Alice e Universal Need for Hugs

Entrando nel centro della comunità, vidi una donna anziana che si godeva il sole autunnale, seduta su una panchina. In un lampo, lei scattò su, afferrò la mia mano e la tenne per 5 minuti mentre camminavamo insieme nei corridoi, parlando. Non l'avevo mai incontrata o vista prima. Quando arrivammo a destinazione, avevo un nuovo amico.

Alice mi dice sempre che quando invecchi si intensifica il bisogno di contatto umano. Dice che è quasi involontario. Lei ha 94 anni e lei è una grande sostenitrice dell'abbraccio.

In parte è stata la sua idea di presentarsi al Senior Expo nel centro commerciale, con un cartello di "abbraccio gratuito". Abbiamo capito, le persone escono per roba gratis. Forse vorranno anche un abbraccio. Bene, che ci crediate o no, la nostra era la linea più lunga all'Expo. Alice, all'ultimo minuto, non era in grado di essere lì. Ma mia figlia (2 anni) e io ci siamo riportati. Quel giorno ha avuto un impatto.

Ho finito per includere un capitolo nel mio libro sull'importanza degli abbracci. E sono d'accordo con Alice sul fatto che probabilmente il bisogno di contatto si intensifica con l'età, in particolare nel contesto della perdita. Eppure, penso che questa sia un'altra lezione di vita che è senza età.

Caso in questione: il giorno del trasloco presso la Colgate University, lo staff del bookstore indossa camicie che offrono "abbracci gratis". Ed ecco che un sacco di genitori e alcuni studenti universitari del primo anno si presentano per abbracci.

Quindi, ecco gli abbracci gratuiti nelle case di riposo e nei centri per anziani, nelle famiglie e nei campus universitari.

E, l'ho trovato mentre cercavo su google per un abbraccio gratis: la campagna nazionale di abbracci gratis.

Copyright Meika Loe

Meika Loe è professore associato di sociologia e studi femminili presso la Colgate University. È l'autrice di Aging Our Way: Lessons for Living from 85 and Beyond

Solutions Collecting From Web of "Alice e Universal Need for Hugs"