Attenti alle prime impressioni

I casi di alienazione spesso peggiorano attraverso il coinvolgimento dei tribunali, non meglio. Alla fine, i genitori colpiti non solo perdono i loro figli, ma spesso perdono ingenti somme di denaro, tempo prezioso e la loro fiducia nel sistema giudiziario. Una delle ragioni di ciò è la riluttanza dei giudici a fare qualcosa sull'alienazione, ritenendo che sia troppo presto o troppo tardi per intervenire. Sono inclini a dare ai genitori alienanti molte possibilità di violare gli ordini del tribunale prima di sanzionarli e sono inclini a credere che una volta che un bambino è alienato, non c'è nulla da fare, specialmente se il bambino è un adolescente più grande.

Oltre a questi errori nel pensare da parte del giudice, ci sono errori nel modo di pensare che si verificano anche da parte dei professionisti della salute mentale. Un errore significativo è la convinzione che il comportamento dei genitori nella stanza durante la valutazione della custodia sia altamente informativo per capire come i genitori di ciascuna persona e se siano generalmente onesti. Ai clinici viene insegnato a fidarsi del loro giudizio clinico ea fare inferenze sul comportamento della persona nella stanza.

Sfortunatamente, questa fede nel valore diagnostico del comportamento dei genitori è fuori luogo. Ecco perché. I genitori alienanti tendono ad avere disturbi di personalità, in particolare sociopatia, narcisismo e disturbi borderline. Pertanto, è probabile che presentino bene. Con ciò intendo che sono – a prima vista – affascinanti, rilassati, educati, pronti e comodi. Trasudano fiducia. Inoltre, se i bambini sono già moderatamente o gravemente alienati, le cose andranno bene per l'alienatore. Hanno la preferenza dei loro figli, sono stati probabilmente in grado di cavarsela violando gli ordini del tribunale, e possibilmente nel persuadere gli altri della correttezza della loro posizione. Hanno poco da temere e possono rilassarsi e crogiolarsi nel bagliore di essere il genitore preferito. Il genitore designato, d'altra parte, rischia di apparire ansioso, arrabbiato, agitato e pauroso. Sono nel mezzo di perdere i loro figli, il loro tempo e il loro denaro. Probabilmente sono stati umiliati dai loro figli, fraintesi dagli amici e dalla famiglia, e sono stati frustrati dall'incapacità del sistema di intervenire a nome della loro relazione con i loro figli.

Quando queste due persone entrano nell'ufficio di valutazione della custodia, uno sembrerà essere rilassato, felice e sicuro di sé. L'altro sembrerà agitato, sconvolto e ansioso di far colpo sul valutatore che l'alienazione è avvenuta.

È probabile che solo il contrasto crei un'impressione all'interno del valutatore su chi è il genitore migliore. Questa prima impressione può influenzare pesantemente l'intero rapporto del valutatore. Per questo motivo, il genitore interessato che sta iniziando una valutazione dovrebbe essere preparato a gestire l'impressione che fa con molta attenzione al fine di avere parità di condizioni. Questo problema potrebbe anche essere risolto dai valutatori della custodia che compiono uno sforzo concertato per essere a conoscenza della prima impressione, per raccogliere sufficienti informazioni di contatto collaterali e per testare ipotesi in competizione sul comportamento dei genitori e sul grado di alienazione nei bambini. Nel frattempo, i genitori presi di mira attenti: le prime impressioni sono importanti.

Solutions Collecting From Web of "Attenti alle prime impressioni"