Apri la tua mente: fondere la terapia psichedelica con la terapia del sesso

Dee Dee Goldpaugh, LCSW è uno psicoterapeuta in uno studio privato specializzato in psicoterapia compassionevole e positiva al sesso con LGBTQ e individui poliamorici e coppie / relazioni multipartner. Dee Dee ha anche esperienza e interesse specializzati nel lavorare con adulti sopravvissuti a violenze sessuali e aggressioni. L'anno scorso ha presentato un seminario per la serie di diffusori sessuali di New York su "L'uso terapeutico degli psichedelici nel trattamento della disfunzione e del trauma sessuale", che può essere scaricato qui per i crediti di formazione continua. Apparirà più tardi questo mese, il 26 ottobre al Center for Optimal Living, discutendo di integrare la sessualità attraverso molteplici aspetti dell'esperienza psichedelica. Nota: l'uso di sostanze psichedeliche al di fuori della ricerca approvata dalla FDA è attualmente illegale. Questo colloquio e i seminari di riferimento riguardano solo la ricerca legale e le sue ramificazioni.

Dee Dee Goldpaugh, used with permission
Fonte: Dee Dee Goldpaugh, usato con permesso

D : La tua presentazione ha discusso la possibilità di guarire il trauma sessuale attraverso qualcosa chiamato "terapia psichedelica". Infatti, attraverso organizzazioni come MAPS, c'è stato un rinnovato interesse nella ricerca sul potenziale terapeutico delle sostanze psichedeliche. Potresti descrivere brevemente cosa intendi per terapia psichedelica?

R: Al momento, ci sono diversi importanti istituti di ricerca negli Stati Uniti e in tutto il mondo tra cui Johns Hopkins, NYU e Imperial College London, nonché organizzazioni come MAPS che stanno esplorando il potenziale terapeutico delle sostanze psichedeliche in particolare come mezzo per affrontare resistenti ai trattamenti condizioni come PTSD. In questi studi, i candidati selezionati ricevono una terapia focalizzata a breve termine e quindi un numero limitato (di solito una o due sessioni) utilizzando un psichedelico come la psilocibina (funghi) o un enteogeno come l'MDMA in presenza di una guida terapeutica affidabile. Quello che stiamo vedendo, ancora e ancora, è che la combinazione di terapia mirata, un ambiente clinico controllato con guide esperte che hanno costruito la fiducia con i clienti, oltre all'uso di una sostanza psichedelica produce risultati straordinari.

Nel caso degli studi MAPS con MDMA, che è ora nella fase 3 degli studi clinici e ha raggiunto lo "stato di farmaco rivoluzionario", l'ultima barriera prima che l'MDMA sia potenzialmente disponibile in contesti clinici, l'83% di coloro che hanno partecipato allo studio no più a lungo ha soddisfatto i criteri per PTSD e i benefici sono stati mantenuti nel tempo. Per contrastare, nel più ampio studio pubblicato per PTSD che utilizza la terapia cognitivo-comportamentale più di un terzo dei pazienti abbandonati, il resto ha avuto un numero significativo di reazioni avverse. La maggior parte delle donne nello studio presentava un PTSD completo dopo tre mesi di studio e solo il 15 percento non presentava più sintomi di PTSD. È molto importante notare che questi incredibili risultati si riferiscono solo ai risultati di un effetto psichedelico in un ambiente clinico controllato. Non "ricreazione" in un ambiente non monitorato.

Vale anche la pena ricordare che, dal momento che le sostanze psichedeliche sono legalmente disponibili in queste impostazioni ristrette con l'approvazione della FDA, un numero piccolo ma crescente di terapisti come me offre terapia di integrazione psichedelica specificamente intesa ad aiutare le persone ad applicare le loro intuizioni nell'esperienza psichedelica ai loro vite. Anche se non ho mai diretto alcun cliente a prendere una sostanza illegale, sempre più persone stanno intraprendendo, per esempio, ritiri in Perù e in altri paesi dove le medicine come l'ayahuasca sono legali. L'esperienza può essere cambiata e profonda, ma anche a volte intensa e difficile. Il lavoro di integrazione può aiutare i partecipanti a trovare modi utili per elaborare e applicare ciò che apprendono dalle sostanze psichedeliche. È anche importante dire che non incoraggerò mai i clienti a infrangere la legge oa dare sostanze psichedeliche ai clienti. Questo è il motivo per cui la difesa della riprogrammazione in modo che queste sostanze possano essere utilizzate legalmente è così importante.

