Apprendimento e distanza sociale

Association for Psychological Science
Fonte: Associazione per la scienza psicologica

Le persone hanno la possibilità di imparare da molte persone diverse. Alcuni di loro sono persone socialmente vicine a te come familiari, amici e membri della tua comunità. Altre sono persone socialmente più distanti, come estranei, persone di altri paesi o persone che vivevano nel passato. La distanza tra te e la persona che stai imparando influisce su ciò che impari da quella persona?

Questa domanda è stata esaminata in un articolo del Journal of Personality and Social Psychology di gennaio 2016 di David Kalkstein, Tali Kleiman, Cheryl Wakslak, Nira Liberman e Yaacov Trope.

La ricerca precedente (che attinge alla teoria dei livelli costruttivi ) sviluppata da Nira Liberman e Yaacov Trope suggerisce che le persone pensano a cose più vicine a loro in modo più specifico rispetto a cose più distanti. Pensano a cose più lontane in modo più astratto delle cose vicine. Questa distanza può essere la distanza nel tempo, nello spazio o nella distanza sociale. Questa teoria suggerisce che quando le persone imparano da qualcuno socialmente vicino a loro, possono concentrarsi su informazioni più specifiche rispetto a quando stanno imparando da qualcuno socialmente distante da loro.

In uno studio, gli studenti universitari hanno imparato a classificare un numero di elementi. Gli oggetti da classificare erano grandi forme (triangoli o quadrati) che erano costruite da forme più piccole (triangoli o quadrati). Nella parte di apprendimento dello studio, se la forma grande era un triangolo, allora era costruita da piccoli quadrati. Se la forma grande era un quadrato, era costruita con piccoli triangoli.

I partecipanti hanno osservato qualcun altro classificare gli oggetti. Classificarono i grandi quadrati fatti di piccoli triangoli in una categoria e i grandi triangoli fatti di piccoli quadrati in un'altra. Gli sperimentatori hanno manipolato la distanza sociale tra il partecipante e la persona che hanno osservato. Nelle condizioni più vicine, ai partecipanti è stato detto che stavano osservando le risposte di qualcuno che frequentava la stessa scuola. Nelle condizioni lontane, ai partecipanti è stato detto che stavano osservando le risposte di qualcuno che andava in una scuola rivale.

Si noti che questi elementi consentono alle persone di concentrarsi su informazioni specifiche (le piccole forme) o più informazioni astratte (le forme grandi create dalle forme più piccole).

Dopo aver visto qualcun altro classificare gli oggetti, ai partecipanti è stato assegnato un numero di elementi da classificare autonomamente. Questi elementi consistevano in un grande quadrato o triangolo composto da forme più piccole dello stesso tipo. Quindi, per questi oggetti, se i partecipanti si concentravano sulle piccole forme osservando l'altra persona, classificano il nuovo oggetto in modo diverso rispetto a quando si focalizzano sulla forma grande.

I partecipanti che guardavano qualcuno della stessa scuola tendevano a classificare nuovi oggetti in base alle piccole forme. Coloro che guardavano qualcuno da una scuola rivale tendevano a classificare nuovi oggetti in base alle grandi forme.

Questo risultato (che è stato ottenuto in alcuni studi in questo articolo) suggerisce che le persone hanno appreso informazioni più generali da qualcuno socialmente distante da loro che da qualcuno socialmente vicino a loro.

Un altro studio ha utilizzato un metodo abbastanza diverso per testare la stessa idea. In questo caso, i partecipanti hanno elencato dieci persone che conoscevano e le hanno ordinate in base alla loro vicinanza sociale. Poi, è stato chiesto loro di elencare un comportamento specifico che vorrebbero apprendere o un tratto generale. Alla fine, è stato loro chiesto di indicare da quale persona della loro lista piacerebbe imparare questa cosa. Le persone che cercavano di apprendere un comportamento specifico tendevano a selezionare qualcuno socialmente più vicino a loro, quindi le persone cercavano di apprendere un tratto generale.

In un altro studio, ai partecipanti è stato detto che stavano per conoscere un argomento di salute (antiossidanti). Stavano imparando un aspetto relativamente specifico (come ottenere più antiossidanti nella dieta) o un aspetto relativamente generale (perché gli antiossidanti contano). Fu detto loro che gli assistenti di ricerca avevano selezionato due articoli da internet che giudicavano essere buone fonti. Uno era stato pubblicato prima quel giorno, mentre l'altro era stato pubblicato due mesi prima.

I partecipanti potevano scegliere quale volevano leggere. I partecipanti a cui è stato chiesto di imparare l'aspetto più specifico ( come ) hanno preferito l'articolo più recente. Coloro che hanno chiesto di imparare l'aspetto più generale ( perché ) hanno preferito l'articolo più vecchio (più distante).

Mettendo insieme tutti questi risultati, sembra che la distanza sociale influenzi il tipo di informazioni che le persone apprendono dagli altri. Le persone sono anche sensibili a questa differenza (almeno implicitamente), perché influenza le fonti da cui vogliono imparare.

Questi studi sono particolarmente interessanti alla luce del numero di modi in cui le persone possono imparare dagli altri nell'era di Internet. Nelle generazioni precedenti, le persone spesso avevano bisogno di imparare dagli altri che erano vicini nello spazio e nel tempo (tranne quando stavano leggendo libri). Ora, ci sono più opportunità di guardare video e persino frequentare corsi su grandi distanze. Questo lavoro suggerisce che le persone che desiderano apprendere principi generali potrebbero trarre beneficio dalla selezione di fonti di informazione che sono lontane da esse.

Seguimi su Twitter.

E su Facebook e su Google+.

Dai un'occhiata ai miei libri Pensiero intelligente e abitudini di leadership

E il mio ultimo libro Smart Change.

Ascolta il mio programma radiofonico sulla radio KUT di Austin Two Guys on Your Head e segui 2GoYH su Twitter e su Facebook

Solutions Collecting From Web of "Apprendimento e distanza sociale"