Apple Watch: Just in Time per Carousel?

24 settembre 2014

Lo ammetterò. Ho un po 'paura dell'Apple Watch. Temo che se metto quel gioiello lucido sul mio polso, un giorno diventerà rosso, dicendo a tutti che il mio tempo è scaduto, è l'ora di Carousel. I bambini degli anni '70 ricorderanno il film di successo Logan's Run . Sotto una cupola post-apocalittica del XXI secolo, il controllo della popolazione si ottiene limitando tutti a una durata di 30 anni. Mentre i cittadini si avvicinavano al loro "ultimo giorno", il cristallo del quadrante sul palmo della mano cambiava colore e alla fine diventava rosso. Furono chiamati a Carosello, per un "rinnovamento" quasi spirituale, durante il quale fluttuarono nell'aria e furono vaporizzati, ma i festaioli in banchi in tribuna gridarono la loro approvazione per quello che pensano sia la loro ascesa a qualche Nuvola sopra. Sembrava un annuncio della Apple Press. "Ancora una cosa", in effetti.

Vivo sotto la cupola della mela; Ho esaltato i suoi dispositivi da quando ho trascorso la mia adolescenza a programmare nel mio laboratorio informatico pubblico delle scuole medie. Da quel momento, la tecnologia è diventata una religione. Il cyberismo ha i suoi oggetti di culto, i rituali di comunione e la promessa di trascendenza, e la sua cupola sembra sempre più irresistibile, inevitabile e inconfutabile. Steve Jobs e Tim Cook non sembrano profeti e predicatori a fedeli entusiasti? Hardware e software sono diventati manna dal cielo, dati e codice della nostra nuova scrittura. Tutto sarà perfetto nel nostro futuro senza silicio. Il corpo e la mente sembrano diventare più potenti con le nostre benedizioni simili ai Borg. Tecnologia indossabile, smartphone, microchip in tutto, dalle tazze alle macchine: tutto può sembrare di vivere sulla punta di una piramide di gadget, le loro possibilità che ci elevano verso il cielo. In alternativa, puoi sentire come se avessi l'equivalente dell'impronta di carbonio di diversi villaggi africani al tuo polso. Tutto ciò dovrebbe farti sentire sano, più leggero, meno oppresso e più fiducioso. "Un'altra cosa" è inebriante – ma a quale prezzo questo delirio del consumatore? Google Glass è un obiettivo o una benda, o qualche strano piccolo specchio del nostro desiderio impreciso? L'Apple Watch tiene traccia del senso di colpa per l'utilizzo delle risorse della Terra, o dovremo inventare qualche altro dispositivo o social network per esaltare la nostra coscienza circa i nostri appetiti e valori umani?

Mentre la maggior parte dei dispositivi indossabili viene indossata dopo una breve prova, forse l'Apple Watch, il "Strapple", andrà meglio. Ha il potenziale per rinnovare la sua novità e diventare una distrazione che attira l'attenzione e attira la mente. Immagina nuove opere d'arte, ad esempio, Banksy, Fairey o Hockney trasmesse direttamente al tuo watchface ogni giorno. Puoi iscriverti ai messaggi di Deepak Chopra, avvisandoti del ronzio dell'universo con un ronzio del tuo polso. Il Buddha potrebbe darti un colpetto, spingendoti gentilmente verso il nirvana con richiami alla consapevolezza e alla compassione. La chiamata musulmana alle preghiere potrebbe emanare dal tuo braccio, il Sermone sul Monte potrebbe essere la tua sirena personale.

Ma ti sentirai come se stessi indossando l'Orologio o che l'Orologio ti stia indossando? Cominceremo a sviluppare qualche forma di somatoparaphrenia e cominceremo a sentire che i nostri polsi e le nostre braccia non sono più realmente parti di noi? I dispositivi interattivi e indossabili superano i nostri confini in modo sottile e possono interferire con la nostra identità e integrità in modi che non possiamo prevedere. Il tuo polso sentirà il tuo o parte del territorio in espansione di Apple? È questo il prossimo stadio di un'occupazione imperiale da parte delle superpotenze tecnologiche?

Dispositivi e app già interferiscono con le nostre coscienze; l'orologio fa ulteriori incursioni. Ad esempio, si suppone che sia un "tracker sanitario" integrato. Sono sicuro che ci sono quelli che traggono vantaggio dal micromanaging dei loro corpi, scaricando i loro passi, i cicli del sonno, i segni vitali e le calorie in un foglio di calcolo, la prima incarnazione del loro avatar digitale verisimile. Ma esternalizzare la nostra consapevolezza in questo modo sembra problematico. Primo, esacerba la nostra mente ossessiva e coinvolgente, di beneficio discutibile per la nostra salute mentale. Invece di migliorare il nostro senso intuitivo del nostro corpo e della nostra mente, diventiamo dipendenti da un cyber-superego, che ci vede come oggetti da manipolare e controllare, e un po 'meno come esseri viventi interi. Potremmo assumerci la responsabilità personale per noi stessi con questa leva tecnologica, ma poi ignorare le componenti sociali della nostra salute. Può sembrare una diversione dalle scelte che potrebbero avere un impatto maggiore su di noi, da ciò che arriva ai nostri scaffali dei supermercati per migliorare il trasporto pubblico e l'impegno civico. Potremmo vivere più a lungo, ma avere meno della vita. Non è il patto che vorrei fare.

Forse qualcuno creerà un'app (chiamata "Morbid"?) Che non solo traccerà le tue statistiche, ma ti fornirà anche aggiornamenti in tempo reale di quanto tempo – e quanti passi – hai lasciato per mischiare questa spira mortale. Il tuo orologio dovrebbe essere preinstallato con la famosa canzone di Chicago. Qualcuno sa veramente che ore sono? Qualcuno se ne importa davvero? Abbiamo tutti avuto abbastanza tempo per morire.

L'attivista centenario di Detroit Grace Lee Boggs (che ora è malata e sta entrando negli ultimi giorni della sua vita), attiva nei diritti civili, nel lavoro e negli altri movimenti negli ultimi settant'anni, chiede "A che ora è l'orologio del mondo? ”

Non penso che l'Apple Watch mi dirà.

Siamo qui, penso, per vivere e per aiutare la vita. Come la tecnologia ci aiuta o ci trattiene da quel compito è una domanda che dobbiamo prendere a cuore, lo stesso cuore che batte il nostro ritmo umano trascendente.

© 2014 Ravi Chandra, MD Tutti i diritti riservati.

Newsletter occasionale per scoprire il mio nuovo libro sulla psicologia dei social network attraverso un obiettivo buddhista, Facebuddha: Trascendence in the Age of Social Networks: www.RaviChandraMD.com
Pratica privata: www.sfpsychiatry.com
Twitter: @ going2peace http://www.twitter.com/going2peace
Facebook: Sangha Francisco-The Pacific Heart http://www.facebook.com/sanghafrancisco
Per informazioni su libri e libri in corso, vedere qui https://www.psychologytoday.com/experts/ravi-chandra-md e www.RaviChandraMD.com

Potrebbero piacerti anche alcuni dei miei altri articoli sul CUORE PACIFIC sulla tecnologia:

Abbiamo bisogno di un chirurgo Avviso generale per i social media!

SUA di Spike Jonze: Domande esistenziali ed emotive

10 motivi per cui Facebook non è il posto più felice sulla Terra

Ho incontrato Internet e non siamo noi

Solutions Collecting From Web of "Apple Watch: Just in Time per Carousel?"