Alcuni pensieri sul National coming out Day

Di Jessica Stahl, Ph.D., collaboratrice ospite.

Happy National Coming Out Day!

L'11 ottobre si celebra ogni anno l'annuale National Coming Out Day per ricordare il marzo 1987 su Washington per i diritti dei gay e delle lesbiche. L'obiettivo del National Coming Out Day è quello di promuovere un mondo in cui sia sicuro che le persone LGBT siano aperte e oneste sulla propria identità.

iStock
Fonte: iStock

Cosa sta uscendo?

Per le persone che si identificano come lesbiche, gay o bisessuali, "coming out" descrive il processo di identificazione dell'orientamento sessuale di una persona come qualcosa di diverso dall'eterosessuale. Per gli individui che si identificano come transgender, "coming out" si riferisce all'identificazione del proprio sesso come non corrispondente al sesso biologico assegnato alla nascita. Per entrambi, questo avviene internamente, quando si inizia a mettere in discussione l'orientamento sessuale o l'identità di genere. Alla fine si inizia ad accettare un orientamento non eterosessuale o un'identità transgender; questo costituisce "uscire" da se stessi. Col tempo, le persone cominciano a sentirsi a disagio o disoneste quando non condividono il loro orientamento sessuale o l'identità transessuale con le persone importanti della loro vita e scelgono di farlo; questo costituisce "coming out" per gli altri.

Uscire è associato a molti sentimenti diversi, tra cui confusione, paura, tristezza, preoccupazione, sollievo, empowerment e orgoglio. A volte, soprattutto per le persone che non conoscono persone LGBT o LGBT-friendly, può anche esserci la sensazione di essere soli o "l'unico".

È importante sapere che tutti questi sentimenti sono normali e che non sei solo, che tu sia qualcuno che mette in discussione il tuo orientamento sessuale o identità di genere o se qualcuno che ami è appena uscito da te e non sei sicuro di come gestirlo .

Quali sono i benefici e i rischi di venire agli altri?

Dopo essere usciti con gli altri, le persone spesso si sentono in grado di essere sincere e sincere con qualcuno a cui tengono a cuore e provare sollievo nel non dover più nascondere la propria identità. Inoltre, il fatto di venire agli altri può portare ad ottenere supporto e accettazione da parte delle persone che vengono a contatto e che sono in grado di condividere parti della loro vita (es. Informazioni su un partner romantico) con altri. Inoltre, venire agli altri può essere un modo per educare gli altri sulle preoccupazioni LGBT e connettersi con la comunità LGBT.

Il rovescio della medaglia, uscire agli altri comporta alcuni rischi. C'è il rischio che la persona a cui esci non reagisca nel modo previsto, causando ferite, rifiuto e forse persino molestie o discriminazioni. Poiché il coming out riguarda il luogo di lavoro, è importante sapere anche che in molti stati non è illegale licenziare qualcuno sulla base dell'orientamento sessuale e / o dell'identità di genere. (Vedi la mappa "Protezioni per l'occupazione" della Campagna per i diritti umani per vedere quali sono le protezioni occupazionali negli Stati Uniti)

Penso che potrei essere gay o transgender. Qual è il modo migliore per uscire dagli altri?

Non esiste un modo "migliore" per uscire dagli altri. Uscire è una decisione molto personale che richiede di soppesare i rischi e i benefici di farlo. Il modo "migliore" è in realtà ciò che ti sembra più adatto alla persona che esce. Parlare con uno psicoterapeuta o una linea diretta LGBT può essere un ottimo primo passo nel capire questo.

Spesso è più facile iniziare con la persona che ritieni più favorevole o accettante. Questo può essere qualcuno che è LGBT o qualcuno che ha già detto cose che indicano che lui o lei è di supporto alle preoccupazioni LGBT. Può essere utile scrivere o mettere in pratica ciò che vuoi dire prima di dirlo.

Dopo aver parlato con gli altri, ricorda che le prime reazioni (specialmente quelle negative) non sono sempre permanenti. Tieni presente che al punto in cui esci da qualcuno, probabilmente hai pensato per un po 'alla tua identità non-eterosessuale o transessuale, ed era un processo accettabile. Anche le persone con cui uscirai passeranno attraverso il processo di venire a patti con il tuo orientamento sessuale o l'identità transgender.

Inoltre, è meglio ricordare che uscire non è un evento di una volta. Anche se spesso diventa più facile con il tempo, è qualcosa che continuerai a fare nella tua vita mentre incontri nuove persone o entri in nuovi contesti. La campagna per i diritti umani ha una serie di eccellenti guide alle risorse su come uscire in generale, venendo fuori in una varietà di contesti diversi.

Cosa devo fare se qualcuno viene da me?

La cosa più importante da tenere a mente se qualcuno a cui tieni viene a te è che uscire è un atto di fede e fiducia nella relazione che la persona ha con te. Quindi inizia riconoscendo quella fede e fiducia (ad esempio, dicendo qualcosa come "Grazie mille per avermi affidato con quell'informazione".) E lavora per ascoltare e accettare piuttosto che reagire. Non aver paura di fare domande o di parlare dei tuoi sentimenti; potresti avere molti dei sentimenti sopra descritti riguardo all'uscire, e questo è normale.

Leggete da soli su come essere un supporto per coloro che escono. La campagna sui diritti umani ha anche un'ottima guida su questo argomento.

Indipendentemente dai tuoi sentimenti in risposta a questa persona che ti sta venendo incontro, considera di avere un supporto per te stesso. Genitori e amici di lesbiche e gay (PFLAG) è un'organizzazione con questo scopo specifico e il loro supporto per la pagina delle risorse personali è qui. Tuttavia, se pensi di cercare supporto, valuta se chiedere la persona che è venuta da te, indipendentemente dal fatto che tu possa discuterne con altri. Cerca di non "esternare" la persona rivelando il proprio orientamento sessuale o identità di genere ad altri senza il suo permesso. (Questo è dove una delle hotlines elencate qui sotto può davvero tornare utile dato che sono anonime!)

Se sei un genitore o un fratello (o un altro amico / parente molto vicino), considera che ora avrai un processo di "coming-out" tuo mentre condividi con altri che hai un figlio / figlia / fratello LGBT, ecc. Questo è quando National Coming Out Day può essere molto rilevante per la tua vita, come puoi iniziare a difendere i problemi LGBT e definirti orgogliosamente alleato!

Quali sono alcune risorse aggiuntive che posso guardare su questo argomento?
• Linea diretta di ascolto e Peer GlBT di Fenway Health
• Hotline del Centro assistenza nazionale GLBT
• Il progetto Trevor
• "Transgender 101" dalla coalizione politica del Massachusetts Transgender

Jessica Stahl, Ph.D., è professore associato e direttore generale del programma MA in Counseling clinico di salute mentale presso il William James College.

Questo post sul blog è apparso anche nel West Roxbury Patch.