Barred Art: riflessioni su uno spettacolo d'arte della prigione

Molti anni fa, ho avuto l'opportunità di lavorare con uno studente laureato in terapia artistica, Shannon Schmitz, nel cuore del Midwest. Mi è stato chiesto di aiutarla con il suo progetto di maestri, concentrandomi sulle sue esperienze come terapeuta artistico in prigione. Ha conseguito la laurea nonostante abbia occupato lavori a tempo pieno, avendo avuto cura di una nuova famiglia e molte altre sfide personali. È riuscita a causa del suo amore, della sua guida e dell'impegno per il campo. Per tutto questo tempo, e da allora, ha eccelso. Le sue esperienze nelle correzioni sono enormi: nel corso degli anni ha fornito arte terapia a una serie di popolazioni forensi – nelle carceri maschili, nelle prigioni femminili e nelle istituzioni psichiatriche forensi, per i malati fisici e quelli con difficoltà mentali ed emotive – e rimane impegnata fornire i migliori servizi a questa popolazione sottoservita. Ha gentilmente accettato di scrivere un post sul blog su una delle sue esperienze più recenti, e come potete vedere dal post qui sotto, il suo impegno e la passione per questo lavoro rimane invariato.

Barred Art: riflessioni su uno spettacolo d'arte della prigione

Shannon Schmitz MS, AT

Shannon Schmitz-used with permission
Fonte: Shannon Schmitz: usato con permesso

Recentemente, un gruppo di uomini detenuti nella prigione che lavoro hanno formato la propria organizzazione, The Fine Arts Organization. Mentre lavoro nella parte di massima sicurezza, nella sua unità di salute mentale, questa organizzazione mi ha invitato a diventare un giudice per la sua mostra d'arte tenuta in una galleria improvvisata nel complesso di media sicurezza. È stato così stimolante che, come risultato, ho scritto questo post per riflettere sul mio lavoro come prigione terapeuta dell'arte.

Sono incredibilmente fortunato a lavorare in una prigione nel cuore del Midwest che sostiene le arti e capisce come può essere l'arte di guarire. All'interno delle sue mura risiede l'Organizzazione delle Belle Arti:

" Un gruppo collettivo di uomini che si uniscono per promuovere l'arte e l'artigianato. Vogliamo riunire artisti e artigiani e dare loro un posto e un momento per esprimere le loro idee e dare loro un modo per ospitare classi e workshop nei loro media, in modo che possano imparare di più. Aiutare gli altri ad imparare i benefici che le arti aiuteranno a stimolare il cervello e aiutarli a far fronte allo stress e alla depressione ".

Shannon Schmitz-used with permission
Fonte: Shannon Schmitz: usato con permesso

Le carceri non sono i luoghi più stimolanti. Bar in cemento, recinti, filo spinato, cancelli: tutto è così blando e istituzionale. Eppure l'arte viene creata ogni giorno. Incredibile arte della tecnica perfezionata, altre opere che sono così emotivamente espressive sono una forza da non sottovalutare. Ma perché questi uomini creano? Non una semplice domanda, nessuna risposta semplice.

Come terapeuta dell'arte, ho lavorato dentro e fuori dalle prigioni per gran parte della mia carriera. All'interno, l'arte è fatta per una serie di motivi. Alcuni fanno ritratti di persone care e celebrità, creano stazionario per scrivere ai propri cari e decorano buste, lo fanno per vendere o scambiare per alcune comodità. Poi c'è l'arte creata per definire affiliazioni di gang o tatuaggi progettati che causano seri problemi di salute. L'arte è fatta per aiutare a passare il tempo, per festeggiare feste e compleanni. Quindi, c'è l'arte fatta per l'arte.

Shannon Schmitz-used with permission
Fonte: Shannon Schmitz: usato con permesso

Indipendentemente dal motivo, l'arte esprime pensieri e sentimenti interiori. È fatto per aiutare a far fronte al loro ambiente tetro e spesso pericoloso. Aiuta il creatore a far fronte alle loro azioni che li hanno portati in prigione. È una risposta alla loro incarcerazione. L'arte è semplicemente fatta. Persino la prigione non può fermare la sua creazione.

