Autore Jessica Blau: Bere più vicino a casa

Questa storia toccante e divertente ruota intorno a una famiglia che è sia eccentrica che familiare. Ecco di più da Jessica Blau:

Jennifer Haupt: la stranezza della tua famiglia ispira questo romanzo?

Jessica Blau: Sì, la famiglia e la storia della famiglia sono basate sulla vita reale. La mia famiglia è strana ma non penso che siano più strane di qualsiasi altra famiglia. (Suppongo che i recensori che hanno confrontato il mio libro con The Glass Castle non sarebbero d'accordo!)

Quando stavo scrivendo questo libro, un amico che è uno scrittore mi ha detto: "Sei così fortunato che la tua famiglia è così pazza e hai tutto quel materiale da usare." Gli ho detto, "La tua famiglia è ugualmente pazza da quello che tu me l'hanno detto, ma non sei disposto a scrivere su di loro. "Quindi, in questo modo, penso che la differenza tra me e la mia famiglia e molte altre famiglie sia che sono disposto a dire ad alta voce cosa sta succedendo, o cosa è successo. Sono felice di metterlo là fuori nel mondo.

JH: Hai scritto un meraviglioso saggio per The Nervous Breakdown sull'eccentrica famiglia che viveva accanto a te quando stavi crescendo in California. Hai parlato di quanto fosse normale la tua famiglia in confronto e hai accennato a come sarebbe cambiato. Cosa è successo a cambiare la tua famiglia?

JB:

Quello che è successo è che mia madre si è resa conto che non era felice di vivere la vita tradizionale che le era stata assegnata in base al suo genere. Non voleva restare a casa, prendersi cura dei bambini, fare la stiratura e pulire la casa. E così ha lasciato. Così ha detto lei: ci ha detto di "smettere". Quando ha smesso, mi sono state lasciate le responsabilità della casa, avevo otto anni e mia sorella, che aveva undici anni. Mio fratello aveva tre anni, quindi era fuori dai guai.

Quando lasci la cura di una casa, pranzi, lavanderia, andare a scuola, ecc. A due ragazze, le cose non sembrano "normali" come hanno fatto in precedenza. L'uccello domestico di mio fratello si staccò e lasciò i suoi escrementi sul divano – nessuno li pulì mai, si indurirono e crebbero come stalagmiti. Indossavo gli stessi pantaloni di velluto a coste marroni a scuola ogni giorno in quarta elementare e li lavavo solo una volta. Quando hanno fatto buchi, ho guidato la mia bici giù per negozio e ho comprato toppe iron-on. Oh, e mia madre ha iniziato a fumare erba anche allora, quindi mio padre aveva un piccolo frutteto di marijuana nel cortile sul retro.

JH: Hai un dono favoloso per scrivere con umorismo, ma anche profondamente toccando il cuore del lettore. Sei una persona divertente nella vita reale? Ridi spesso a situazioni in cui altri potrebbero non essere in grado di vedere l'umorismo?

JB: Le persone che leggono i miei libri dicono che sono molto divertenti. Non scrivo deliberatamente cose divertenti – lo scrivo solo mentre lo vedo e in qualche modo ne esce fuori divertente. Mi è stato detto che sono divertente anche di persona, ma non mi vedo in quel modo e non sono mai deliberatamente divertente. Rido di tutto. Ho difficoltà a prendere sul serio qualcosa. Mi sembra che tutti noi potremmo morire domani o in un'ora – la morte è costantemente in bilico per me – e quindi in confronto a ciò, pochissime questioni, e ogni cosa vale la pena ridere. Non ho amici che vogliono litigare per le cose, non perderò tempo in una relazione con persone che vogliono litigare o scegliere. Quindi tutti i miei amici sono persone divertenti che mi fanno schifo ogni volta che siamo insieme. E io e mio marito ridiamo di tutto, anche se è molto più serio di me e pensa che tutto contenga.

Le persone a volte sono sorprese che io ridessi della mia famiglia e della mia infanzia. Ho appena ricevuto un biglietto da qualcuno che non so chi ha letto qualcosa che ho scritto e volevo farmi sapere quanto fosse terribilmente triste per me e che speravo di essere felice e bene ora. Era una nota così dolce e gentile e apprezzo molto il fatto che l'abbia spedito. Ma la verità è che, anche nei momenti più folli più fuori controllo, come quando mia madre ha preso tutti i mobili da lei e dalla camera da letto di mio padre e l'ha spinta giù per le scale – un enorme armadio, comodini, ecc. – c'è solo forse un ritardo di due ore per me tra l'orrore di esso (una donna che getta i mobili giù per le scale) e l'ilarità di esso (una donna che lancia dei mobili giù per le scale).

JH: Quali sono le tue tre più importanti abitudini di scrittura? E quale è quello che desideri che tu possa rinunciare?

JB: Le mie abitudini di scrittura importanti includono:

1. Scrivi anche quando le condizioni non sono perfette (raramente lo saranno) e anche se hai poco tempo (venti minuti di scrittura qua e là si sommano).
2. Non giudicare la scrittura mentre scrivi, fallo e prosegui finché non hai un pezzo finito.
3. Una volta che hai un pezzo finito, inizi a giudicare e lo riscrivi più e più volte finché non è così liscio che non puoi trovare crepe o schegge (è come levigare il legno).

E quello che mi arrendo. . . controllare l'email o Facebook ogni ora o due.

JH: Sembravi aver estratto le tue esperienze familiari per entrambi i tuoi romanzi. Hai già iniziato il terzo romanzo, e copre più territorio personale?

JB: Il terzo romanzo è per lo più finzione-99 per cento! Inizia con una storia personale, però. Quando ero al college, un ragazzo una volta entrò nel mio appartamento con in mano un sacchetto di pane pieno di cocaina. E, allo stesso tempo, ho lavorato in un negozio di vestiti che in seguito ho scoperto era un fronte per un cocaina. Metto insieme queste due cose e sto scrivendo un romanzo su una ragazza di vent'anni che emotivamente è molto simile a me, ma la cui vita familiare e la storia non assomigliano affatto al mio.

JH: Qual è l'unica cosa vera che hai imparato scrivendo questo romanzo?

JB: Questa è una bella domanda, nessuno me l'ha mai chiesto. Suppongo sia questo: alla fine, tutto ciò che abbiamo è amore e nient'altro importa davvero.

Jessica Anya Blau è l'autrice del famoso romanzo, Drinking Closer to Home, che i negozi di Target hanno caratterizzato nella loro serie di Breakout Author. Il primo romanzo di Jessica, The Summer of Naked Swim Parties, è stato selezionato come miglior libro estivo dal Today Show, dal New York Post e dal New York Magazine.

Solutions Collecting From Web of "Autore Jessica Blau: Bere più vicino a casa"