Psyche, Psychology, Human, Man, Person, Men, Thoughts, labeled for reuse, Pixabay
Fonte: Psiche, Psicologia, Umano, Uomo, Persona, Uomini, Pensieri, etichettati per il riutilizzo, Pixabay

D : Questa non è la prima volta che le sostanze psichedeliche sono state considerate come aggiunte terapeutiche. Puoi parlarci un po 'della storia della terapia psichedelica e perché tutto si è fermato bruscamente alla fine degli anni '60 e all'inizio degli anni '70?

A: Nel 1938, Albert Hoffman sintetizzò probabilmente il più famoso (e infame) degli psichedelici, l'LSD, e scoprì le sue proprietà allucinatorie nel 1943. Nel 1955, Gordon e Valentina Wasson si recarono in Messico e incontrarono la storica donna delle medicine, Maria Sabina, e introdotto funghi psilocibinici nel mondo occidentale. Gli psicologi furono, naturalmente, affascinati da queste sostanze e condussero ricerche abbastanza ampie e vagamente controllate durante gli anni '40, '50 e '60. Infatti, tra il 1953 e il 1973, il governo federale ha finanziato 116 studi sull'LSD da solo, coinvolgendo oltre 1.700 partecipanti. Mentre alcune di queste ricerche erano altamente significative e utili per la nostra conoscenza delle sostanze psichedeliche oggi, ci sono anche casi in cui i risultati della ricerca non sono stati presentati onestamente e le ricerche svolte in modi senza scrupoli. Tuttavia, fu proprio l'esplosione del movimento di controcultura degli anni '60 e la presenza pubblica di figure come Timothy Leary, che, tra l'altro, era un stimato professore e ricercatore di Harvard, che offuscò la reputazione degli psichedelici come contributo allo sfilacciamento. del tessuto stesso della società. Nel 1970, Richard Nixon firmò il Controlled Substances Act e mise la maggior parte delle sostanze psichedeliche sul Programma 1, proibendone l'uso per qualsiasi scopo. Ciò ha portato ad un arresto della ricerca promettente. Non è stato fino agli anni '90 che vediamo i primi studi iniziare a muoversi tranquillamente di nuovo aprendo la strada alla rinascita della ricerca psichedelica che abbiamo oggi.

Rave, labeled for reuse, Wikipedia
Fonte: Rave, etichettato per il riutilizzo, Wikipedia

D : Apparentemente, MDMA (Ecstasy) è stato usato sperimentalmente nella terapia di coppia negli anni '80. La ricerca MDMA sta tornando in auge. Come si propone che MDMA possa essere specificamente utilizzato per il sesso e / o la terapia di coppia se questa forma di trattamento è approvata dalla FDA in futuro?

A: MDMA è stato sintetizzato per la prima volta nel 1912 per Merck, ma negli anni '70 Alexander "Sasha" Shulgin ha risintetizzato la sostanza e scoperto il suo potenziale come aiuto terapeutico a causa dei suoi effetti di creare profondi sentimenti di empatia e interconnessione con altri esseri come bene come sentimenti di amore e compassione per se stessi. I terapeuti iniziarono a usarlo tranquillamente in terapia di coppia poiché era una sostanza non programmata all'epoca. Quindi, abbiamo decenni di prove e pratiche per suggerire che MDMA può essere sicuro ed efficace in contesti terapeutici. Credo che l'MDMA possa essere usato nella terapia sessuale e di coppia perché è molto efficace nel ridurre ed eliminare i sintomi di PTSD con una durata molto limitata del trattamento per i pazienti sopravvissuti all'assalto o all'abuso sessuale infantile. Induce una sensazione estremamente piacevole nel corpo che consente ai clienti di sentirsi pienamente "incarnati". Aumenta l'empatia e riduce la vergogna, facilitando i clienti a sperimentare il loro corpo come un luogo sicuro in cui stare. Nel lavoro di coppia, abbiamo prove che suggeriscono che l'MDMA può aiutare le coppie a comunicare tra loro in modo non sorvegliato e ad ascoltare e trattenere il proprio partner in un modo impossibile per loro quando provengono da un luogo di paura o di difesa.

