Amare me stesso

Ho terminato l'ultimo articolo sull'Amore Incondizionato con la chiamata ad amare te stesso per primo, tipo di invertire la Regola d'Oro : invece di chiederti di trattare gli altri come desideri essere trattato, prova a darti l'amore incondizionato che desideri dare a altri. Questo non rende la regola d'oro meno dorata. Tuttavia, risponde alla necessità di aggiungere a questa regola. Molte persone sono terribilmente duri con se stessi. Se sei il tipo di persona che è incline a costruire il tuo amico mentre trascura te stesso e offri attenzione, accettazione e comprensione agli altri mentre trattiene tali offerte da te stesso, questo articolo è scritto per te. Tutti gli altri non devono leggere …

Sei in buona compagnia. Milioni di persone soffrono di disagio quando si tratta di amare se stessi. "Davvero?" Potrebbe chiedersi il tuo scettico interiore, ricordando l'entusiasmo con cui gli stessi milioni postano i selfie. E tu hai la prova di quell'entusiasmo come "selfie" è ora una parola accettabile nel gioco Scrabble. È ufficiale allora. La parola e l'azione sono qui per rimanere. Che cosa, tuttavia, prova questa prova, ma una fame di riconoscimento che non può essere soddisfatta? Anche i narcisisti sono carenti nell'amore per se stessi – per quanto piccole simpatie suscitino con il loro infinito appetito per di più. La mancanza della capacità di amare se stessi è un fenomeno onnipresente, causato da una varietà di ostacoli. Indirizziamo a quattro di loro dopo aver chiarito cos'è l'amor proprio:

L'amor proprio non sta ottenendo ciò che vogliamo perché lo meritiamo. Quindi, assicurandomi il costoso colore dei capelli, la donna in TV indossa con orgoglio non "esso". Né è un'altra forma di preoccupazione per me stesso. L'amore non è mai un affare privato. È impossibile amare noi stessi senza amare gli altri come l'amore è una risposta alla vita, l'intero interconnesso a cui apparteniamo. Quando faccio male, gli altri fanno male e quando gli altri fanno male, mi fa male. Quando sono euforico, gli altri sono euforici e quando gli altri sono euforici, lo sono anche io. Quando ferisco la Terra, gli altri soffriranno e quando gli altri soffriranno, anche la Terra e io lo farò. Queste relazioni spesso non sono sentite a causa della loro natura sottile e dinamica. Tuttavia, noi siamo Uno e non possiamo essere smontati.

L'amore per se stessi non è diverso dall'amore altrui, anche se ho bisogno di concentrarmi principalmente su me stesso per servire al meglio il vitale "in mezzo", la nostra relazione divina in questo mondo. Sia l'amor proprio che l'altro-amore significano essere di beneficio alla vita e alla vita, incoraggiare, essere empatici, compassionevoli e disponibili. Entrambi sono quindi l'opposto dell'isolamento e della solitudine. L'amore incondizionato significa specificamente accettare la nostra natura e il livello di maturità e anche prestare attenzione e comprensione a se stessi e agli altri. Ecco quattro ostacoli comuni che ostacolano l'amor proprio, ostacoli da rimuovere, per quanto arduo possa essere:

SCARICARE GLI ALTRI

A volte cerchiamo di amare noi stessi senza molto riguardo per gli altri. L'indifferenza verso la sofferenza degli altri è il principale colpevole nel ricevere l'amore. Dobbiamo preoccuparci del mondo e non fingere di poter essere felici da soli. Ironia della sorte, perché escludere gli altri spesso deriva da traumi e abbandono, potremmo dover fare una deviazione e occuparci di se stessi, possibilmente in psicoterapia. Dobbiamo lasciare andare il nostro passato e costruire la forza interiore per diventare capaci di ricevere e dare amore.

GIUDIZIO E ALTI IDEALI

Il nostro giudizio su ciò che è amabile provoca rigidità, vergogna e rabbia. Impara a relazionarti con le tue imperfezioni; perdona te stesso e gli altri per essere umano. Chiediti se fossi più amabile se incarnassi il tuo ideale. È la mia esperienza che siamo piuttosto spenti da persone vicine alla perfezione. Chi vuole uscire con una macchina?

MANCANZA DI PACE INTERIORE

Viviamo in un'epoca di problemi giganteschi: oltraggioso consumismo, cambiamenti climatici, minacce nucleari, globalizzazione. Trovarsi di fronte a fenomeni così enormi può causare impotenza e ansia, stati che non conducono esattamente all'amore per se stessi. La nostra attenzione deve essere su ciò che possiamo cambiare. Inoltre, possiamo scegliere di condurre una vita più semplice e mantenere la prospettiva. Donare alla Croce Rossa potrebbe essere un buon inizio. La meditazione e la riconnessione con la natura sono modi inestimabili per calmare la mente (vedi Capitolo 10 in Una teoria unificata della felicità ). Mentre la pace interiore ritorna a noi, possiamo prestare attenzione al momento, che è davvero l'unico momento in cui l'amore prospera.

COLPA

Qualsiasi attenzione a se stessi può sembrare un tuffo nei tempi antichi in cui anche gli eroi mentivano e rubavano. 1 L'interesse personale sembra sospetto perché siamo noti per essere avidi e crudeli. Soprattutto le chiese cristiane, piuttosto ipocrite, usavano lanciare terribili avvertimenti contro qualsiasi cosa avesse a che fare con se stessi. La colpa avrebbe dovuto impedirci di andare al lato oscuro. Dovevamo resistere alla tentazione e tirarci fuori dall'equazione, cosa che, naturalmente, non potremmo mai fare.

La civiltà ha reso difficile vedere la nostra vera natura che viene raccolta, amata e fidata. Siamo nati per provare empatia, aprire i nostri cuori, sentirci tranquilli con le stelle e gli alberi e vivere con gusto e volontà. Forse dobbiamo darci il permesso di amare se stessi. Potrebbe essere spaventoso lasciar andare il senso di colpa, ma quando l'energia dell'amore può fluire liberamente, diventiamo sicuramente più felici per questo.

fonti:

1) Per capire la nostra evoluzione culturale, potresti semplicemente amare i corsi di The Modern Scholar del Professor Timothy B. Shutt, come quelli su Celti e Tedeschi; Omero; Ebrei, greci e romani: le fondamenta della civiltà occidentale.

NOTA: se questo post in qualche modo "parla" a te, e tu credi in potrebbe anche agli altri, per favore considera di inviare loro il suo link. Inoltre, se ti piacerebbe leggere altri articoli che ho scritto per Psychology Today, clicca qui .

© 2017 Andrea F. Polard, PsyD. Tutti i diritti riservati.

– Invito i lettori ad unirsi a me su Facebook e seguire le mie varie riflessioni psicologiche e filosofiche su Twitter.

Solutions Collecting From Web of "Amare me stesso"