Alcuni lo gradiscono, altri lo perdono

Gli scienziati sociali amano caratterizzare società e culture in termini di dimensioni particolari. La dimensione del collettivismo – l'individualismo, ad esempio, è ben nota e molto studiata. Altre dimensioni che sono state studiate includono la distanza di potere (cioè il grado in cui le società enfatizzano la gerarchia nelle relazioni sociali), la mascolinità-femminilità e l'espressività emotiva.

Nel 1968, l'antropologa Pertti Pelto studiò 21 società tradizionali e concluse che alcune erano "strette" e alcune erano "sciolte". Le società strette sono formali e disciplinate, hanno chiaramente stabilito norme sociali e rimproverano individui che si allontanano dalla norma. Le società sciolte sono informali, hanno norme deboli o ambigue e tollerano comportamenti devianti. Pelto ha identificato gli Hutterites, che sono simili agli Amish, come una società tradizionale particolarmente tesa. Tra i più sciolti del suo campione c'erano i! Kung, che cacciano e foraggiano nel deserto del Kalahari, e Skolt Lapps, che pascolano renne nel nord della Finlandia.

Qualsiasi gruppo o organizzazione può essere caratterizzato in termini di oppressione o scioltezza. Le forze militari, per esempio, sono solitamente molto strette in quanto sono rigorosamente formali e altamente disciplinati. Se infrangi le regole nell'esercito, paghi per questo. (L'incapacità delle forze armate statunitensi di perseguire i casi di violenza sessuale è inquietante, in parte perché ci aspettiamo un livello più elevato di disciplina interna da un'organizzazione notoriamente tesa.)

In molti modi, una comune hippie è l'esempio prototipo di un gruppo libero. Nessuna formalità, nessuna disciplina, norme mal definite e un'alta tolleranza per il comportamento deviante. Si tratta di stare liberi e non diventare stancanti.

Poco si sapeva della tenuta (T) e della scioltezza (L) nelle società moderne fino a quando lo psicologo Michele Gelfand dell'Università del Maryland organizzò un team internazionale di scienziati sociali. Insieme, hanno intervistato circa 7000 persone in 33 nazioni diverse, chiedendo loro quanto fossero d'accordo o in disaccordo con dichiarazioni come "Ci sono molte norme sociali che le persone dovrebbero rispettare in questo paese" e "Se qualcuno agisce in modo inappropriato, altri disapprovano fortemente ".

I risultati? Le persone generalmente erano d'accordo sul livello di oppressione o scioltezza nella loro nazione, e le loro valutazioni generalmente coincidevano con altre misure di TL, come l'accuratezza degli orologi e la percentuale di scrittori mancini nel loro paese.

Le 33 nazioni nello studio variavano ampiamente nella loro oppressione e scioltezza. Le nazioni più strette erano Pakistan, Malesia, India e Singapore. I più sciocchi erano l'Ucraina, l'Estonia, l'Ungheria, i Paesi Bassi e il Brasile. Le nazioni avevano più probabilità di avere governi autocratici e più polizia pro capite. Le nazioni avevano più probabilità di avere trasparenza nei media e più alti tassi di criminalità.

Sorprendentemente, uno dei migliori predittori della tenuta di una nazione era l'alta densità di popolazione – nell'anno 1500! Nel tentativo di capire perché alcune nazioni sono strette e altre sono sciolte, Gelfand e i suoi colleghi hanno esaminato le minacce ecologiche come l'approvvigionamento di cibo, la mancanza di risorse naturali, la vulnerabilità ai disastri naturali e la prevalenza di malattie. Hanno scoperto che le nazioni con livelli storicamente elevati di minaccia sono oggi più strette rispetto alle nazioni con livelli storicamente bassi di minaccia. L'imposizione e il mantenimento di norme sociali forti possono essere il modo in cui la cultura protegge i suoi membri dai pericoli nel mondo naturale.

Gelfand e i suoi colleghi hanno anche scoperto che le persone che vivono nelle nazioni T hanno profili psicologici diversi rispetto alle persone che vivono nelle nazioni L. Gli individui nelle nazioni T sono costantemente consapevoli che le loro azioni sono state valutate, quindi sono più caute e rispettose. Esibiscono anche più controllo degli impulsi e possono monitorare e regolare meglio il proprio comportamento per adattarsi a una determinata situazione. Gli individui nelle nazioni L non devono essere così attenti perché molti comportamenti diversi sono accettabili all'interno di una determinata situazione. Possono, se vogliono, cantare, baciarsi o persino maledire in un parco pubblico o in una stazione ferroviaria.

Infine, che cosa si può dire degli Stati Uniti? È una nazione stretta o allentata? Secondo lo studio di Gelfand, gli americani come gruppo sono piuttosto sciolti e sciolti quanto gli spagnoli. Quindi, di nuovo, gli americani non sono nulla se non diversi, quindi qualsiasi generalizzazione deve essere applicata "liberamente".

fonti:

Gelfand, M. (2012). I vincoli della cultura: differenze internazionali nella forza delle norme sociali. Indicazioni attuali in Scienze psicologiche , 21 (6), 420-424.

Gelfand, M., Raver, J., Nishii, L., Leslie, L., Lun, J., Lim, B., … Yamaguchi, S. (2011). Differenze tra culture strette e sciolte: uno studio di 33 nazioni. Scienza , 332 , 1100-1104.

Solutions Collecting From Web of "Alcuni lo gradiscono, altri lo perdono"