Awesome It As Awesome Does

Barney Stinson è fantastico, se sei in dubbio, ascolta e te lo dirà. Lui è un liscio parlare,

Trentenne newyorkese il cui obiettivo nella vita è quello di abbellire costantemente la sua "meraviglia" seducendo quante più belle donne possibile. Mentre potrebbe essere divertente, Barney non è una persona reale, ma piuttosto un personaggio oltraggioso (interpretato da Neil Patrick Harris) nello show televisivo "How I Met Your Mother". Barney dice e fa cose in ogni episodio che le persone non potrebbero mai allontanarsi con nella vita reale e confesso di provare una sorta di piacere colpevole nel guardare le sue buffonate beffarde, per tutto il tempo rendendosi conto che è poco più di un'assurda figura da cartone animato.

Nella mia linea di lavoro non si incontrano molti lotharos del calibro di Barney, ma ci sono molti esempi di simile autoassorbimento. Recentemente ho visitato un negozio di articoli sportivi locali ed è stato parzialmente divertito e un po 'spento da una maglietta di un famoso produttore sportivo che, in vera moda Stinson, ha dichiarato: "Non sei così cattivo …… Sono Semplicemente fantastico! "Quello che ho trovato fantastico è che la maglietta era molto piccola e ovviamente pensata per un bambino in età scolare. Mi ha fatto riflettere sulla misura in cui quelli di noi che sono coinvolti nello sport hanno un ruolo da svolgere nello sviluppo della sicurezza di e della fiducia nei giovani e dove viene tracciata la linea tra la fiducia suprema e il braggadocio.

Aiutare gli atleti di qualsiasi età, e in particolare i giovani, a essere fisicamente, psicologicamente ed emotivamente fiduciosi è uno dei più grandi benefici che il coaching possa offrire. A tutti noi piace vedere la crescita nell'efficacia e nell'attitudine di coloro che insegniamo e una capacità fortificata di affrontare le sfide e le avversità che uno sport particolare, o la vita oltre questo sport, può presentare. Ma non siamo anche responsabili di aiutarli a sviluppare un certo grado di prospettiva sui loro successi e abilità, mentre li associamo ad un livello appropriato di umiltà e apprezzamento?

Incoraggiare gli atleti di successo a pensare molto a se stessi e ai loro risultati in buona fede è una cosa, ma permettere o persino incoraggiare giovani con capacità limitate che non hanno fatto nulla per adottare una mentalità spavalda è preoccupante perché la loro prospettiva non è basata sulla realtà quantificabile. Forse stiamo vivendo alcuni degli involontari effetti culturali del cosiddetto movimento di autostima, in cui l'affermazione senza ostacoli dei giovani può assumere un'importanza maggiore delle loro attitudini e prestazioni reali. Se questo è il caso, c'è da meravigliarsi che i giovani coccolati, sopraffatti e in alcuni casi sovra-premiati, abbiano una visione sproporzionata delle loro capacità e una visione del mondo che suggerirebbe: "Sono qui, quindi io" m fantastico?

Sono propenso a prendere in prestito dalla madre di Forrest Gump e suggerisco che, in un contesto sportivo, "fantastico è fantastico" e offro Tiger Woods come esempio di un atleta straordinario che, pur sicuro e super-competitivo, proietta una prospettiva difficile -facendo umiltà aggraziata completamente assente dall'auto-lode narcisistica. Lui, come la maggior parte delle persone sicure e competenti in ogni campo o sforzo, non ha bisogno di dire alla gente quanto è bravo. In effetti, il solo pensiero che Tiger si vantasse delle sue capacità e dei suoi successi mentre derideva o derideva i suoi avversari avrebbe quasi certamente accelerato la trasformazione della sua immagine da riverenza a repulsione.

È un ironico peccato quindi che la società che spende così tanti soldi per la sponsorizzazione di Woods e la sua immagine salutare sia la stessa che ha prodotto quella t-shirt dubbia. La tigre non sarebbe stata catturata morta in esso ……… ..ma, perché "superficiale è ciò che superficiale fa", sono sicuro che Barney lo farebbe.

Solutions Collecting From Web of "Awesome It As Awesome Does"