La galleria d'arte di fortuna è in genere una palestra. Tavoli pieghevoli e gradinate espongono i beni preziosi degli uomini, le loro creazioni. C'era una grande varietà di opere d'arte: disegni a penna e matita, piccole sculture, dipinti, modelli, oggetti all'uncinetto, oggetti da ricamo e pennelli ad aria. Questi uomini, con la loro passione per l'arte, si sono uniti per creare uno spettacolo e un'organizzazione in questo luogo improbabile.

Gli esseri umani hanno una spinta innata a creare: fare qualcosa dal nulla, fare arte. È successo nel corso della storia e continuerà ad accadere. Questa arte è diversa; l'arte è cruda; non è una galleria tipica. L'orgoglio di ciascun artista risplende nei loro sorrisi e nei loro scintillii. Quando parlano del loro lavoro, gli uomini parlano appassionatamente mentre cercano l'approvazione dello spettatore.

Shannon Schmitz-used with permission
Fonte: Shannon Schmitz: usato con permesso

Sono ridotti a un numero e un cognome. Indossano tutti gli stessi vestiti, jeans in denim, camicia button down azzurra e un cappello da camion rosso occasionale per rappresentare se quella persona ha o meno un lavoro. Vivono in un'istituzione di blandezza e identità. Eppure trovano ispirazione nelle loro immaginazioni, pensieri e sentimenti.

Mentre percorro la palestra delle opere d'arte, mi ispiro come terapeuta dell'arte, artista e come persona. Ci stanno dando un'idea di cosa sta succedendo nella loro mente e nel loro cuore, lasciandoli vulnerabili ed esposti. Ci sono pezzi che mostrano come l'artista sta cercando di far fronte, cercando di sopravvivere, cercando di vivere una vita, cercando di prosperare.

Shannon Schmitz-used with permission
Fonte: Shannon Schmitz: usato con permesso

Le ore di tempo che questi uomini hanno speso per questi pezzi in quella palestra potrebbero aver facilmente preso una vita. Modelli di matita perfetti in quasi ogni disegno. Disegni a penna completati con un'incredibile e impeccabile sfumatura. Tecnica di spazzolamento ad aria che è così impeccabile che si potrebbe pensare che fosse una fotografia. Occhi di animali dipinti così realistici che mi perseguitano e mi seguono in palestra. Piccole sculture realizzate con materiali ingegnosi, pane e colla, a forma di carta igienica bagnata sagomata per formare, altri materiali trovati. Colori vivaci di diversi oggetti all'uncinetto e delicati lavori di ricamo. Stare in piedi in questo luogo con quest'opera d'arte è stato travolgente, eppure mi è stato chiesto di scegliere quali pezzi di lavoro fossero "i primi tre" di ogni categoria. Sembrava impossibile. Mi sono preso il mio tempo e ho assorbito tutto – ho preso tutto e alla fine ho fatto le mie scelte.

Shannon Schmitz-used with permission
Fonte: Shannon Schmitz: usato con permesso

Non importa se le mie scelte fossero quelle che "hanno vinto" perché sono uscito da quella palestra una persona diversa. Sono uscito ispirato a condividere la mia esperienza e condividere le opere d'arte che potevo. Come terapeuta dell'arte posso usare il potere dell'arte per i miei clienti, questi uomini incarcerati, e usare l'immagine, la sua metafora, la sua simbologia e il potere del suo processo, per guidarli attraverso qualunque cosa possa venire. Come artista, sento di connettermi con questi uomini a causa della nostra spinta innata a creare. Come terapeuta dell'arte posso aiutare a guidare questi uomini lungo una strada di guarigione attraverso l'arte. Le loro immagini mi hanno lasciato entrare e la loro immagine mi ha mostrato il loro percorso: basta un po 'di guida. Proprio come il resto di noi.

Solutions Collecting From Web of "Barred Art: riflessioni su uno spettacolo d'arte della prigione"