Aspetti "Non ritardare": un riepilogo del Reader

Blog di blogger su tutto, anche su altri blog. Se sei nuovo nel blog "Non rimandare", potresti leggere questo post. È stato scritto da un lettore e ha fatto un ottimo lavoro nel riassumere alcuni dei temi principali dei miei post fino ad oggi.

Lo scorso fine settimana, un lettore mi ha mandato un'email per dire che ha scritto sul mio blog. Puoi trovare il suo blog su http://keirality.blogspot.com

Con il suo permesso, sto ristampando il suo post qui sotto, come è sempre importante riassumere. L'unico editing che ho fatto è stato un po 'di formattazione (perché ho perso la sua formattazione quando l'ho incollato nel mio blog), e ho aggiunto dei link ai post rilevanti "Do not Delay" nel caso in cui volessi leggere di più su un argomento particolare.

Domenica 25 gennaio 2009
Recensione del blog: non ritardare
Ho letto tutti i post su Do not Delay; erano molto bravi. Mi piacerebbe distillare qui alcuni dei punti salienti che hanno fatto impressione su di me.

Innanzitutto esaminiamo i costi della procrastinazione:
"È stato associato a depressione, senso di colpa, basso grado di esame, ansia, nevroticismo, pensiero irrazionale, imbroglio e bassa autostima. … Può essere una condizione psicologica estremamente invalidante. "

E alcuni dei motivi speculativi per procrastinare:
La mancanza di coscienziosità, definita come autodisciplina, ordine e organizzazione, è un tratto chiave della personalità che è altamente correlato con la procrastinazione.

La mancanza di autodisciplina è il più forte predittore a livello di sfaccettature.

Chi non è in grado di procrastinare?
Gli individui che tendono a utilizzare uno stile di pacing delle azioni precoce nell'esecuzione dell'attività [in contrasto con uno stile di stimolazione delle azioni a scadenza] hanno più probabilità di rispettare le scadenze. Almeno nelle culture occidentali, c'è un pregiudizio di pianificazione comune che porta a previsioni eccessivamente ottimistiche. Generalmente, le persone sottovalutano quanto tempo impiegheranno i compiti e sopravvaluteranno quanto avranno fatto.

Alcune parti hanno confermato i miei sospetti:
Il controllo esterno ha conseguenze negative a lungo termine, forse includendo l'alienazione dalle preferenze personali.
Diversi tipi di procrastinatori rispondono in modo diverso a determinati livelli di minaccia di valutazione.
Coloro che si considerano procrastinatori potrebbero effettivamente essere abbastanza efficienti nell'ottenere [compiti] fatti quando iniziano.

L'accento è stato posto sulla procrastinazione come una questione esistenziale, e Pychyl spiega molto bene le ragioni alla base di questo. Non ci avevo mai pensato prima, ma ha molto senso. A sostegno di ciò, ha fatto riferimento a tre libri ben noti:

Paul Tillich, Il coraggio di essere
Viktor Frankl, Man's Search for Meaning (1945)
Steven Covey, le sette abitudini di persone altamente efficaci

Dal punto di vista esistenziale "la procrastinazione riguarda la scelta", e di conseguenza abbiamo bisogno di "attirare l'attenzione cosciente sulla nostra scelta per ritardare inutilmente un compito ed esaminarlo onestamente in relazione ai nostri valori, bisogni e obiettivi. La ricerca empirica ha ripetutamente dimostrato che la ricerca di obiettivi auto-concordanti rafforza il legame tra progresso dell'obiettivo e benessere … Le nostre azioni, obiettivi e progetti personali devono allinearsi con il nostro senso di identità e scopo nella vita o siamo più propensi a disimpegno … Dobbiamo collegare il significato personale dei nostri obiettivi ai compiti a portata di mano. "Paul Tillich sostiene che è necessario il coraggio per vivere una vita autentica, al contrario di vivere in" malafede "(un'espressione esistenzialista, che descrive anche qualcosa procrastinatori fanno tutto il tempo).

Impegnarsi nella vita con coraggio richiede che facciamo tre cose:

  1. Influisce sul cambiamento nelle nostre vite prendendo il controllo e non aspettando il destino.
  2. Essere impegnati a chi siamo come individui e l'unicità che rappresenta.
  3. Accetta i cambiamenti e gli stress della vita come una sfida da affrontare piuttosto che una minaccia da evitare.

Questi passaggi sono riecheggiati in diverse altre formulazioni. Lo stesso Pychyl ha detto:

  1. Basta iniziare (comportamento o azione).
  2. Non cedere per sentirsi bene (emozioni).
  3. Sii onesto con te stesso (cognizioni).

Consigli generali simili per sconfiggere la procrastinazione:

  1. Stabilire obiettivi a breve termine.
  2. Impara e usa le strategie per rendere il compito più interessante.
  3. Guarda oltre i sentimenti negativi iniziali che potresti avere su un compito.

Frankl usò due semplici idee per combattere qualsiasi tendenza dovesse procrastinare:
"Fai tutto il prima possibile"
"Fai prima i compiti spiacevoli."

