Appropriazione culturale e l’esercito degli Stati Uniti

Una divisa militare non è solo un capo d’abbigliamento?

L’esibizione di apertura di Kendrick Lamar al Grammy di due giorni fa sta ricevendo molta attenzione, per una buona ragione. Ma non sta ottenendo alcuna attenzione per un aspetto particolarmente degno di discussione. Durante l’esecuzione della sua canzone “XXX”, un commento sui rapporti di razza all’interno degli Stati Uniti, i ballerini tutti maschi indossavano uniformi militari.

Bahamut0013/Wikimedia

Collage di uniformi degli Stati Uniti Marine Corps, realizzate combinando individui delle tavole I, IV, V e XIV della serie di lastre uniformi USMC

Fonte: Bahamut0013 / Wikimedia

Nello specifico, somigliavano molto a quelli della divisa da combattimento del Corpo dei Marines degli Stati Uniti (alias Marine Comb Combin Utility Utility (MCCUU) o cammie) – una branca militare che si è impegnata in alcuni dei più sanguinosi e intensi combattimenti in Iraq e in Afghanistan sul l’ultimo decennio e mezzo.

Le uniformi militari e tutto ciò che rappresentano sono simboli culturali complessi. False rivendicazioni dell’esperienza militare e l’uso non autorizzato di medaglie o distintivi allo scopo di ottenere un beneficio tangibile sono illegali ai sensi del Stolen Valor Act del 2013. Mentre l’appropriazione culturale è un concetto sociologico e antropologico relativo all’uso di elementi di una minoranza cultura da parte di membri di una cultura dominante per varie ragioni, sebbene non sempre per guadagno personale.

Perché introdurre questi due argomenti apparentemente disparati nello stesso paragrafo? Da un punto di vista politico, sembrano certamente in conflitto tra loro, con uno che viene pubblicizzato come un’ossessione conservatrice e l’altro come una preoccupazione liberale. Tuttavia, hanno più in comune della prima occhiata. In effetti, sono quasi la stessa cosa. Coloro che si impegnano in Stolen Valor si stanno impegnando nella appropriazione indebita culturale dei costumi militari.

Mentre i ballerini di Kendrick Lamar non si sono cimentati in Stolen Valor e le tradizionali denunce di appropriazione indebita culturale non sono necessariamente adatte, quest’ultima potrebbe essere applicata più appropriatamente qui. In quanto tale, è imperativo che vi sia un vero discorso sull’appropriazione della cultura militare e sul significato delle cose militari più comunemente adottate da coloro che non fanno parte di questo gruppo culturale. Non perché tutte le persone non militari debbano cessare e desistere dal loro uso, ma perché vengono generate comprensione, rispetto e valore autentici.

In generale, la performance di Lamar crea l’opportunità di dialogare su molte questioni sfumate e controverse: la discordia razziale in America, la politicizzazione dell’esercito americano e la militarizzazione delle forze di polizia, per citarne alcuni. Il suo uso di uniformi militari nella sua esibizione era, forse, un cenno meno ovvio a quello precedente. Più apertamente, probabilmente usò le uniformi militari perché trasmettevano collettivamente forza e potere.

Mentre le uniformi potrebbero essere universalmente simboliche, sebbene un po ’emozionalmente vuote, per la popolazione in generale, sono senza ambiguità significative per i militari e la donna. Le uniformi militari sono gli unici capi di abbigliamento ufficiali che trasmettono chi li indossa è un agente legittimo di violenza. Ciò non vuol dire che altre professioni non si dedicano anche ad attività violente, ma l’uniforme militare indica che chi lo indossa si attiene a un insieme molto specifico di codici, regole e leggi sulla guerra.

All’interno del contesto militare, le uniformi simbolicamente promuovono l’obbedienza, il cameratismo, l’esprit de corps e la forza e identificano più formalmente amici e nemici. Sebbene non esistano estranei al tempo, allo spazio e alla storia, gli omaggi a un passato più glorioso non sono inauditi. C’è una ragione molto reale, dal punto di vista psicologico, che il sergente maggiore dell’esercito vuole riportare l’uniforme da abito dell’esercito ai nostalgici “rosa e verdi” della seconda guerra mondiale. Laddove le uniformi di abbigliamento militare cercano di abbracciare la tradizione e il patrimonio, le divise da combattimento moderne cercano di adattarsi alle esigenze operative.

Mentre le uniformi uniscono le unità, mostrano anche risultati ed esperienze personali. I badge e le schede guadagnati per il passaggio dei corsi militari indicano vari livelli di successo e comunicano alcune caratteristiche di chi li indossa (ad esempio ali in volo o una scheda Ranger). Le medaglie parlano più delle grandi conquiste o dell’azione valorosa (es. Medaglia d’oro o stella d’argento). Un’uniforme militare è un po ‘come una rozza carta stradale, che tenta di dire all’osservatore dove è stato indossato, dove sono ora e dove potrebbero andare.

Più recentemente, il contrasto di uniformi pulite e sporche in Iraq e Afghanistan ha delineato facilmente coloro che avevano accesso a servizi di routine e coloro che operavano in circostanze più austere. Per esempio, in alcuni casi, le uniformi sporche e strappate precludevano gli individui che si giravano dalle operazioni di combattimento per avere accesso al cibo caldo nelle sale da pranzo. La negazione di un lusso così semplice genera animosità tra le armi da combattimento e le braccia non da combattimento, una divisione che è terreno fertile per lo sviluppo di ferite e disillusioni morali.

Tutto questo per dire che le uniformi militari non trasmettono solo forza e potere, specialmente per un Veterano o un membro militare attivo. Ci sono complessità e complessità troppo numerose da coprire qui, o in una dozzina di questi pezzi.

Frequentemente, l’appropriazione culturale avviene, non per intento intenzionale malizioso, ma perché il committer non riesce a comprendere il significato della loro adozione o adattamento del simbolo culturale. Le uniformi militari sono simbolicamente cariche, ancor più durante un periodo di conflitto. Anche se la performance di Lamar potrebbe essere considerata come un commento socio-politico ben eseguito, comunicata, in parte, da ballerini in uniforme militare, non dimentichiamo che membri dei nostri effettivi militari indossano quasi la stessa uniforme e sono impegnati in operazioni in Afghanistan, Iraq, altre parti del Medio Oriente e dell’Africa.

Riferimenti

Guillaume, X., Andersen, RS, & Vuori, JA (2016). Dipingilo nero: colori e significato sociale del campo di battaglia. European Journal of International Relations, 22 (1), 49-71.

Solutions Collecting From Web of "Appropriazione culturale e l’esercito degli Stati Uniti"