ha 50 anni. Quindi le ho detto quando si è trovata in passato con un’emozione negativa per valutare immediatamente cosa ha è successo nel presente. In questo caso il suo sponsor la stava prendendo e criticando troppo mentre stava preparando un grande pasto e così lo stress si è accumulato fino a quando il suo cervello non è andato in un modo per portarla in salvo. le fu data una scarica di rabbia per proteggerla. Era una risposta cerebrale. Non era assertiva. Questo livello di stress la salvò prima con questa azione e alcune parti del cervello non pensano che funzioni solo su un programma.
Lei era d’accordo sul fatto che l’assertività era un problema. Le ho insegnato come praticare la respirazione rilassata in modo che quando si trovava in una situazione in cui qualcuno la stava rimproverando sarebbe in grado di respirare a pancia in modo da rimanere calma e poi ha sentito la sua voce. Non era timida in realtà esplicita, ma non gli piaceva ferire i sentimenti delle persone. Ci sono persone che si attaccheranno e continueranno così se possono trarre vantaggio e lei ha bisogno di aiuto con le abilità relazionali. Se l’altra persona diventa più controllabile allora può scelgo sempre di escludere quella persona e sviluppare altre amicizie. Senza sentirsi in colpa. Per quanto ho potuto vedere, non c’era motivo di portarla a “camminare un giorno nei miei panni” per raccontare la sua storia sull’abuso psicologico di suo padre e riviverlo per aiutare a portare consapevolezza.
Lo ha fatto meravigliosamente, specialmente quando l’attenzione è cambiata dal vedere se stessa come qualcuno che non poteva cambiare ed è stato definito per sempre traumatizzato.
Le ho insegnato a respirare la pancia e mi ha suggerito di farlo spesso durante il giorno con metodi diversi. Poi l’ho portata su un tapis roulant e ho camminato fino a che la sua HR era di circa 105. Le ho insegnato a respirare a pancia in giù mentre camminava e ha visto la sua HR scendere a 95 poi a 90 e anche sotto. Aveva bisogno di contrastare la “tigre che salta a lei” con il sistema nervoso simpatico per cui non respirano superficialmente e innescano l’adrenalina che li fa desiderare di combattere / volare.
Quindi il metodo che uso forma una persona riconosciuta quando si trova nel passato negativo a Riavvolgi (backtrack) a ciò che ha iniziato e vedere cosa può essere risolto.
Quando diciamo che il trauma provoca dipendenza, potremmo trascurare i metodi per responsabilizzare le persone. Troppa attenzione alle persone che vivono nel loro racconto. Anche se sembra molto di questo “camminare un giorno nei miei panni” sta convincendo la gente a sovrascrivere. Mentre possono essere compassionevoli e ascoltare, è più probabile che evitino il contatto visivo la prossima volta, perché quando condividiamo la condivisione passiamo attraverso i confini delle relazioni di altre persone.
In effetti peggiora perché il cliente non capirà perché le persone che hanno incontrato sembrano volerle evitare.
Sì capacità relazionali interpersonali.
Sì al volontariato
Sì a casa e scopo.

Solutions Collecting From Web of "Benessere e trauma"