Auto-dubbio Malingering

Il neurologo presente si sistemò sulla sedia dall'altra parte della stanza dal mio letto d'ospedale, fiancheggiato da ogni parte da stagisti vestiti di bianco. "I tuoi EEG non hanno mostrato attività anormali, quindi possiamo escludere le crisi epilettogene", ha detto. "I tuoi attacchi sono probabilmente psicogeni".

Sembrava promettente; ora che avevo una diagnosi, i medici sarebbero stati in grado di trattarlo.

"Non sono vere crisi. L'unico trattamento è la psicoterapia ", ha spiegato. "Probabilmente sei stressato per i tuoi angiomi cavernosi, ma non dovresti esserlo. Sono perfettamente innocui. "

Mancava la scioltezza nel gergo medico, c'era molto che non capivo del mio caso, ma sapevo che gli angiomi non erano innocui. Gli angiomi cavernosi sono grovigli di vasi sanguigni malformati nel cervello che possono sanguinare. Due dei miei hanno fatto: uno, più grande delle dimensioni di una pallina da golf nel lobo parietale destro, e l'altro, più piccolo, nel mio tronco cerebrale.

Confusa dalla sua affermazione, riuscii a balbettare una domanda su uno solo dei miei molti sintomi: il mio scarso equilibrio.

Sembrava sorpresa. Non aveva nemmeno dato un'occhiata al mio file? Non hai ascoltato il rapporto del suo stagista? Lei inclinò la testa di lato. "Lascia che ti veda andare a piedi."

Rimasi in piedi attentamente e misi un piede di fronte all'altro. Non appena lasciai andare il letto, le mie braccia cominciarono ad agitarsi, come al solito, e quando stavo per fare il secondo passo, ero dappertutto.

"No, no, non fermarti. Continua a camminare."

Voleva che cadessi? Mentre perdevo la battaglia con la gravità, riuscii ad afferrare il letto.

"Non hai problemi di equilibrio perché stavi compensando con le tue braccia".

Uno degli stagisti sogghignò ampiamente e imitò le mie braccia agitate.

Il neurologo ha aggiunto: "Hai chiaramente dei problemi. Dovresti vedere un terapeuta. "

La fissai scioccato. Si alzò bruscamente e lasciò la stanza. Seguirono i suoi due stagisti, che annuivano come teste di bambolina e sogghignando.

shutterstock_418656469
Fonte: shutterstock_418656469

Inizialmente, mi sentivo confuso, non sapendo cosa pensare o sentire. Più tardi, emerse rabbia; ha chiaramente dubitato della mia parola, vedendomi come un falso, un malinger. Mi sono sfogato a chiunque volesse ascoltare. Come osa dire che ero un cercatore di attenzione? Come osa patrocinare me e minimizzare i miei sintomi? Ho pensato di presentare una denuncia ufficiale, non solo come sfogo alla mia rabbia, ma anche perché sapevo che i suoi stagisti avrebbero imparato dal suo esempio. Ma non l'ho fatto, in parte perché non avevo i mezzi per agire – i miei sintomi stavano peggiorando costantemente – ma anche perché mi mancava la convinzione. E se avesse ragione? E se fossi solo in cerca di attenzione?

La prossima volta che andai in riabilitazione ambulatoriale per lavorare sul mio equilibrio, chiesi al mio fisioterapista se ciò che il neurologo frequentatore aveva detto aveva senso. Il mio PT era veemente: "Ti agiti le braccia perché hai problemi di equilibrio".

Il mio neurologo regolare è d'accordo; Non stavo fingendo i miei problemi di equilibrio.

Ma anche con queste assicurazioni, il seme del dubbio di sé che il neurologo che aveva frequentato aveva piantato messo radici.

Lo stress mi aveva sconvolto fino al punto in cui stavo fingendo di avere convulsioni? No! Non potevo perdere la testa. Gli angiomi erano reali; i sanguinamenti erano reali.

Ma il dubbio mi ha distrutto. Stavo esagerando i miei sintomi? Erano alcuni di loro psicosomatici? Ero un cercatore di attenzione? Un malingerer? Un falso? Una vita bassa?

Sapevo che non era tutto nella mia testa, ma forse qualcosa era. Se avessi provato di più, forse avrei potuto prevenire gli eventi simili alle crisi, forse non avrei perso il mio equilibrio così facilmente. E i tremori? I miei mal di testa erano brutti come pensavo? Ho solo immaginato la neuropatia?

Molti sopravvissuti alle lesioni cerebrali vivono con vari gradi di insicurezza. Sto lavorando abbastanza per riguadagnare le mie facoltà? Sono io che ho problemi a ricordare un evento o sono loro? Potrò tornare al lavoro? Sono un imbroglione, solo facendo finta di essere competente, che sono più intelligente di quanto non sia veramente? Sono un imbroglione, fingendo di essere ferito, questo disabile?

Il neurologo frequentatore ha accresciuto quello che sarebbero stati i problemi standard con l'insicurezza, spingendoli ad un altro livello.

L'insicurezza continua a tormentarmi, anche adesso, più di un decennio da quando i sanguinamenti e le conseguenti chirurgie cerebrali sono stati sottoposti a rimozione degli emorragici. Quando ho problemi con il mio equilibrio, rimprovero me stesso, alcune parti di me insistono sul fatto che dovrei solo lavorare di più. Quando soffro di sovraccarico sensoriale, mi chiedo se le inondazioni e il panico che ne derivano siano segni di inadeguatezza da parte mia. Quando provo un mal di testa travolgente, mi chiedo se sia davvero così male come lo capisco. Quando la stanchezza mi travolge, la mia reazione iniziale è di spingermi oltre.

Il modo in cui il neurologo frequentante mi ha danneggiato quel giorno, e l'impatto negativo continua a riverberarsi. Anche adesso, anche se sono molto più bravo a stimolare me stesso di quanto non fossi, ho difficoltà a rallentare tanto quanto so che dovrei fare per la mia salute e il mio benessere.

L'insicurezza è sempre lì, in agguato.

Solutions Collecting From Web of "Auto-dubbio Malingering"