Atleti aggressivi: possiamo iniziare a raccontare la verità

Circa cinque anni fa, ho avuto una conversazione con l'ex tailback della USC che ha trasformato la personalità della Fox Sorts Radio Petros Papadakis nella rabbia nel calcio.

La rabbia di Papadakis era leggendaria. La storia racconta che nel suo primo giorno di pratica, letteralmente la sua giornata introduttiva alla squadra di football degli Stati Uniti, Papadakis ha dato il via a quattro combattimenti … avrebbe potuto avere cinque anni.

Chiunque lo guardasse male, lo sbatté contro di lui, gli venne in faccia quello che voleva dire – rispose Petros pestando.

È stato buttato fuori dalla squadra? Chiesto di scusarsi pubblicamente? Demonizzata dai media nazionali?

No, in realtà, è stato nominato capitano della squadra.

Lo dico perché ultimamente c'è stata un po 'di tormento a mano su Elizabeth Lambert, specialmente da alcuni dei miei colleghi PT bloggers.

Oggi Jared DeFife ha scritto un pezzo sui problemi dell'ego di Lambert che hanno chiaramente portato al suo comportamento "aggressivo e impenitente". Qualche giorno fa, è stato Jim Taylor a sostenere che, mentre è dispiaciuto per lei, sente che una punizione migliore sarebbe stata la sua completa espulsione dalla squadra.

Mentre tengo i miei colleghi blogger nel più alto rispetto, penso anche che sappiano molto poco sul modo in cui gli sport sono realmente giocati, o, più specificamente, su come i giocatori vengono insegnati a giocare.

La domanda che ho posto a Petros quei pochi anni fa era questa: è possibile giocare a calcio professionistico senza rabbia.

Petros aveva una risposta in due parti. La prima parte è stata semplice.

"No," disse, "o no davvero."

Poi mi ha detto che se tu avessi la prodezza atletica di un Reggie Bush (quindi un tailback USC, ora un New Orleans Saint) potresti essere in grado di superare la scuola senza fare affidamento sulla rabbia, ma a livello di college non ci riuscirai .

"Anche se hai il talento per giocare a livello universitario senza rabbia", ha detto, "se sei in qualsiasi tipo di programma serio (e per serio significa un programma che invia regolarmente giocatori alla NFL) e don ' Se giochi arrabbiato, i tuoi compagni di squadra lo scopriranno e ti distruggeranno per questo ".

La seconda parte è che non è solo il calcio. Anche Petros pensava che fosse lo stesso per quasi tutti gli sport. Ma questa non dovrebbe essere una novità per nessuno.

Nel 1991, TIME ha fatto una storia chiamata "la tattica degli scherzi" sul comportamento di Jimmy Connors agli US Open. Nel corso di un minuto nell'Open, Connors ha chiamato l'arbitro chiamando la partita come un "vagabondo", un "figlio di puttana" e, il mio preferito, "un aborto.

E a nessuno importava.

Perché? Bene, in seguito citano lo psicologo del team di Chicago Blackhawk Cal Botterill a proposito di questo: "I migliori atleti possono usare le loro emozioni – e la rabbia è una di queste – per spingere al massimo le loro prestazioni".

Segnalano anche la vecchia mazza da baseball sui manager che "preferiscono i giocatori che si arrabbiano".

Che cosa significa questo? Bene, lo stesso articolo cita anche lo psicologo sportivo Bruce Ogilvie che ha parlato di un giocatore di football che ha iniziato a fantasticare giovedì che il suo avversario (che giocherà domenica) ha violentato sua moglie.

Seriamente, prenderò i capelli tirando su fantasie di stupro ogni giorno, ma forse sono solo io.

Furhtermore, dopo aver avuto quella conversazione iniziale sulla rabbia e lo sport con Petros, da allora ho sollevato questa domanda con quasi tutti gli atleti professionisti che intervisto (probabilmente 5-10 l'anno) e sono tutti d'accordo: cercano di arrabbiarsi, e sono stati allenati giocare arrabbiato.

Quindi, anche se non sono in disaccordo con i miei colleghi blogger sulla "psicologia" dietro il comportamento della signora Lambert – sì, c'è molta rabbia egoica nello sport – vorrei sottolineare che la stanno criticando per aver fatto quasi esattamente come le è stato detto.

Ora, certo, nessuno "le disse" di uscire e tirare i capelli – ma certamente le dissero di "essere fisici" per "giocare per vincere" e "incanalare le sue emozioni" ma, come Petros mi aveva detto tanti anni fa , molto probabilmente è stato anche detto di "arrabbiarsi e rimanere arrabbiato perché è così che vinci".

Quindi Lambert ha tagliato il traguardo? O siamo solo ipocriti?

Perché, seriamente, dall'opinione di un allenatore, la sua effettiva trasgressione è stata catturata.

Nel pezzo di Jim Taylor sostiene che Lambert "sperabilmente imparerà da questa esperienza, ricostruirà la sua vita e forse tornerà anche al campo di calcio".

Ma la verità è che la vera lezione è non tirare i capelli o succhiare un pugno un avversario perché è troppo visibile-la prossima volta forse basta nastro una lama di rasoio sul pad … solo un piccolo, abbastanza piccolo che nessuno noterà .

Ok, beh, forse non è quello che intendo davvero, ma è assolutamente come insegniamo ai nostri atleti a giocare.

E questa è la vera ragione per cui Lambert sembra essere un tale stupido e narcisista stupido sull'intera faccenda. Si sta comportando come se non riuscisse a capire quale sia il grosso problema … perché in realtà non riesce a capire quale sia il grosso problema …

Sta solo facendo quello che le è stato insegnato a fare, insegnato, probabilmente da quando era una bambina e ha iniziato a giocare a qualsiasi livello della competizione.

Quindi di chi è questa colpa davvero?

Solutions Collecting From Web of "Atleti aggressivi: possiamo iniziare a raccontare la verità"