Affrontare la natura esistenziale della procrastinazione è importante, sebbene sia ugualmente importante ricordare che "la regolazione delle emozioni può spesso minare gli sforzi di autocontrollo".
"Non cedere per sentirsi bene! È facile concentrarsi sui nostri sentimenti e lavorare per sentirsi meglio ora a spese dell'obiettivo a lungo termine. Non farlo. Aspettatevi di sentirvi pessimi quando inizi. Se riesci a superare questo disagio iniziale e ad iniziare, il tuo atteggiamento seguirà il tuo comportamento. "

"Agire sulle nostre intenzioni, anche sui nostri obiettivi auto-concordanti può essere problematico a volte perché possiamo cadere preda di alcune carenze troppo umane come il nostro modo di pensare (ad esempio, lo sconto temporale, le strutture di preferenza intransitive o credenze irrazionali come la preoccupazione) , o la nostra tendenza a voler fare "riparazione dell'umore" prima di sentirsi bene … Lavora con quello che hai. Spostati nella direzione del comportamento desiderato. Non arrenderti Mantenere un atteggiamento positivo [ma non è una necessità]. "

Alla fine:
"I progressi sui nostri obiettivi ci fanno sentire più felici e più soddisfatti della vita. È interessante notare che le emozioni positive hanno il potenziale per motivare comportamenti diretti all'obiettivo e processi volitivi (ad esempio, autoregolamentazione per rimanere in attività) che sono necessari per un ulteriore progresso o raggiungimento degli obiettivi. Molto chiaramente puoi vedere come se "inneschi la pompa" facendo dei progressi sui tuoi obiettivi, il conseguente aumento del tuo benessere soggettivo migliora ulteriormente l'azione e il progresso … sperimentiamo la più forte risposta emotiva positiva quando facciamo progressi sul nostro più obiettivi difficili. "

"Spesso abbiamo bisogno di trascendere la situazione attuale per vedere il nostro compito attuale nel contesto dei nostri obiettivi e valori generali. Questo ci consente di trovare il significato in ciò che può sembrare un compito privo di significato. Collegare il compito ai nostri valori e trovare un significato nel compito riduce anche la sua avversione … La speranza nasce eterna per coloro che trascendono la situazione immediata, in particolare i loro sentimenti, e trovano significato nei loro obiettivi … Aiutare le persone a diventare più fiduciose potrebbe ridurre la loro procrastinazione. Sii gentile con te stesso, ma anche essere implacabilmente consapevole, riportare fermamente la tua attenzione al tuo obiettivo e concentrarti sull'atto programmabile a portata di mano. "

Una citazione preferita da Pychyl che sembra particolarmente adatta all'argomento:
"Due strade divergevano in un bosco, e I-
Ho preso quello meno visitato,
E questo ha fatto la differenza. "Robert Frost (1874-1963)

Le mie riflessioni: (NOTA: questo è ancora il post del blogger).

L'identificazione della procrastinazione con l'esistenzialismo è molto importante. E così, per me, l'annotazione più importante scritta da Pychyl è stata quando ha identificato la procrastinazione come un problema esistenziale, descrivendo l'esistenzialismo in questo modo:
"Continuerò con Sartre e la sua lacerazione, penso piuttosto chiaro, modo di definire il problema esistenziale," l'esistenza dell'uomo precede la sua essenza. "Siamo nel mondo ed esistiamo prima di conoscere il nostro scopo, prima di capire quell'essenza che fornisce un significato, che ci definisce. La nostra essenza è ciò che facciamo di noi stessi. È una nostra scelta, e questo è il punto cruciale. L'esistenzialismo è una filosofia di scelta. "

Per molti anni ho pensato spesso a me stesso "Non so perché sto facendo qualcosa". In questi momenti in cui ho bisogno di un motivo motivante, ne trovo uno adatto allo scopo anche se viene abbandonato rapidamente. Forse perché era troppo superficiale. Il mio ultimo sforzo ha avuto un approccio diverso. Di solito ho cercato temi ricorrenti in quello che mi ha interessato negli anni della mia vita, oltre a ciò che è importante nei miei rapporti con le altre persone. Questa volta ho creato un elenco completo di attività di diverse centinaia di elementi e da questo identificato quattro cose su cui concentrarsi. L'elenco delle attività viene aggiornato periodicamente quando vengono aggiunte nuove cose quando si presentano e altre cose vengono rimosse man mano che vengono completate. L'elenco abbreviato di quattro voci rimane relativamente costante e serve come promemoria dello scopo e del significato che ho scelto per la mia vita. Questo ha conferito maggiore stabilità alla mia vita e ha portato molta più attenzione ai miei sforzi, anche se devo ancora realizzare appieno i suoi benefici.

La procrastinazione è per me un problema esistenziale. La gente mi chiedeva perché procrastinare. All'inizio ho detto che non so perché. Più tardi ho detto che non so perché dovrei fare qualcosa. Ora posso dire che è un problema esistenziale. Ma spero che questa domanda non venga posta spesso. Tra l'altro, i quattro elementi sono: fornire un'istruzione giovanile di qualità, attività familiari, imparare il giapponese e fare alcune cose utili in legno. Definiscono la mia vita e le mie aspirazioni abbastanza bene.
Postato da Keir alle 12:51

GRAZIE KEIR! Tim

Solutions Collecting From Web of "Aspetti "Non ritardare": un riepilogo del Reader"