Arti al Centro di Educazione Creativa

Logo della Conferenza dell'UNESCO Verso la fine di maggio partiremo per Seoul, in Corea, per consegnare il discorso introduttivo di apertura alla 2a Conferenza mondiale sull'educazione artistica dell'UNESCO. Siamo entusiasti di avere l'opportunità di parlare di alcune delle nostre cose preferite: il pensiero immaginativo, la creatività e il ruolo profondo che l'arte può svolgere nell'educare per entrambi. Ecco una panoramica di ciò che dovremo dire, l'"astratto" del nostro discorso …

Il nostro tema è "Arte al centro" dell'immaginazione creativa e, quindi, al centro dell'educazione. Sia che consideriamo la natura intrattabile della fame, della povertà e dell'ingiustizia sistemica o degli imperativi economici di un villaggio globale, il XXI secolo richiede una rinnovata attenzione all'immaginazione creativa. Come Mitchel Resnick, del Media Lab del MIT, scrive: "Nel mondo in rapida evoluzione di oggi, le persone devono continuamente trovare soluzioni creative a problemi imprevisti. Il successo si basa non solo su ciò che conosci o quanto sai, ma sulla tua capacità di pensare e agire in modo creativo "(Resnick, 2007). È così urgente questa esigenza, per gli individui, le nazioni e le culture, che l'educazione all'immaginazione e alla creatività diventa un diritto sociale essenziale. Per questa impresa educativa, le arti forniscono la chiave.

Sosterremo questa argomentazione dimostrando quattro tesi che hanno costituito la spina dorsale di gran parte della nostra ricerca:

1) Le arti e l'artigianato sostengono l'innovazione nella scienza e nella tecnologia. Infatti, molti scienziati e inventori, tra i più eminenti, hanno alimentato la loro creatività professionale con le loro avventure artistiche e artigianali. Gli studi statistici confermano il legame tra pratica artistica e artigianale e creatività scientifica.

2) Gli scienziati possono inventare nuove arti e gli artisti possono scoprire nuove scienze. Miscele di arte e scienze producono nuove arti come la pittura elettronica e la musica elettronica, così come nuove scienze e tecnologie, come il camuffamento e la programmazione di computer. In effetti, tali innovazioni richiedono spesso la fusione di conoscenze scientifiche e artistiche.

3) Arti e mestieri sono in correlazione con la creatività non solo nelle scienze, ma in discipline disparate come la letteratura e gli affari. Esploriamo questa tesi con premi Nobel esemplari nelle categorie scienze, letteratura, economia e pace. Guardiamo oltre i circoli del Nobel nelle arti e nelle scienze; offriamo la prova che le avocazioni artistiche appaiono prevalenti anche tra gli imprenditori e gli uomini d'affari di successo. Ancora una volta, l'analisi statistica dei dati di gruppo suggerisce che il legame tra le arti e le avventure artigianali e la creatività sia vero non solo nella scienza, ma in una vasta gamma di discipline.

4) Infine, arti e mestieri sono in correlazione con la creatività perché coinvolgono la padronanza personale del processo creativo e dei suoi "strumenti per pensare". Nel nostro libro, Sparks of Genius , identifichiamo e descriviamo 13 di questi strumenti immaginativi, tra cui l'osservazione, l'imaging, astrazione, pattern recognition, pattern forming, analogizing, dimensional thinking, modelling, body thinking, empatizzare, suonare, trasformare e sintetizzare (pensiero sintetico o ciò che chiamiamo synosia). Questi strumenti sono prontamente ed esplicitamente esercitati nelle arti, dall'infanzia fino all'età adulta, e sono trasferibili dall'arte ad altre forme di apprendimento e di conoscenza – tutto ciò rende le arti essenziali in ogni sforzo per la scuola per la creatività su tutta la linea , in tutte le discipline.

Tema della Conferenza dell'UNESCO Concludiamo con tre messaggi da portare a casa: 1) arti e mestieri sviluppano abilità, strumenti, concetti, strutture e conoscenze utili per molte altre discipline; 2) l'arte e l'artigianato sviluppano la padronanza dell'immaginazione creativa, dei suoi processi e dei suoi strumenti di pensiero; 3) le arti sono quindi utili a tutta l'istruzione, nello stesso modo in cui le arti e la matematica del linguaggio sono utili. Insomma, arti e mestieri – e gli strumenti di pensiero che esercitano – appartengono al centro dell'educazione perché possono e accenderanno l'immaginazione creativa vitale per quelle innovazioni di alto livello nella scienza, nella politica, nell'economia e nella cultura che devono condurci in il futuro.

… Come forse saprai, negli ultimi due anni abbiamo toccato questi punti in un certo numero di post su questo blog. Ora attendiamo con grande ansia la stessa conferenza dell'UNESCO. Mentre partecipiamo a questo raduno di persone e istituzioni di tutto il mondo terremo gli occhi e le orecchie ben aperti. Impareremo tutto ciò che possiamo sulla preoccupazione internazionale per il tema della conferenza, "Arts for Society, Education for Creativity". E ti faremo sapere cosa scopriamo.

© Robert e Michele Root-Bernstein 2010

Riferimenti:
Resnick, M. (2007). Seminare i semi per una società più creativa. Learning and Leading with Technology, ISTE (Società internazionale per la tecnologia nell'educazione) (dicembre / gennaio 2007-8, pp. 18-22). Disponibile su http://web.media.mit.edu/~mres/papers/Learning-Leading-final.pdf

La seconda conferenza mondiale sull'educazione artistica, UNESCO @
http://www.artsedu2010.kr
http://www.artsedu2010.kr/servlet/eduport.front.upload.UplDownloadFile?p…
http://www.korea.net/news.do?mode=detail&guid=46396
http://www.facebook.com/2010artsedu?v=wall
http://www.koreaherald.com/lifestyle/Detail.jsp?newsMLId=20100517000733

Solutions Collecting From Web of "Arti al Centro di Educazione Creativa"