Attività: vittima da stress o maestro dello stress?

Lo stress è una parte veramente spiacevole, potenzialmente dannosa e decisamente inevitabile della vita nel mondo degli affari; viene solo con il territorio di scalare la scala aziendale. Tuttavia, se lo stress interferisce con o facilita i tuoi sforzi in quella salita dipende da quanto bene lo capisci, dal tuo atteggiamento nei suoi confronti e dagli strumenti che hai a disposizione per dominare lo stress.

Questo post si concentra sui primi due contributori alla tua reazione allo stress: la tua comprensione e attitudine. Nonostante la sua presenza costante nella vita lavorativa e i programmi di gestione dello stress apparentemente onnipresenti offerti da così tante aziende, pochi uomini d'affari hanno un senso completo di ciò che è lo stress, di come li impatta fisicamente, psicologicamente, socialmente e nei loro sforzi di lavoro, e cosa possono realmente fare per assicurarsi che aiuti piuttosto che ferire le loro vite professionali e personali.

Cos'è lo stress?

Lo stress è una reazione psicologica, emotiva o fisica alle richieste interne o esterne che vengono poste sulle persone. La nostra reazione allo stress è stata intrecciata in noi per tutto il tempo in cui siamo stati umani per aiutarci a sopravvivere. Quando eravamo cavaliere, l'aumento della frequenza cardiaca, il flusso sanguigno e l'adrenalina ci davano la forza di combattere o di scappare da tribù ostili e animali selvaggi (combattimenti o respingimenti) e di sopravvivere durante i periodi di calamità naturali e carestia. Tuttavia, la realtà è che raramente affrontiamo tali disagi provocatori di stress. Poiché in questi giorni non siamo attaccati da tigri dai denti a sciabola, lo stress che viviamo nei tempi moderni è dovuto più alla nostra percezione delle esperienze che abbiamo delle esperienze stesse.

Tuttavia, lo stress ci minaccia ancora a livello psicologico, sociale e prestazionale.

Nonostante ciò che molti pensano, lo stress è in realtà una risposta importante e altamente adattabile (fino a un certo punto) alle sfide che affrontiamo quotidianamente. Lo stress ci aiuta a rispondere fisicamente dandoci più energia e resistenza di fronte ai programmi spesso estenuanti che gli uomini d'affari devono mantenere. Lo stress rafforza anche il nostro modo di pensare e focalizzarci sulle esigenze intellettuali che dobbiamo affrontare nel mondo degli affari.

Le richieste che affrontiamo e lo stress che sentiamo di solito sono abbastanza gestibili. Ma quando le richieste crescono e cominciano a superare le nostre capacità e risorse per affrontarle in modo efficace, lo stress diventa debilitante. Pensa alle richieste che devi affrontare nel mondo degli affari. Le richieste interne possono includere le percezioni che hai sulle tue capacità, gli obiettivi e le aspettative che hai, e le preoccupazioni e le paure che senti. Le richieste esterne possono consistere in pressioni temporali, preoccupazioni finanziarie, conflitti di lavoro e carichi di lavoro eccessivi.

Lo stress in prospettiva

Lo stress è diventato così intessuto nel tessuto del mondo aziendale che molte persone hanno perso di vista quello che è e ciò che non lo è. Lo stress è una parte normale di qualsiasi ambiente che è guidato da alti obiettivi e aspettative e, come ho notato sopra, è solitamente più utile che dannoso. Un errore che molte persone fanno è il duro lavoro di confusione con lo stress. Ci sono due cose sul duro lavoro che possono causare questa confusione: il duro lavoro è duro e il suo lavoro. E penso che molti uomini d'affari amano parlare di quanto siano stressati perché li fanno sentire eroici quando, in realtà, quello che stanno facendo è solo il lavoro per cui hanno firmato.

Lo stress va oltre la normale vita e il duro lavoro quando non si ha più la capacità di gestirlo efficacemente. Abbiamo tutti una soglia che raggiungiamo quando lo stress diventa dannoso. Quando attraversiamo quella linea, si verificano diverse bandiere rosse:

  • Ci sentiamo psicologicamente sopraffatti ed emotivamente vulnerabili;
  • La qualità del nostro lavoro diminuisce;
  • La nostra salute si deteriora;
  • Perdiamo il nostro divertimento e la motivazione nel nostro lavoro;
  • La nostra qualità generale della vita diminuisce.