Psilocybe aztecorum, labeled for reuse, Wikipedia
Fonte: Psilocybe aztecorum, etichettato per il riutilizzo, Wikipedia

D : Lei propone che la psilocibina possa essere utilizzata anche per la terapia sessuale. In che modo e in che modo il meccanismo attraverso cui la psilocibina potrebbe rivelarsi terapeutico per le preoccupazioni sessuali?

A: L'attuale ricerca sulla psilocibina è così promettente. Mentre non ci sono studi che guardano direttamente al possibile impatto che la psilocibina potrebbe avere sulla sessualità, la ricerca mi suggerisce che potrebbero esserci diverse applicazioni nella terapia sessuale. La psilocibina ha dimostrato di ridurre o eliminare l'angoscia e l'angoscia del tutto esistenziale e aumentare l'apertura (definita come una maggiore capacità di fantasia, apprezzamento di estetica, sentimenti e maggiore tolleranza). La mia amica e collega, la dottoressa Katherine MacLean, una ricercatrice che ha studiato a fondo la psilocibina, è stata in grado di dimostrare che anche una singola sessione con psilocibina che ha causato un'esperienza mistica nell'utente poteva cambiare i tratti della personalità istantaneamente e più profondamente di quanto avvenga in un decennio di tempo in un adulto medio. Data la mia conoscenza di questa ricerca e del mio lavoro di terapia sessuale, credo che la psilocibina possa aiutare con problemi di immagine corporea, ansia legata alle prestazioni sessuali e sentimenti di vergogna. I clienti possono sperimentare un senso di diritto al piacere e sperimentare una maggiore capacità di essere presenti con piacere.

D: Lei suggerisce che in futuro le sostanze psichedeliche potrebbero essere utilizzate per trattare non solo i sopravvissuti ai traumi sessuali, ma anche i trasgressori sessuali. Come immagini che funzionerebbe?

A: Credo che possiamo usare le sostanze psichedeliche per curare i molestatori sessuali e credetemi, quando ne parlo con le persone è un'opinione controversa. Credo che facciamo un lavoro terribile per riabilitare coloro che hanno commesso reati sessuali negli Stati Uniti. Le prove cliniche suggeriscono che le sostanze psichedeliche possono occasionalmente cambiare la personalità in modo genuino e duraturo e generano profondi sentimenti di empatia e interconnessione con gli altri. Mi chiedo se potrebbero ridurre i casi di abuso e aggressione se integrati nella nostra cultura o utilizzati in terapia con i trasgressori? Potrebbero favorire l'empatia nei pazienti con deficit patologici nell'empatia? Nel 2015 mi sono imbattuto in un articolo del New York Times su un gruppo brasiliano che utilizzava l'ayahuasca nelle carceri nella convinzione che il consumo di alcol avrebbe portato alla guarigione e alla capacità di confrontarsi con i crimini commessi. E sembra funzionare.

D: Credi che una componente di spiritualità manchi delle pratiche contemporanee di terapia sessuale. Perché pensi che sia importante e come potrebbero aiutare gli psichedelici?

A: Penso che come terapeuti siamo spesso dissuasi dal discutere la spiritualità come un aspetto della sessualità, a meno che non abbiamo a che fare con le conseguenze della vergogna religiosa. Incoraggio i clienti a definire innanzitutto che cosa significhi per loro la spiritualità libera dalle strutture e dalle trappole religiose con cui sono cresciuti, che sono spesso molto negative dal punto di vista sessuale. Per me, la spiritualità racchiude una connessione personale con un principio universale che facilita il senso del significato, l'interconnessione di tutte le persone e il fenomeno, l'estasi e l'amore universale. Credo che le sostanze psichedeliche possano dare alle persone un'esperienza diretta e sentita di qualcosa di più grande di loro. Se possiamo usare quell'esperienza per ridurre l'inibizione e la vergogna e incoraggiare una visione che abbiamo il sacro diritto al piacere erotico, sarebbe un enorme dono per i nostri clienti.

Solutions Collecting From Web of "Apri la tua mente: fondere la terapia psichedelica con la terapia del sesso"