Ballare in Denial: cosa vuol dire e come fermarlo

Recentemente un amico ha chiuso una relazione a lungo termine con la sua vita nel fidanzato perché si è rifiutato di smettere di abusare di alcol. Abbiamo parlato del dramma, del danno e della negazione che avevano avvelenato la loro relazione. Mentre parlavamo, ricordavo come mio marito e io abbiamo collaborato a quella pazza danza. Questo estratto dal mio diario cattura la nostra vita disonesta.

Nel corso degli anni, mentre l'alcolismo di mio marito progrediva, iniziai a confrontarmi o tentare di ragionare con lui. Ricordo lunghe conversazioni fino a tarda notte. Ho parlato; ha ascoltato e ha sempre promesso di tagliare. A volte riusciva a gestire qualche drink senza ubriacarsi; altre volte non poteva. Il suo passaggio dal bere sociale a quello problematico era graduale, come il lento sorgere del sole all'orizzonte a Holden Beach. Ecco perché ho visto spesso ogni abbuffata come un problema temporaneo. Come altri sposi di alcolizzati, ho speso troppo tempo ed energie cercando di mantenere la facciata di un matrimonio sano e normale.

Spesso a seguito di un episodio di bevute, accenderei il termostato; l'ha rifiutato. Si sarebbe ritirato e mi sarei imbronciato o più spesso, scatenato da scoppi d'ira, lacrime e minacce, in particolare se alimentato da PMS.

"È di nuovo quel momento del mese, Frannie, farei meglio a stare attento."

Una volta ho gettato un vaso attraverso la stanza. È andato in frantumi. Restammo in silenzio per qualche minuto finché non raccolse i frammenti in una paletta. Un'altra volta, ho stretto i pugni e preso a pugni il petto: "Perché lo stai facendo? Perché non ti fermi? Perché non mi rispondi? Come un'onda sul punto di cresta, la mia frustrazione aumentò. Alcune volte, quando Terry cadde dal letto, scavalcai il suo corpo inerte e lo lasciai sul pavimento. Mi mancava la compassione di coprirlo almeno con una coperta.

Gelo per alcuni giorni, poi il disgelo. Un tocco, un bacio, un abbraccio, un "Mi dispiace", una rosa singola in un vaso di gemme, una nota adesiva lasciata sul frigorifero o un sacchetto di castagne. Niente ma liscio avanti. Quindi ripristiniamo la nostra temperatura emotiva.

Perché Terry era gentile, gentile e premuroso, mi sentivo in conflitto. Ognuno si abbandona. Nessuno è perfetto. Ha lavorato sodo. Sto esagerando. Sono irritabile questa volta del mese. Inoltre non succede così spesso. Mi preoccupo troppo. Sono troppo serio. Ho bisogno di alleggerire. Allora il mio rifiuto era sostanziale. Ma mio marito era altrettanto ostico come la parete di roccia su una montagna.

Estratto da Dark Wine Waters: Mio marito di mille gioie e dolori http://www.darkwinewaters.com

La negazione è un meccanismo di difesa psicologica utilizzato per proteggerci dalle realtà dolorose che minacciano la nostra autostima. Altera la realtà in modo tale da perdere il contatto con ciò che è normale. Per i propri cari è un dispositivo di sopravvivenza per far fronte alle promesse infrante, alle continue crisi e all'imbarazzo. La negazione non è limitata ai tossicodipendenti e alla loro amata. Per esempio, quelli con una malattia cronica come il diabete o il cancro potrebbero minimizzare o negare la gravità della loro malattia perché non sono disposti a fare cambiamenti drammatici nella vita. Anni fa, quando ho fumato pesantemente, ho messo da parte quei terribili avvertimenti sulla dipendenza da nicotina e il cancro ai polmoni, anche se mio padre è morto per quella malattia.

La negazione è un segno distintivo della dipendenza. Affermazioni come "Ho intenzione di ridurre". "Non so perché tu stia facendo un grosso problema al riguardo", sono comuni. Dipendenti e familiari possono negare a causa della vergogna e dello stigma ancora associati alla malattia. Spesso ho negato quello che stava accadendo proprio di fronte a me o quello che sapevo nel mio cuore per essere vero. Ho messo in discussione la mia sanità mentale.

I familiari possono aiutare esaminando la propria motivazione e il proprio comportamento e consentendo ai propri cari dipendenti di subire le conseguenze del consumo di alcol e droghe, a meno che non sia pericoloso per la vita e in molti casi non lo è. Questo cambiamento non è facile ma potrebbe essere il catalizzatore per fermare la pazza danza del diniego.

Solutions Collecting From Web of "Ballare in Denial: cosa vuol dire e come fermarlo"