Autismo e sonno

Come psicologo, lavoro principalmente con gli adulti. Quando vedo genitori di bambini con autismo nel centro del sonno o in clinica, spesso riferiscono di avere problemi con il sonno. Molto spesso si lamentano di insonnia o privazione del sonno. Molte delle loro difficoltà riguardano in realtà i problemi che i loro bambini con autismo hanno nei confronti del loro sonno.

La pubblicazione nel 2013 della 5a edizione del Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali dell'American Psychiatric Association (APA) è stata controversa e in nessun caso più che nei cambiamenti associati alla categorizzazione e diagnosi dei disordini correlati all'autismo. Diversi disordini separati tra cui disturbo autistico, disturbo di Asperger, disturbo disintegrativo dell'infanzia e disturbo pervasivo dello sviluppo sono stati inclusi nella categoria del disturbo dello spettro autistico.

Uno dei più noti dello spettro dei disordini era il Disordine di Asperger. È stato definito come "grave e prolungata compromissione nell'interazione sociale e lo sviluppo di modelli limitati e ripetitivi di comportamento, interessi e attività … (quella causa) menomazione clinicamente significativa in aree sociali, lavorative o di altre importanti aree di funzionamento" (APA, 1994, p 75) ma senza il linguaggio più severo e lo sviluppo cognitivo caratteristico degli altri disturbi ora inclusi nello spettro autistico.

Le persone con diagnosi di disturbo dello spettro autistico presentano "deficit persistenti nella comunicazione sociale e nell'interazione sociale in più contesti … e modelli limitati e ripetitivi di comportamento, interessi o attività …" (APA, 2013, p 50) che sono presenti nelle prime fasi di sviluppo e causa compromissione significativa nelle principali aree di vita come le relazioni sociali e il funzionamento professionale.

Siamo ben consapevoli che il sonno è un processo complesso e può essere facilmente disturbato da fattori come lo stress e l'interruzione del programma del sonno. Per questo motivo, problemi come l'insonnia possono essere visti nei bambini molto piccoli così come possono verificarsi negli adulti e negli anziani. Questo è ancora più vero per le persone che hanno anche problemi psichiatrici o neurologici.

I bambini che sono stati diagnosticati con autismo riferiscono spesso problemi legati alla difficoltà ad addormentarsi, dormire frammentato e svegliarsi presto la mattina. I modelli di sonno dei bambini con autismo tendono a essere anche più irregolari rispetto a quelli dei bambini non autistici. Ovviamente, il sonno disordinato di un bambino ha ramificazioni per il sonno dei genitori. Le informazioni sul sonno di questi bambini vengono ricercate in modo che i genitori con bambini con autismo possano aiutare sia loro stessi che i loro figli.

Uno studio preliminare condotto da Paavonen e dai suoi colleghi dell'Università di Helsinki in Finlandia (Paavonen et al, 2008) ha affrontato questo problema osservando il sonno di 52 bambini a cui era stato diagnosticato il disturbo di Asperger e confrontato il loro sonno con quello di 61 controlli sani . I bambini avevano tra i 5 ei 17 anni. Hanno scoperto che le difficoltà di insorgenza del sonno, i problemi di mantenimento del sonno, gli atteggiamenti negativi del sonno, le paure legate al sonno e la sonnolenza diurna erano più comuni tra i bambini con diagnosi di disturbo di Asperger che tra i controlli. Dormire meno di 9 ore si è verificato tra il 59% dei bambini con diagnosi di Asperger rispetto al 32% tra i bambini di controllo. Infatti, il 5,9% dei bambini con diagnosi di sindrome di Asperger dormiva meno di 7 ore, ma nessuno dei bambini di controllo dormiva così poco. La difficoltà ad addormentarsi si è verificata nel 53% dei bambini con una diagnosi di Asperger ma solo nel 10% dei controlli. Queste differenze erano statisticamente significative.

