Alcuni farmaci possono alterare lo sviluppo del cervello infantile

Lightspring/Shutterstock
Fonte: Lightspring / Shutterstock

I farmaci che interrompono il sonno REM (ad esempio stimolanti, antipsicotici e antidepressivi) possono alterare lo sviluppo del cervello di un bambino secondo un nuovo studio della Washington State University (WSU).

All'inizio della vita, il cervello umano attraversa periodi critici di sviluppo strutturale quando visione, linguaggio, linguaggio, abilità motorie, abilità sociali e altre funzioni cognitive superiori vengono sviluppate attraverso la neuroplasticità e la potatura neurale.

Un nuovo studio condotto da Marcos Frank, Ph.D. di WSU Spokane conferma che il sonno REM è necessario per convertire l'apprendimento e l'esperienza di vita in ricordi e abilità a lungo termine. Questi risultati evidenziano l'importanza dei bambini che dormono bene e mettono in discussione l'uso diffuso dei farmaci che interrompono il REM.

Lo studio del luglio 2015, "Rapid Eye Movement Sleep Promuove la plasticità corticale nel cervello in via di sviluppo", è stato pubblicato sulla rivista Science Advances . Lo studio identifica come il sonno REM aiuta il cervello a mettere a punto le connessioni neurali legate all'apprendimento, alla memoria e alle funzioni cerebrali attraverso la plasticità e la potatura.

L'apprendimento e la memoria sono codificati durante il sonno REM

La maggior parte dei sogni si verifica durante la fase REM del sonno. Gli occhi umani e animali si muovono rapidamente da un lato all'altro durante il REM, motivo per cui si chiama sonno "Movimento rapido degli occhi". Il sonno non REM (NREM) consiste di tre fasi che corrispondono a diverse onde cerebrali, come illustrato nello schema seguente:

CatalystAthletics/Labeled for Reuse
Fonte: CatalystAthletics / Labeled per il riutilizzo

In The Athlete's Way, scrivo ampiamente del potere del sonno REM per aiutarci a imparare così come le origini della ricerca sul sonno REM. Alle pp. 312-313 scrivo,

Il sonno REM è il periodo più misterioso e importante nel tuo ciclo di venti-quattro ore. Gli adulti trascorrono circa il 25% del loro stato di sonno notturno nel sonno REM (per i bambini questa percentuale è più alta). I cicli di REM avvengono ogni novanta minuti e durano per circa venti-venticinque minuti.

Il sonno rapido del movimento oculare è definito sonno paradossale perché è uno degli stadi più profondi del sonno dei sogni. Eppure le onde cerebrali durante i REM stanno sparando alla stessa velocità di una persona che è completamente sveglia.

Il poeta romano Lucrezio fu uno dei primi ad osservare i REM quando scrisse nel primo secolo aC di osservare il suo cane da caccia contrarsi mentre giaceva addormentato accanto al fuoco. Guardando i suoi occhi sfrecciare, disse che "l'animale stava inseguendo una specie di preda fantasma nella sua mente". Gli scienziati moderni non si rendevano conto dell'importanza del sonno REM fino al 1951, quando iniziò l'era moderna della ricerca sul sonno.

In un comunicato stampa sul suo studio del 2015, Marcos Frank sottolinea che fino ad ora i ricercatori del sonno hanno saputo che gli animali infantili trascorrono gran parte della loro vita nel sonno REM, ma i veri e propri bulloni della capacità REM di cambiare o ricombinare i ricordi è rimasto un mistero.

Per questo studio, Frank e i suoi colleghi sono stati in grado di documentare come i circuiti cerebrali cambiano nella corteccia visiva mentre gli animali esplorano il loro ambiente. I ricercatori hanno identificato che senza il sonno REM questi cambiamenti non diventavano cablati o "attaccati". Le connessioni neuronali nel cervello sembrano essere cablate quando un enzima chiamato ERK viene attivato, il che avviene solo durante il sonno REM.

Frank descrive questo processo dicendo: "Il sonno REM agisce come lo sviluppatore chimico nella fotografia antiquata per rendere le tracce di esperienza più permanenti e concentrate nel cervello".

Frank ha anche scoperto che gli schemi di attività cerebrale durante il sonno REM erano simili a quelli osservati quando gli animali erano svegli. Frank ha detto: "Questa è la prima volta che questi eventi simili sono stati segnalati nel cervello in via di sviluppo durante il sonno REM. Fino ad ora, non ci sono state prove evidenti per dimostrare che l'esperienza di veglia riappare durante il sonno REM. "In una descrizione che echeggia Lucrezio di secoli fa, Frank ha aggiunto:" È come se i neuroni sognassero la loro esperienza di veglia ".

Schub Photo/Shutterstock
Fonte: Schub Photo / Shutterstock

Prescrizioni per i prodotti farmaceutici che interrompono il sonno REM sono onnipresenti

In precedenza, ho scritto post sul blog di Psychology Today sulla reazione da potenziali diagnosi errate e sovradichiarazione di farmaci per il trattamento del disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) e di altre preoccupazioni relative alla salute mentale dell'infanzia.

