Auto-consapevolezza: il dono che continua a dare

Quanto è inestimabile il possesso dell'auto-consapevolezza? Che danno facciamo quando la consapevolezza di sé svanisce? Penso all'autoconsapevolezza come al timone che ci guida, nel modo migliore possibile, attraverso i nostri giorni e le nostre notti. È certamente più difficile guidare dritto attraverso venti forti e tempi difficili, ma un timone provato e vero, modellato dal pensare agli altri, tiene duro. Tre incontri, tutti in un giorno, hanno portato questo problema, ancora una volta, alla mia immediata priorità.

Stavo chattando con la cassiera quando andavo a fare la spesa. La cerco sempre, sia per il suo umore che per la sua prospettiva. Uno dei miei acquisti è caduto sul pavimento, e dopo averlo raccolto ed esaminato, ha chiesto se volevo un altro. Quando le dissi, senza alcun pensiero, "no, nessuna preoccupazione," si fermò con la mano sospesa sul registro e mi guardò negli occhi. Scuotendo la testa, la cassiere filosofo rispose dolcemente: "Hai idea di come avrebbe reagito il cinquanta percento dei clienti di questo negozio? Salti, voci forti, richieste di vedere il manager. Ciò che mi colpisce è la loro mancanza di autocoscienza. Oh, se solo sapessero come sembrano e suonano. Un senso di diritto così travolgente e in questo mondo in cui viviamo … "Rimasi fermo, sperando in qualcosa di più, ma non mi aspettavo questo:" Come sta andando il tuo libro? Sai, crescendo ho pensato che sarei stato uno scrittore, ma presto ho capito quanto ti rende vulnerabile … quanto sei esposto. "Ed eccola qui, vulnerabile a chiunque si avvicini, venga che cosa può. Il suo timone appare in una forma abbastanza buona, tuttavia, stabilizzato dal fiore tra i capelli.

Più tardi quel giorno mi sono trovato nell'unica linea aperta del negozio di ferramenta. Una donna in prima fila, i suoi oggetti hanno suonato, ha visto qualcuno entrare nel negozio e posare il portafoglio. Cominciò a parlargli di dipingere la sua casa, di quanto velocemente avrebbe potuto iniziare, del suo prezzo, se avrebbero dovuto procurarsi qualcosa lì e là, cosa stava facendo, e così via. La linea è cresciuta, ed era ora in profondità dieci persone. La cassiera cercò invano di attirare la sua attenzione. Alla fine, soddisfatta della sua conversazione, si voltò e gli chiese: "Dov'eravamo?" Dov'è vero ?? !! Era il cassiere che si scusava con ogni cliente.

Facendo una passeggiata con il mio cane al crepuscolo, guardando le case sulla tranquilla strada in cui ero cresciuto, un fattorino familiare si diresse lentamente verso di me. Salutammo allo stesso tempo e lui si fermò, rotolando giù dalla finestra: "Come stai? Come sta tua mamma? Uff. La signora alla mia ultima fermata ha già chiamato il negozio per sporgere denuncia. Quando stava firmando la ricevuta, un po 'di inchiostro le prese sulla mano. Era arrabbiata. "Dopo aver accarezzato il cane e aver parlato del tempo, proseguì: un tipo simpatico e laborioso morso dall'autoassorbimento di un altro.

John Seabrook, nel numero del 3 dicembre della rivista The New Yorker, conclude il suo articolo, "Glass Half Full", sulla cantante Aimee Mann e sulla "ricerca della felicità" in questo modo: "L'ultima parola di Mann sull'argomento è arrivata in risposta ad un domanda dal pubblico: qual è la più grande barriera alla felicità? "Mancanza di autocoscienza", rispose Mann.

Le nostre relazioni possono prosperare solo se coltiviamo l'auto-consapevolezza. Solo io posso stare in guardia da me stesso … guardando e ascoltando … correggendo se necessario.

Solutions Collecting From Web of "Auto-consapevolezza: il dono che continua a dare"