Anche i veri amanti a volte sentono che sono caduti per amore.

www.flickr.com/Hannah & Jared
Fonte: www.flickr.com/Hannah e Jared

Linda: Anni fa, quando i nostri figli erano piccoli, c'era uno scenario ricorrente che si è giocato molto tra Charlie e me. Aveva a che fare con la mia mancanza di connessione e Charlie essendo distratto o preoccupato e non disponibile per essere presente con me. Queste situazioni si deteriorerebbero spesso in conflitto poiché nessuno di noi era particolarmente abile nel gestire le nostre differenze in modo molto consapevole. Questa situazione si verificava di solito quando Charlie tornava da uno dei suoi frequenti viaggi di lavoro, che spesso lo portavano via da casa per una settimana alla volta. Entro la fine della settimana sarei rimasto aggrappato alla mia punta delle dita, riuscendo a malapena a tenerlo insieme, e contando ogni momento fino a quando non ha oltrepassato la porta.

Sfortunatamente, quando Charlie finalmente entrò nella porta, fu spesso così emotivamente e fisicamente bruciato che l'ultima cosa che voleva fare era avere una connessione profonda, significativa e duratura con me. Aveva appena passato la settimana passata a lavorare per quattordici ore in intense interazioni con dozzine di persone, e lo aveva tenuto a malapena fino a quando non era in grado di tornare a casa e riprendersi in quelle che a volte sarebbero passate solo 24 ore prima del suo prossimo viaggio.

Essendo stato con la gente tutta la settimana, il bisogno di Charlie per un po 'di tranquillità e solitudine è andato direttamente contro il mio bisogno di connessione. Ora, averlo finalmente a casa, ma non essere in grado di stare veramente con lui era quasi più doloroso che essere separati. La mancanza di connessione era insopportabile e la sua mancanza di disponibilità sembrava una conferma del mio sospetto che non mi amasse davvero. Secondo il mio ragionamento, se lo facesse, si sentirebbe come me e vorrebbe correre tra le mie braccia e sciogliersi dentro di me.

Questo schema di rientro è stato fonte di grande sofferenza per entrambi e abbiamo lottato con esso per molto tempo. Siamo venuti per temere e temere le nostre riunioni, ma nessuno di noi ha visto alcuna speranza che le cose potessero cambiare sostanzialmente, almeno fino a quando Charlie ha continuato a mantenere il suo lavoro, ed era chiaro che lasciarlo non era qualcosa che a questo punto lui era disposto a prendere in considerazione.

Il problema, naturalmente, non era solo il processo di rientro, ma era la nostra incapacità di superare la frustrazione e l'angoscia che entrambi provavano e rinvigorivano la nostra connessione emotiva che aveva bisogno di rifornimento dopo diversi giorni di abbandono. Avevamo bisogno di essere catturati, ma non ci è mai sembrato di arrivarci.

Charlie: Il modello era sempre lo stesso: sarei tornato a casa e mi sarei affrettato dai bambini che mi abbracciavano le gambe e mi facevano lottare sul pavimento dove tutti rotolavano e ridevamo fino a quando non mi liberavo e andavo da Linda, che ho pazientemente e gentilmente fatto un passo indietro per permettere loro di avere il loro pezzo di me per primo.

Linda: sapevo che neanche loro avevano visto Charlie per una settimana e che non erano in grado di differire il loro desiderio di giocare con lui come lo ero io. Ma ancora, una voce nella mia testa mi ha chiesto "Quando sarà il mio turno" e "Perché devo essere sempre l'ultimo?". Ma non sembrava giusto arrabbiarsi con tre bambini piccoli, quindi ero molto conflittuale dentro di me, e quel conflitto interiore finiva sempre per manifestarsi tra me e Charlie.

Charlie: Anch'io ero in imbarazzo. Volevo davvero stare con Linda e odiavo vederla infelice, ma sapevo che se non avessi avuto un po 'di calma da solo nel mio studio non sarei stato molto divertente per nessuno con cui stare. Mi sentivo in colpa per non poter essere lì con Linda e arrabbiata con me stesso per non essere una persona "più grande". Questo non ha davvero aiutato molto.

Linda: Entrambi stavamo portando sentimenti conflittuali nel mix che stava oscurando l'amore che c'era sotto di loro. Per me la cosa più spaventosa del mondo sarebbe quando mi sono sentito disconnesso dall'amore di Charlie. A quei tempi andavo nel panico e diventavo esigente, ansioso e arrabbiato, che sono sentimenti che Charlie (comprensibilmente) non avrebbe trovato particolarmente attraente.

Charlie: E risponderei di conseguenza, arrabbiandoti e riprendendo le parole piuttosto brutte che erano state progettate per convincere Linda a fare marcia indietro e stare zitto. Non era una bella immagine.

Finché un giorno abbiamo avuto un'interazione che ha cambiato le cose, in modo permanente. L'interazione è andata così:

Charlie (subito dopo aver camminato in casa): Ciao Honey. Ciao ragazzi. La casa di papà. (I bambini corrono verso di me e mi combattono sul pavimento).

Linda: Dov'eri? Il tuo aereo è arrivato da quasi tre ore.