In questo senso, uno studio del luglio 2015 sulle tendenze di prescrizione per bambini intitolato "Trattamento dei giovani con farmaci antipsicotici negli Stati Uniti" è stato pubblicato su JAMA Psychiatry. I ricercatori riferiscono che ai giovani vengono prescritti farmaci antipsicotici con una frequenza allarmante nelle prime fasi della loro vita.

Circa l'1,5% dei ragazzi di età compresa tra 10 e 18 anni ha ricevuto una prescrizione per un farmaco antipsicotico nel 2010. La ragione più comune per dare queste prescrizioni è stata l'ADHD nei maschi di età compresa tra 10-18 e la depressione in quelli di età compresa tra 19-24.

I ricercatori per lo studio hanno incluso: Mark Olfson, MD, MPH, profesor di psicologia clinica presso la Columbia University, Marissa King, Ph.D. della Yale School of Public Health e Michael Schoenbaum, Ph.D. dell'Università di Washington e l'Istituto nazionale di salute mentale (NIMH).

Nonostante le crescenti preoccupazioni riguardo all'aumento dell'uso di farmaci antipsicotici nel trattamento dei giovani, prima di questa analisi si sapeva poco delle tendenze specifiche e dei modelli di utilizzo negli Stati Uniti. Una combinazione di ADHD e depressione sono di solito la ragione delle prescrizioni antispsicotiche per trattare i giovani adulti. Sfortunatamente, i ricercatori hanno scoperto che molti di questi pazienti non mostrano i sintomi giusti per garantire tali prescrizioni.

Sebbene le prescrizioni antipsicotiche possano essere efficaci quando appropriato, presentano anche rischi elevati. Ad esempio, precedenti ricerche su farmaci antipsicotici hanno riportato che questi farmaci possono interrompere i cicli sonno-veglia e il sonno REM in particolare.

In un comunicato stampa, il coautore Michael Schoenbaum ha dichiarato: "Gli antipsicotici dovrebbero essere prescritti con cura. Possono influenzare negativamente sia la funzione fisica che neurologica e alcuni dei loro effetti avversi possono persistere anche dopo l'interruzione del trattamento. "

Conclusione: REM sonno, farmaci e sviluppo del cervello sono intrecciati

Il sonno REM svolge un ruolo importante nella struttura e nella funzione del cervello e della mente umana durante l'infanzia e durante la vita di una persona. I farmaci che interrompono il sonno REM a qualsiasi età potrebbero avere un impatto sull'apprendimento e sulla memoria. Marcus Frank ha concluso,

Sta diventando sempre più comune per i pediatri dare composti che influenzano l'attività cerebrale in precedenza nella vita – non solo il Ritalin per il disturbo da deficit di attenzione, ma anche antidepressivi e altri farmaci, Il fatto è che abbiamo pochissimi dati di ricerca pre-clinica per dirci cosa questi farmaci stanno facendo a sviluppare cervelli a breve e lungo termine. Quasi tutti questi composti possono potenzialmente sopprimere il sonno e il sonno REM in particolare. Il sonno REM è molto fragile, può essere facilmente inibito dalle droghe.

Sebbene il nuovo studio di Frank e colleghi si concentri sul sonno REM e sullo sviluppo del cervello infantile, il cervello umano rimane plastico per tutta la vita. Qualsiasi farmaco farmaceutico ha il potenziale per influenzare il sonno, il sonno REM, così come la struttura e la funzione del cervello umano.

Quando prescrivono farmaci, è importante che medici e psichiatri considerino l'impatto che tali farmaci hanno sul sonno REM e sullo sviluppo del cervello, specialmente per bambini e adolescenti.

Se vuoi leggere di più su questo argomento, controlla i post del mio blog Psychology Today :

  • "I neuroscienziati scoprono come il cervello impara mentre dormiamo"
  • "I farmaci sono la risposta per il trattamento di ADHD?"
  • "L'aumento del movimento fisico riduce i sintomi dell'ADHD"
  • "Perché il cervello dell'adolescente è così vulnerabile?"
  • "Il sonno rafforza la connettività del cervello sano"
  • "La neuroscienza di calmare un bambino"
  • "Due semplici modi per aiutare i bambini a dormire meglio"
  • "I 12 movimenti degli occhi danno via i tuoi segreti"
  • "Le onde cerebrali Alpha aumentano la creatività e riducono la depressione"
  • "In che modo l'insonnia e l'insonnia prendono decisioni decisionali?"
  • "La neuroscienza dell'immaginazione"
  • "L'insonnia crea una condizione cerebrale di 24 ore"
  • "Come fa il tuo orologio circadiano a tenere traccia delle stagioni?"
  • "Un altro motivo per staccare la televisione"

© Christopher Bergland 2015. Tutti i diritti riservati.

Seguitemi su Twitter @ckbergland per gli aggiornamenti sui post del blog The Athlete's Way .

The Athlete's Way ® è un marchio registrato di Christopher Bergland.

Solutions Collecting From Web of "Alcuni farmaci possono alterare lo sviluppo del cervello infantile"