Ancora madri dopo tutti questi anni

Ho quasi 80 anni e le mie figlie sono negli ultimi anni '50. Quando ero giovane, una madre appena nata, immaginai che sarei stato attivamente fidanzato per circa 18 anni prima di lasciare la mia casa, momento in cui avrei ripreso le preoccupazioni della mia vita e avrebbero trovato la loro strada per il loro. Certo, ho imparato rapidamente che la relazione non si svolge in questo modo. La maternità inizia quasi sempre alla loro nascita e finisce con la nostra morte. Lo capisco adesso.

Mentre mi preparo per entrare nel mio nono decennio, penso a come voglio vivere questi ultimi anni. Non trovo più le stesse cose divertenti. Mi sforzo di ascoltare, inseguo nomi propri persi, provare più rimedi per lenire le articolazioni doloranti e fare ogni sforzo per mantenere il mio spirito positivo. Le cose sembrano richiedere più tempo adesso. Sono più lento e più deliberato nelle mie scelte e nelle mie azioni. E sono molto più riconoscente di quello che ho, anche se la lista di ciò che sta andando e andato continua a crescere.

Non c'è una chiara strada da percorrere nella navigazione di queste sfide perché questo è ancora un nuovo territorio per me. Sono più fragile e ho paura di cadere. A volte mi dimentico e probabilmente mi ripeto più di quello che intendo. Eppure sono pienamente impegnato nella mia vita, nelle mie amicizie e ancora pieno di curiosità intellettuale. Non voglio che le mie figlie debbano preoccuparsi di quando e come dirmi che non dovrei più guidare o che ho sempre dimenticato di spegnere la stufa o di aver perso di nuovo le mie chiavi. Voglio identificare personalmente quei momenti. Voglio essere colui che nota i cambiamenti nelle mie capacità, riconosce le mie capacità diminuenti e accetta il bisogno di scelte realistiche. Non posso aspettarmi che possano intuire magicamente ciò che voglio e di cui ho bisogno nel prossimo decennio e senza sforzo. Ho bisogno di capire, come meglio posso, quello che voglio e di cui ho bisogno per me stesso.

Potrebbe benissimo essere che le mie figlie dovranno prendersi cura del mio corpo o della mia mente alla fine della mia vita. E sono consapevole che non c'è modo di sapere come si evolverà il prossimo decennio. Tuttavia, ci sono delle decisioni che posso prendere e delle conversazioni che possiamo avere che permetteranno a entrambi di dare uno sguardo alla realtà di ciò che sarà ora. Ho preparato tutti i documenti necessari, ho discusso gli scenari di emergenza con i vicini e gli amici intimi che hanno accettato di essere a loro disposizione nel miglior modo possibile, proprio come lo sarò per loro. Ho navigato il processo psicologicamente molto complesso di determinare chi voglio avere le mie procure mediche e legali, se voglio essere sepolto o cremato, e come disporre delle mie risorse limitate. Mia madre ha una dimensione inaspettata di partenariato come le mie figlie e mi avvicino al mio declino e alla mia eventuale morte.

Questi anni mi permettono di modellare un modo alternativo di essere una donna anziana. Voglio che le mie figlie testimonino che la madre si sta spostando verso la fine della sua vita con la consapevolezza che questi anni sono tanto una fase della vita quanto l'adolescenza e la menopausa, che richiedono la valutazione talvolta dolorosa delle scelte che ho fatto lungo la strada che hanno segnato e plasmato la mia vita, definito chi sono diventato e come ho vissuto. Mi aspetto che la mia esperienza sopravviverà nei loro ricordi molto tempo dopo che me ne sarò andato e mi aiuterò a guidare i loro anni di invecchiamento. Sono stata una madre abbastanza a lungo da sapere che le parole che dico saranno molto meno importanti dei modi in cui mi guardano vivere negli anni a venire.

Le mie figlie si avvicinano a questa realtà in crescita con la promessa che sarò al centro di tutto il processo decisionale finché sarò in grado, anche se potrebbero ritenere che quelle decisioni siano pericolosamente più vicine all'autonomia che desidero e desidero piuttosto che privilegiare le priorità la sicurezza che potrebbero preferire. Mi hanno promesso e mi fido di loro. Con la mia vita. E con la mia morte.

Solutions Collecting From Web of "Ancora madri dopo tutti questi anni"