Charlie: (difensivamente) Ci è voluto molto tempo per ottenere il mio bagaglio e il traffico fuori dall'aeroporto era orrendo. Non ci crederesti. Oh sì, mi sono fermato in ufficio per presentare la mia nota spese, perché se non l'avessi fatto non sarei stato in grado di farlo per due settimane.

Linda: hai tempo per i bambini, tempo per le tue note spese, tempo per tutto e tutti tranne me! Non sai che ho gestito tutto qui da solo tutta la settimana e da quando abbiamo appena parlato al telefono da martedì! A volte mi chiedo perché ti sei mai sposato! Non mi ami nemmeno, vero? (Pianto)

Charlie: "uhhh …".

Linda: "Vedi! Non puoi nemmeno dirmi che mi ami. Ciò dimostra che non lo fai. "(Ora piangendo molto forte).

Charlie: "Aspetta un attimo. Posso rispondere alla tua domanda? "

Linda: "Quale domanda?"

Charlie: "A proposito se ti amo."

Linda: "Conosco la risposta. Il tuo silenzio ha parlato di volumi! "

Charlie: "Per favore dammi una possibilità."

Linda: "Ok … cosa?"

Charlie: ti amo. Veramente. Ma, e sono onesto qui, lo odio quando abbiamo questi combattimenti. Lo odio perché quando litighiamo non mi sento amorevole nei tuoi confronti. Mi sento ferito, mi sento arrabbiato, mi sento spaventato, mi sento frustrato, e quei sentimenti oscurano l'amore che ho per te che è sempre al di sotto di loro. Quindi ti amo? Assolutamente. Voglio che siamo sempre insieme e non ho intenzione di andare ovunque. E sento sempre quell'amore ad un livello profondo? Non sempre. A volte no. E quando mi chiedi rassicurazione sul mio amore in un momento in cui sento alcune di quelle cose che ho appena menzionato in quel momento, non posso dirti cosa vuoi sentire e intendo, ma questo non significa che non è lì. A volte ho solo problemi ad accedere a certi sentimenti perché sono distratto o preoccupato o posseduto da altri sentimenti come paura, rabbia o stanchezza e sono in sopravvivenza. Ma l'amore è ancora lì e di solito riesco a riconnetterlo se riesco solo a centrarmi ea disconnettermi da quelle altre distrazioni. Riesci a capire cosa sto dicendo? Mi credete?"

Linda: (lunga pausa, poi in silenzio) Sì. Ti credo.

Charlie (Diventando emotivo) Grazie. (Lunga pausa). Lo odio quando litighiamo. Odio essere fuori dal mio amore per te e odio sapere che non sei solo tu. Io gioco un ruolo importante in questi guasti che sono così dolorosi. Mi arrabbio con me stesso ogni volta che sei deluso da me perché sento che ti ho deluso e ti ho deluso e poi mi arrabbio con te per avermi "fatto stare male". Pazzo non è vero?

Linda: "Grazie per aver chiarito le cose. Sono contento di non essere l'unico a odiare i nostri combattimenti e che non mi consideri il problema perché mi sento così sconvolto quando c'è una disconnessione tra di noi. Forse sono un po 'pazzo anch'io, ma non posso farci niente. La nostra relazione è la cosa più importante della mia vita e quando non siamo sincronizzati, è un inferno. E quando siamo connessi, è il paradiso. "

Non è solo possibile amare qualcuno e non sentirlo sempre allo stesso modo, ma è inevitabile che lo faremo. Una miriade di fattori influenza il grado in cui siamo in contatto con sentimenti d'amore. La comprensione di questo fatto può consentirci di trovare comprensione, pazienza, fiducia e accettazione per perdonare noi stessi e / o il nostro partner quando questi sentimenti non sono presenti nella nostra attuale esperienza.

Paradossalmente, accettare un'assenza di sentimenti d'amore in questo momento può spesso avere l'effetto di risvegliare quei sentimenti nel nostro partner o in noi stessi. Sentimenti come il dolore, la paura, la rabbia, la solitudine o la gelosia possono ignorare le nostre emozioni più morbide e vulnerabili, causandoci spesso a dubitare del nostro partner o di noi stessi. C'è una grande differenza tra l'esperienza dell'amore e l'esperienza dei sentimenti d'amore. Il primo può andare e venire; il secondo no. Più siamo fedeli a noi stessi e vicendevolmente e l'accettazione reciproca dell'esperienza che possiamo essere, più i sentimenti di amore presenti saranno tra di noi. Quando crediamo nella verità del nostro amore, nella verità dell'amore del nostro partner e che siamo degni e degni di quell'amore, i dubbi e le paure si dissolvono e scompaiono. E non è molto meglio di così.

– = + = – = + = – = + = – = + = – = + = – = + = – = + = – = + = – = + = – = + = – = + = – = + = – = + = – = + = – = + =

Se ti piace ciò che leggi, clicca qui per visitare il nostro sito www.bloomwork.com e iscriviti per ricevere le nostre newsletter di ispirazione gratuite. O seguici su Facebook.

Solutions Collecting From Web of "Anche i veri amanti a volte sentono che sono caduti per amore."