Atti di gentilezza: la chiave della felicità per i bambini e gli adolescenti

La maggior parte dei genitori e degli insegnanti desidera che i bambini siano felici.

A tal fine, i genitori si trovano a fare cose per i bambini per renderli felici, come comprare regali, portarli per gelato, giocare insieme o aiutare con i compiti.

Gli insegnanti fanno costantemente anche per i bambini. Oltre a comprendere il legame tra la conoscenza e la felicità, gli insegnanti spesso acquistano le scorte dai propri stipendi, portano gli oggetti in classe, organizzano divertenti escursioni e sostengono gli studenti in altri modi incommensurabili e duraturi.

Gli atti di gentilezza verso i bambini ci rendono genitori e insegnanti più felici? Certo che lo fanno.

Infatti, gli studi dimostrano costantemente che ci sentiamo più felici quando compiamo atti di gentilezza – per i nostri bambini, studenti, famiglie, amici e comunità. Non solo le buone azioni ci fanno sentire meglio, ma come ha spiegato David Brooks nell'articolo del New York Times, Nice Guys Finish First, le persone che sono gentili e compassionevoli di solito hanno più successo.

Il dilemma della gentilezza – Ricevere vs. dare

Sfortunatamente, non rendiamo felici i bambini semplicemente consentendo loro di essere destinatari di gentilezza. Aumentiamo i loro sentimenti di felicità e benessere, riduciamo il bullismo e miglioriamo le loro amicizie insegnando loro a essere donatori di gentilezza.

La verità è che i bambini nascono per essere donatori altruistici. Ma da qualche parte tra la nascita e il 4 ° grado, sono socializzati a pensare più a se stessi che ad altri. (Sì, abbiamo tutti un ruolo in questo modo.)

Come possiamo cambiare questa traiettoria e migliorare il benessere dei bambini?

Uno studio recente, Kindness Counts, condotto da ricercatori dell'Università della British Columbia e dell'Università della California, Riverside, ha aperto nuovi orizzonti mostrando i benefici derivati ​​dalle interpolazioni quando venivano insegnate strategie che aumentano la felicità.

Per un mese, diverse centinaia di bambini di 9-11 anni hanno eseguito e registrato tre atti di gentilezza ogni settimana per chiunque volessero. Altre centinaia hanno tenuto traccia di tre luoghi piacevoli che hanno visitato durante la settimana.

Non sorprende che i risultati siano coerenti con gli studi sugli adulti. Quando i bambini compivano atti di gentilezza o prendevano nota dei luoghi piacevoli che visitavano durante la settimana, aumentavano significativamente i sentimenti di felicità e soddisfazione.

Ma coloro che hanno compiuto atti di gentilezza hanno ricevuto un ulteriore beneficio. Misurando quanto i bambini fossero piaciuti o accettati dai loro coetanei, lo studio ha mostrato che coloro che hanno compiuto atti di gentilezza hanno guadagnato una media di 1,5 amici durante il periodo di quattro settimane – un buon supporto per l'idea che "bravi ragazzi finiscono per primi".

Come molti altri, questo studio ha dimostrato che essere gentili con le altre persone porta benefici al donatore. Per i bambini, guadagna loro maggiore benessere e anche popolarità e accettazione tra pari.

I fili della gentilezza si intrecciano con molti altri comportamenti positivi e benefici per i giovani. Interpreti benvoluti mostrano comportamenti più positivi e meno aggressivi quando diventano adolescenti. I bambini più felici hanno maggiori probabilità di ottenere risultati accademici più elevati. E la lista continua.

Quattro passi per creare una cultura di gentilezza

È facile applicare lo studio Kindness Counts e ottenere risultati simili a casa o in classe. L'obiettivo è quello di aiutare i bambini a diventare più consapevoli di fare atti di gentilezza e consapevoli dei sentimenti di gratitudine quando sperimentano attività piacevoli.

Segui questi quattro passaggi per aumentare la felicità per i bambini – e tutti noi!

  1. Educa te stesso

    Scopri l'importanza della gentilezza e dei suoi benefici per bambini e adulti. Il sito Web di Random Acts of Kindness Foundation è un ottimo punto di partenza. Troverai attività in classe e a casa per tutte le età dei bambini.

  2. Crea un'attività di famiglia o di classe

    Elaborare un'attività di un mese in cui l'intera famiglia o classe (compresi genitori e insegnanti) registrano UN atto di gentilezza o UNA piacevole attività al giorno. Potresti chiamarlo il tuo "Happiness Project" o "Happiness Diary". Queste attività potrebbero includere aiutare con i piatti, lasciare che qualcun altro vada per primo, andare fuori strada per un amico, prendersi cura di un animale, abbracciare qualcuno per farli sentire meglio , ecc. Oppure potrebbero includere visite a luoghi ed esperienze che ci fanno sentire bene, come visitare i nonni o il parco.

  3. Condividi su base settimanale

    Ogni settimana, prenditi del tempo per condividere come una famiglia o una classe. Non è importante condividere tutto nel diario di una persona. Ciò che è importante è condividere abbastanza in modo che tutti imparino dagli atti di gentilezza degli altri e inizi a capire il tipo di esperienze che portano gratitudine alla vita. La condivisione incoraggia la riflessione e aiuta a dare un significato alle nostre azioni.

  4. Trova continue opportunità per esercitarti

    Potrebbe non essere pratico tenere un "diario della felicità" e condividerlo su base regolare per molto più di un mese alla volta. Ma è possibile scegliere un mese all'anno per questo progetto? Ci sono altre opportunità per rafforzare e infondere gentilezza durante tutto l'anno?

Quali strategie usi con i tuoi figli o studenti per aumentare gli atti di gentilezza e insegnare gratitudine?

Autore

Marilyn Price-Mitchell, PhD, è l'autrice di Tomorrow's Change Makers: Reclaiming the Power of Citizenship for a New Generation. Psicologa e ricercatrice evolutiva, lavora all'intersezione tra sviluppo positivo ed educazione giovanile.

Segui Marilyn su Roots of Action , Twitter o   Facebook .

Iscriviti per ricevere le notifiche email degli articoli di Marilyn.

© 2013 Marilyn Price-Mitchell. Tutti i diritti riservati. Si prega di consultare le linee guida di ristampa per gli articoli di Marilyn.

Solutions Collecting From Web of "Atti di gentilezza: la chiave della felicità per i bambini e gli adolescenti"