Anziani e suicidi

Nel giorno di tutti i defunti, molti cristiani commemoreranno i propri cari che sono morti. Chi ricorda il defunto può essere confortato da piacevoli ricordi del tempo trascorso con loro o grato se i suoi cari vivessero una vita lunga e appagante. I sentimenti potrebbero essere diversi, tuttavia, se la loro morte fosse dovuta al suicidio.

Molte persone potrebbero non sapere che i tassi di suicidio rimangono più alti tra i più anziani rispetto agli adulti più giovani, specialmente gli uomini più anziani – che rappresentano circa l'85% delle vittime di suicidio di età pari o superiore a 65 anni. È ora che diamo a questo problema l'attenzione che merita.

Abbiamo appena completato un'analisi di 10 anni (2005-2014) di dati su tutti gli anziani che sono morti per suicidio in 16 stati. Questi risultati possono aiutarci ad adottare misure per prevenire il suicidio.

Impact-Shutterstock
Fonte: Impact-Shutterstock

Un risultato sorprendente è che una percentuale maggiore di suicidi più anziani rispetto ai giovani adulti ha coinvolto una pistola, e il tasso di utilizzo delle armi da fuoco (80% tra gli uomini più anziani e il 40% tra le donne anziane) non è cambiato da un decennio. La letalità delle armi da fuoco rende le possibilità di salvataggio ridotte e contribuisce a tassi più alti di suicidi completati tra gli adulti più anziani.

Altrettanto importante è che le aspettative di vita più lunghe non si sono tradotte in vite senza malattia più a lungo. In una società che invecchia rapidamente, un numero crescente di adulti più anziani, in particolare gli 85 anni, avrà condizioni di salute debilitanti e dolorose e problemi di salute mentale associati. Come mostra il nostro studio, la depressione non trattata e altre malattie psichiatriche sono spesso fattori importanti di suicidio in tutte le fasce di età. I problemi di salute fisica spesso influenzano anche le decisioni degli anziani di porre fine alla loro vita.

La nostra analisi ha mostrato che nel 50 percento dei casi di persone di età compresa tra 65 e 60 anni e il 60 percento di tutti gli 85+ anni, il medico legale o il medico legale segnalavano problemi di salute fisica come un fattore scatenante del suicidio. Più comunemente, le note sul suicidio menzionavano l'incapacità di sopportare il dolore cronico / incessante causato da cancro, artrite e altre malattie e condizioni muscolo-scheletriche. Hanno anche notato lo sconforto dal declino cognitivo e / o funzionale, la paura di diventare un peso per i loro cari, la perdita di indipendenza, e la paura / rifiuto di collocamento casa di cura. Abbiamo anche scoperto che quasi un quarto degli adulti più anziani deceduti per suicidio aveva rivelato il loro intento suicidario, soprattutto ai familiari.

Uno studio recente ha riportato che alcuni anziani, soprattutto uomini, tendono a considerare il suicidio accettabile e razionale in condizioni di malattia fisica. Piuttosto che una ragione per rendere accettabile il suicidio, questa è una chiamata a prendere provvedimenti per alleviare il dolore e la sofferenza che precedono il suicidio.

Ecco cosa possiamo fare per prevenire il suicidio tra gli anziani che soffrono di depressione non trattata e / o condizioni di salute debilitanti e dolorose.

In primo luogo, le famiglie, gli altri sistemi di supporto sociale e i fornitori di assistenza sanitaria dovrebbero conoscere e discutere i segnali di avvertimento sui suicidi e su come fornire supporto. Gli adulti più anziani saranno più propensi a rivelare se ritengono che la loro divulgazione non sarà respinta o porterà a ricoveri / ricoveri forzati / non richiesti.

In secondo luogo, può essere d'aiuto limitare l'accesso a pistole e grandi quantità di droghe / medicinali. In terzo luogo, una recente ricerca dimostra l'utilità della pianificazione della sicurezza come approccio di gestione del rischio di suicidio. Utilizzando questo approccio, gli operatori sanitari possono aiutare i pazienti a rischio a identificare i segnali di allarme personali di una crisi suicida in via di sviluppo e ad apprendere le strategie per affrontarlo. Infine, i sistemi di assistenza sanitaria e di servizi sociali devono garantire che gli anziani abbiano accesso a servizi che rispondono alle loro esigenze di salute mentale e fisica, come terapia per il tumulto emotivo in atto e consulenza di crisi e cure palliative per il dolore cronico e altri sintomi dolorosi come depressione e ansia.

In poche parole, abbiamo bisogno di maggiore attenzione per fornire un accesso uniforme alle cure palliative a lungo termine per gli anziani con problemi di salute fisica, mentale e cognitiva ad un costo accessibile. I membri della famiglia hanno anche bisogno di accedere alle risorse per aiutarli a prendersi cura meglio degli anziani che soffrono di condizioni che possono precipitare il suicidio. In questo All Souls Day, ricordiamo tutti che il suicidio è prevenibile.

Diana M. DiNitto è un illustre docente e il professore centenario della Cullen Trust in Alcol Studies and Education della Steve Hicks School of Social Work dell'Università del Texas ad Austin. Namkee G. Choi è il presidente del Centenario Louis and Ann Wolens in Gerontologia alla Steve Hicks School of Social Work dell'Università del Texas ad Austin.

Solutions Collecting From Web of "Anziani e suicidi"