Aspettando un giorno di sole

Daniel Peters
Fonte: Daniel Peters

Con il conto alla rovescia di questa settimana all'inizio dell'autunno, senza dubbio più di alcune persone piangono l'imminente perdita di giornate calde e soleggiate. Per molti altri, tali giorni possono sembrare un lontano ricordo indipendentemente dalla stagione … o dal sole.

Secondo l'Alleanza nazionale sulle malattie mentali (NAMI), che promuove il mese nazionale di sensibilizzazione sulla prevenzione dei suicidi ogni settembre, "i pensieri suicidi, proprio come le condizioni di salute mentale, possono colpire chiunque indipendentemente dall'età, dal sesso o dallo sfondo. Infatti, il suicidio è spesso il risultato di una condizione di salute mentale non trattata … Ogni anno, oltre 41.000 persone muoiono per suicidio, lasciandosi alle spalle i loro amici e familiari per affrontare la tragedia della perdita. "NAMI indica sentimenti di vergogna e stigma come posti di blocco per aprire una discussione sul flagello del suicidio (NAMI, 2017).

E questo è un peccato perché, in verità, un dialogo aperto e onesto su questioni difficili, forse soprattutto con i giovani, è di fondamentale importanza per molte questioni, tra cui la depressione e la morte per suicidio.

I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) riportano che il suicidio è la terza causa di morte per i giovani tra i 10 ei 24 anni: circa 4.600 vite si sono concluse ogni anno. Inoltre, il CDC osserva che le morti effettive per suicidio giovanile sono solo una parte del problema, citando un'indagine nazionale sugli studenti delle scuole superiori negli Stati Uniti che hanno trovato quanto segue (CDC, 2017).

  • Più giovani sopravvivono ai tentativi di suicidio che effettivamente muoiono
  • Il 16% degli studenti ha riferito seriamente di considerare il suicidio
  • Il 13 percento ha segnalato la creazione di un piano
  • L'8% ha riferito di aver cercato di togliersi la vita nei 12 mesi precedenti l'indagine
  • 157.000 giovani di età compresa tra 10 e 24 anni vengono trattati annualmente in reparti di emergenza in tutto il paese per lesioni autoinflitte

Tali statistiche e il suddetto dialogo erano entrambi argomenti di una presentazione di fine agosto sull'isola di Nantucket (Mass.), Una comunità che sembra avere più della sua parte di tale tragedia (Shepard, 2014).

Respingendo le preoccupazioni sulla "stanchezza alla prevenzione del suicidio", il mio socio parlante, Scott Poland, Ed.D., professore al College of Psychology della Nova Southeastern University, mi sono concentrato sul positivo, titolando questa particolare nota fondamentale "Parenting 2.0: Salvaguardia I nostri figli in tempi difficili. "

Tempi difficili davvero.

Oltre ai suicidi giovanili, abbiamo anche affrontato esperienze infantili avverse, omicidi giovanili, adolescenti vittime di incidenti mortali e bullismo.

Quindi, qual è stato il positivo?

Notizie incoraggianti dall'Istituto di ricerca che illumina una struttura di buon senso per aiutare i bambini a prosperare. Fattori protettivi, o "beni di sviluppo", suddivisi in otto categorie (supporto, responsabilizzazione, confini e aspettative, uso costruttivo del tempo, impegno per l'apprendimento, valori personali, competenze sociali e identità positiva) sono di facile accesso e si applicano al compito complicato che sta allevando bambini e adolescenti nel 21 ° secolo (Search Institute, 2007).

Più in gran parte, queste raccomandazioni parlano del valore intrinseco dei costrutti e delle azioni elencati di seguito.

  • Supporto familiare e comunicazione (ricordando ai bambini che sono la cosa più importante nella tua vita)
  • Altre relazioni adulte (i giovani beneficiano di avere almeno altri tre importanti non genitori nella loro vita)
  • Scuole e comunità premurose (ci vuole davvero un villaggio, forse di più!)
  • Opportunità di servire gli altri (vedi Youth Service America)
  • Confini familiari, scolastici e di vicinato (i giovani devono conoscere le nostre aspettative e le conseguenze per la non conformità)
  • Modelli di ruolo positivi (di tutte le età)
  • Attività creative e divertenti (con alcuni tempi di fermo)
  • Un senso di realizzazione (supporto all'apprendimento, sia accademico che altro)
  • Modellizzazione di valori positivi (come onestà, integrità, responsabilità e giustizia sociale)
  • Imparare come pianificare e fare scelte positive (e resistere a quelle distruttive)
  • Un senso di controllo, uno scopo e una speranza per il futuro (tutti creano autostima)

Offre anche una prescrizione salutare per i giovani Richard Lerner, Ph.D., la cattedra di Bergstrom in Applied Developmental Science e il direttore dell'Istituto per la ricerca applicata nello sviluppo della gioventù nel dipartimento Eliot-Pearson di Child Study e Human Development at Tufts Università. Lerner ribatte la nozione di adolescenza definita dal conflitto con i genitori, le interruzioni dell'umore e il comportamento a rischio, servendo "le" 5 C "che hanno dimostrato di alimentare uno sviluppo positivo: Competenza, Fiducia, Connessione, Carattere e Cura. Quando le 5 C si fondono, emerge un sesto contributo: dove i giovani contribuiscono al proprio sviluppo in modo energico e ottimista "(Tufts University, 2017).

Sembra facile? (Suggerimento: non lo è.)

Ecco perché, da parte mia, aggiungerò una settima "C": Courage … per genitori e giovani allo stesso modo.

Non c'è da evitare il fatto che allevare adolescenti e giovani adulti sani, ben adattati e orientati ai risultati è un duro lavoro. Ma difficile è diverso da complicato. E quando investiamo il nostro tempo e le nostre energie negli input "giusti", come quelli sopra descritti, le sfide associate a cose come l'uso di sostanze, i social media e il suicidio sono più facilmente superabili.

Per quanto riguarda la gioventù americana, stanno diventando maggiorenni in una società sempre più frenetica e ricca di tecnologia che troppo spesso incita allo stress, all'ansia e al suo cugino stretto, alla depressione.

In un articolo del 1 ° gennaio 2017 di Psychology Today ho estratto una cover story della rivista TIME che offre: "Gli adolescenti oggi hanno la reputazione di essere più fragili, meno resistenti e più sopraffatti di quando erano i loro genitori quando crescevano. A volte sono chiamati viziati o coccolati o elicotteri. Ma uno sguardo più attento dipinge un ritratto molto più straziante del perché i giovani stanno soffrendo. L'ansia e la depressione nei bambini delle scuole superiori sono in aumento dal 2012 dopo diversi anni di stabilità. È un fenomeno che attraversa tutti i dati demografici – suburbani, urbani e rurali; quelli che sono all'università e quelli che non lo sono "(Schrobsdorff, 2016).

Il che ci riporta alla cosa del coraggio.

Affrontare le avversità e fare cose difficili aiuta genitori e adolescenti a costruire la capacità di recupero di cui avranno bisogno per proteggersi nei momenti difficili, finché il sole (ancora una volta) si eleva al di sopra delle inevitabili ombre della vita.

Solutions Collecting From Web of "Aspettando un giorno di sole"