La maggior parte dei bambini con il disturbo di Asperger (58,3%) ha riferito di avere problemi di sonno, mentre solo il 7,0% dei controlli ha riferito di averli. Dormire troppo poco e la stanchezza diurna erano più comuni tra i bambini con il disturbo di Asperger che tra i bambini di controllo. I bambini con disturbo di Apserger avevano opinioni più negative sul sonno rispetto ai bambini di controllo. La maggior parte dei bambini di controllo amava andare a dormire, mentre solo il 64,6% dei bambini con diagnosi di disturbo di Asperger si sentiva così. La paura del buio e del solo sonno erano più comuni tra i bambini con diagnosi di disturbo di Asperger. Si è scoperto che i problemi del sonno iniziavano prima nei bambini con il disturbo di Asperger rispetto ai bambini di controllo. È interessante notare che la respirazione disordinata del sonno (apnea del sonno) non era più probabile che si verifichino in un gruppo rispetto all'altro. I bambini diagnosticati con il disturbo di Asperger hanno riferito più spesso di litigare con i loro genitori sull'ora di andare a letto rispetto ai bambini di controllo.

Uno studio prospettico più recente di Humphreys et al (2013) ha esaminato i problemi del sonno nei bambini con disturbi dello spettro autistico. I bambini studiati provenivano da una coorte in Inghilterra e nacquero nel 1991 e nel 1992. Le informazioni sulla durata del sonno sono state raccolte dai genitori ad intervalli di 8 volte quando i bambini avevano un'età compresa tra 6 mesi e 11 anni. I bambini con un disturbo dello spettro autistico sono stati identificati da record di salute e istruzione. Il campione comprendeva 73 bambini con diagnosi di spettro autistico e 10.704 bambini di controllo all'età di 18 mesi. Questo è diminuito a 39 e 7.043 rispettivamente all'età di 11 anni a causa di logoramento.

Prima dei 30 mesi di età non sono state riscontrate differenze nella durata del sonno tra i bambini con diagnosi e controlli dello spettro autistico, ma dopo questa età hanno dormito meno in media. La differenza dai 30 mesi agli 11 anni era di 17-43 minuti. Questa differenza sembrava essere dovuta all'ora di andare a letto e ai precedenti tempi di crescita. Più risvegli erano più frequenti tra i bambini con un disturbo dello spettro autistico. Queste differenze nel sonno continuarono durante l'adolescenza. Lo studio è stato limitato, tuttavia, in quanto i risultati sono stati ottenuti sulla base delle stime della durata del sonno da parte dei genitori piuttosto che attraverso l'uso del monitoraggio elettronico come quello fatto con l'actigrafia.

Chiaramente, le valutazioni dei bambini che sono sospettati di avere un disturbo dello spettro autistico dovrebbero includere una valutazione dei modelli di sonno. Gli studi sopra citati forniscono preziose informazioni sui problemi del sonno affrontati da questi bambini e dai loro genitori. Tali informazioni possono essere utili nella formulazione degli approcci terapeutici e questo sarà l'argomento di un post futuro.

American Psychiatric Association. (2013). Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali 5a ed . Arlington, VA: American Psychiatric Association.

American Psychiatric Association. (1994). Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali 4a ed. Washington, DC: American Psychiatric Association.

Humphreys, JS, Gringras, P., Blair, PS, Scott, N., Henderson, J., Fleming, PJ, Emond, AM Modelli di sonno nei bambini con disturbi dello spettro autistico: uno studio prospettico di coorte. Archives of Disease in Childhood . Pubblicato online prima: 23/09/2013 come doi: 10.1136 / archdischild-2013-304083.

Paavonen, EJ, Vehkalahti, K., Vanhala, R., von Wendt, L., Nieminen-von Wendt, T., Aronen, ET (2008). Dormire nei bambini con la sindrome di Asperger. J ournal of Autism and Developmental Disorders , 38: 41 – 51.

Solutions Collecting From Web of "Autismo e sonno"