Quando riesci a spuntare ognuno di questi cinque elementi, puoi affermare con sicurezza (o trepidazione) che stai sperimentando uno stress debilitante.

Cause di stress

Le cause dello stress dannoso sul lavoro sono una miriade. Allo stesso tempo, ci sono alcune cause che ho trovato più prove sul posto di lavoro:

  • Psicologico: perfezionismo, paura di fallire, mancanza di controllo, cattiva gestione del tempo e capacità organizzative.
  • Personale: cattiva salute fisica, problemi finanziari e problemi non lavorativi (ad es. Matrimonio cattivo).
  • Lavoro correlato: insicurezza del posto di lavoro, conoscenze, abilità, risorse e risorse insufficienti e conflitti di personalità.

Sintomi di stress

Quando hai superato quella linea oltre il duro lavoro, lo stress ti farà provare una grande varietà di sintomi. A causa dell'attacco diretto alla tua mente e al tuo corpo che lo stress dannoso ti colpisce, lo stress si manifesterà in vari modi:

  • Fisico: malattia frequente a causa di insufficienza del sistema immunitario; disturbi fisici, inclusi mal di testa e dolori allo stomaco; problemi di sonno, insonnia o risvegli frequenti; e cambiamenti nell'appetito, o perdita di appetito aumentato.
  • Cognitivo: perdita di fiducia, eccessiva negatività o autocritica, aspettative non realistiche.
  • Emotivo: malumore, tristezza, rabbia o espressione inappropriata o eccessiva di emozioni.
  • Sociale: ritiro o conflitto.
  • Performance: perdita di motivazione, ansia da prestazione, mancanza di divertimento e calo della produttività.

Tipi di stress

Lo stress può facilitare o interferire con le prestazioni lavorative basate in parte su una distinzione fondamentale nel modo in cui percepisci le richieste poste su di te. Nello specifico, interpreti lo stress come una minaccia o una sfida?

Lo stress da minaccia è solitamente collegato all'autostima. Le richieste minacciano il tuo senso di competenza e valore personale e professionale. Le richieste non sono solo scomode – tutto lo stress è in una certa misura – ma anche gravoso. Lo stress è persistente e spesso travolgente. Senti anche che hai poco controllo sullo stress. E alla fine porta alla rottura fisica o psicologica.

Al contrario, lo stress della sfida è visto come un'affermazione della tua autostima; la tua percezione della tua capacità di gestire lo stress è in realtà la convalida della tua competenza e valore. Lo stress ispira e ti motiva a vedere le richieste come sfide da superare piuttosto che minacce da evitare. Non sorprendentemente, questa mentalità rafforza la tua convinzione che hai il controllo sulle richieste e in realtà ti eccita per affrontare direttamente le richieste. In definitiva, sfidare lo stress aumenta il livello del tuo "gioco", consentendoti di essere più produttivo.

Approccio allo stress

Dovresti pensare allo stress come faresti con il termometro e il termostato di casa tua. Sai quando la temperatura della tua casa è confortevole e quando fa troppo caldo. In quest'ultimo caso, si regola il termostato su un livello più confortevole. Lo stesso vale per il tuo livello di stress. Sai quando il tuo stress è a un livello confortevole. Devi anche riconoscere quando il tuo livello di stress è troppo alto. Quando ciò accade, è necessario regolare il termostato dello stress, ovvero ridurre le richieste che causano lo stress o aumentare le risorse per mitigare tali richieste, in entrambi i casi, lo stress diminuisce.

Hai tre possibilità in cui percepisci la tua capacità di rispondere allo stress che provi:

  • Vittima dello stress: soffre di stress, controllato dallo stress, la qualità del lavoro si deteriora, la depressione e / o l'ansia è evidente, la motivazione di fuga.
  • Responsabile dello stress: reagire allo stress, ma più spesso in modo reattivo, quindi c'è poco senso di controllo, sopravvivere, aggrapparsi, ultima rottura.
  • Maestro dello stress: atteggiamento positivo verso lo stress, prepararsi allo stress in modo proattivo, sentire il controllo dello stress, accettare lo stress, prosperare sullo stress, sapere quando dire quando.

Il tuo obiettivo, ovviamente, è diventare un maestro dello stress. Nei miei prossimi post relativi alle attività commerciali, vi presenterò come potete gettare le basi per la padronanza dello stress e le attitudini e le strategie specifiche di cui avete bisogno per diventare un maestro dello stress.

Solutions Collecting From Web of "Attività: vittima da stress o maestro dello stress?"