Aha! L'esercizio aerobico facilita il libero flusso del pensiero

Wikimedia Commons/Public Domain
Albert Einstein disse una volta di E = mc2, "Ci pensai mentre guidavo la mia bicicletta."
Fonte: Wikimedia Commons / Public Domain

Negli ultimi dieci anni, ho cercato di risolvere l'enigma di come l'esercizio aerobico stimola il pensiero creativo, migliora l'intelligenza fluida e conduce ai momenti di "Aha!". Mi sono usato come "topo da laboratorio umano" in molti esperimenti di metacognizione in cui "penso al mio modo di pensare" mentre sono ancora seduto alla mia scrivania, rispetto a quando corro, vado in bici o nuotare.

Mantengo anche le mie antenne in cerca di nuove evidenze empiriche o aneddotiche che supportino la mia ipotesi secondo cui la rottura del sudore "sblocca" la corteccia prefrontale e permette alle nuove idee di insinuarsi nella consapevolezza cosciente dalle regioni del cervello subconsce. Ho una teoria secondo cui il cervelletto (latino per "piccolo cervello") coordina in modo più efficiente con il cervello (latino per "cervello") quando il tuo corpo è in movimento o stai attivamente risolvendo i problemi. Chiamo questa superfluidità .

Ho preso in prestito il termine superfluidità dal mondo della fisica quantistica. Come parte del processo creativo e delle massime prestazioni, definisco la superfluidità come lo stato più alto di ciò che Mihaly Csikszentmihalyi ha definito "flusso". Basata sulla mia esperienza di vita come triatleta, la superfluidità è un'esperienza episodica in cui mente, corpo e cervello funziona in uno stato senza ego di "super flusso" caratterizzato da zero attrito, zero viscosità e zero entropia tra pensieri, idee e movimenti.

L'esercizio aerobico facilita il "libero flusso del pensiero"

Durante il fine settimana, ho avuto un'esperienza fortuita e di apertura degli occhi che ha portato tutte le mie idee sull'esercizio fisico e sul pensiero creativo insieme nel modo più inaspettato. . . e ha riaffermato la mia ipotesi sul legame tra esercizio e intelligenza fluida.

Venerdì scorso, mi sono svegliato verso le 5:00 e ho letto uno studio dell'Università dell'Illinois che riportava che alti livelli di metabolismo energetico nelle regioni motorie della corteccia cerebrale sono legati all'intelligenza fluida, che è la capacità di risolvere problemi insoliti e complessi. Quella mattina, ho scritto un post sul blog di Psychology Today su questo studio, "How Do Motor Regions of the Brain Drive Fluid Intelligence".

Più tardi quel giorno, stavo controllando il sito web di Psychology Today e ho notato un nuovo post sul blog "Essential Read" di Peter Gray, Ph.D., "ADHD, Creatività e il concetto di intelligenza di gruppo." Ho detto a me stesso, "Che suona il mio vicolo ", e continuò a leggere le affascinanti idee di Gray sul pensiero convergente" in-the-box "e sul pensiero" fuori dalla scatola "divergente. Il sottotitolo di questo articolo è: "Due cervelli che lavorano in modo diverso sono meglio di due che funzionano allo stesso modo".

Per tutto il tempo in cui stavo leggendo il post sul blog di Peter Gray – che aveva pubblicato all'incirca nello stesso momento in cui avevo postato il mio post sul blog venerdì mattina – continuavo a pensare a me stesso, "Sì! Sta toccando tante delle stesse idee che stavo cercando di esprimere nel mio post questa mattina. . . Stavo usando un linguaggio diverso per descrivere concetti molto simili. "Ad esempio, ho usato la terminologia" intelligenza cristallizzata contro intelligenza fluida ", mentre Gray ha usato i termini" pensiero convergente contro pensiero divergente ".

Mio padre era un neuroscienziato. Descriveva spesso un fenomeno, o tipo cosmico di spirito del tempo , nel ricercatore medico in cui i laboratori in diversi continenti raggiungevano spesso conclusioni molto simili contemporaneamente senza alcuna conoscenza della ricerca identica delle altre squadre. In un certo senso, ciò potrebbe essere spiegato dal concetto di "intelligenza di gruppo" che Peter Gray esplora nel suo più recente post sul blog.

In ogni caso, sono rimasto così sconvolto dalla connessione kismet e dai tempi dei nostri due post sul blog, che ho inviato a Peter Gray un messaggio nel forum di commento pubblico per ringraziarlo del suo post e attirare l'attenzione su alcuni dei paralleli in ciò che stavano entrambi pensando.

Sabato mattina, ho ricevuto un messaggio molto gentile e perspicace da parte di Peter Gray che ha reso la mia giornata. In un commento intitolato "Il libero flusso del pensiero", ha scritto Peter,

"Grazie, Christopher. Mi è piaciuto il tuo post e mi piace il tuo modo di tenere appunti sui tuoi pensieri mentre fai jogging. Vado spesso per lunghi giri in bicicletta, in parte per far girare liberamente i miei pensieri. È molto vero che, sullo sfondo, il mio cervello sta lavorando su qualunque cosa stavo pensando e le intuizioni emergono. I migliori auguri a te. "

Inutile dire che questa era musica per le mie orecchie su molti livelli. Innanzitutto, amo ogni prova aneddotica che supporta la mia ipotesi che l'esercizio aerobico aiuta le persone a "pensare al loro pensiero" e consente "alle intuizioni di emergere". In secondo luogo, amo la terminologia di Peter del "libero flusso di pensiero" perché tematicamente, fluiscono, intelligenza fluida e la superfluidità sono tutte sulla stessa lunghezza d'onda. Grazie ancora, Peter Gray!

Questa mattina mi sono svegliato e ho deciso di condividere le intuizioni e le abitudini in bicicletta di Peter Gray in un post su PT come prova a sostegno del fatto che l'esercizio aerobico può stimolare il pensiero creativo e portare a momenti "Aha!". Resta sintonizzato per ulteriori risultati empirici su questo argomento.

Per saperne di più sul collegamento tra esercizio aerobico, creatività e intelligenza fluida, dai un'occhiata ai post del blog di Psychology Today ,

  • “Eureka! Decostruire i meccanismi del cervello di "Aha!" Momenti "
  • "Un pensiero troppo cristallizzato riduce l'intelligenza fluida"
  • "Il Cerebellum raffina i processi cerebrali complessi?"
  • "Le attività fisiche possono migliorare l'intelligenza fluida?"
  • "Superfluidità: decodifica l'enigma della flessibilità cognitiva"
  • "La neuroscienza dell'immaginazione"
  • "Perché Overthinking sabota il processo creativo?"
  • "The Neuroscience of Madonna's Enduring Success"
  • "Il cervelletto può essere la sede della creatività"

© 2016 Christopher Bergland. Tutti i diritti riservati.

Seguitemi su Twitter @ckbergland per gli aggiornamenti sui post del blog The Athlete's Way .

The Athlete's Way ® è un marchio registrato di Christopher Bergland.

Solutions Collecting From Web of "Aha! L'esercizio aerobico facilita il libero flusso del pensiero"