Advocacy Over Acceptance? Attenzione per l'Overhelping!

Quindi iniziamo con i fatti. Hai una causa. Ami qualcuno con l'autismo (inserisci qui altre sfide per renderlo pertinente). Vuoi aiutare. Ti senti autorizzato a difenderli, a fare qualcosa di caritatevole, a ottenere un buon karma e la tua identità si rafforza essendo "su" qualcosa. Comprate magliette, raccogli fondi, "mi piace" e pubblichi citazioni e foto su Facebook, e persino partecipi a rally e fiere … ma assicurati che quando stai posando per le tue foto non spinga le persone con abilità diverse fuori mano ! Accettali come sono e ricorda che i tuoi obiettivi sono di farli sentire meglio, protetti e progressivi nel raggiungere i LORO obiettivi. Non negare il fatto che molte delle cose che potresti non capire potrebbero essere parte della loro identità; qualcosa che vogliono che tu accetti di loro NON qualcosa che vogliono che tu voglia cambiare su di loro, risolvere o portare via.

È molto facile pensare di essere un esperto immediato quando leggi alcuni opuscoli, vai online, parli con alcuni genitori e partecipi a una o due conferenze sulla "tua causa". La verità è che non ci sono esperti oltre alle persone che vivono con le loro differenze o sfide, sai, quelle che stai lavorando così infinitamente per aiutare … Il problema è che la società tende ad avere una mentalità da "aggiustarlo" e non sempre vuole per girare lo specchio su se stesso.

Ho parlato recentemente con diversi giovani adulti con Autism / Asperger delle loro esperienze crescendo con sfide linguistiche, difficoltà sensoriali, programmi intensivi di terapia e molte persone che "difendono" per loro. Mi informai su quanto sia difficile esistere sul posto di lavoro e trattare con la presunta popolazione "neurotipica" (NT). Alcuni dei migliori punti fatti sono i seguenti:

  • Perché forzare il contatto visivo quando parli? Non mi interessa dare un'occhiata ma il contatto a lungo con gli occhi è un'altra storia. Sinceramente, posso concentrarmi meglio su quello che stai dicendo se guardo altrove o chiudo gli occhi. Quando la gente ascolta musica fantastica e chiude gli occhi, lo apprezza di meno?
  • Vedo le persone che usano il contatto visivo e i segnali fisici appropriati per esprimersi tutto il tempo e io rido perché so che mentono con le loro parole e fatti. Qual è il punto di aspetto che ti interessa se hai intenzione di manipolare le persone?
  • Quando ero più giovane e le persone mi facevano domande a cui avrei risposto, parlare può richiedere un po 'di tempo perché anche se conosco la risposta nella mia testa ho bisogno di ricordare le parole giuste e pensare a come farle uscire nel giusta sequenza, e mi verrebbe inondato con la stessa domanda ripetuta o formulata in modo diverso o qualcuno risponderebbe per me … Mi sentivo sconfitto e meno motivato a parlare … se solo mi avessero dato qualche secondo in più.
  • Il mio corpo non era completamente mio, abbiamo dovuto costruire molte connessioni. Quando mi è stato dato un compito da svolgere, le persone muovevano il mio corpo e facevano cose (Hand Over Hand HOH) come se fossi un burattino. Ci sono alcune cose che davvero non sapevo come fare e le istruzioni mi hanno aiutato, ma le persone avrebbero semplicemente spostato il mio corpo come se non fossi nemmeno attaccato. Se il progetto non fosse perfetto, non mi importava, volevo solo avere l'opportunità di farlo da solo.
  • Le persone mi hanno sempre voluto lavorare con loro, esibirsi per loro, mostrare agli altri quello che mi hanno insegnato a fare o come mi sentivo meglio a causa di un nuovo supporto, ma era (ed è) raro che le persone passassero del tempo con me naturalmente . Semplicemente, essere presenti è difficile per tutti a quanto pare!

Quindi, il punto è questo, non abbiamo semplicemente bisogno di terapizzare e cambiare le persone che amiamo e vogliamo sostenere! Non abbiamo bisogno che accolgano completamente il nostro modo di fare le cose. Dobbiamo aiutare a trovare il loro livello di comfort, le loro abilità più forti e lasciare spazio per ascoltare e imparare da loro anche su noi stessi! Abbiamo bisogno di educare estranei che guardano fisso, ristoranti che chiedono ai genitori di tenere sotto controllo i loro figli o andarsene, negozi che non assumono persone con differenze di sviluppo, e agenzie che vogliono tagliare programmi e finanziamenti che aiutino a far avanzare le persone. Uguali diritti alla ricerca della giustizia e della felicità non sono lussi, sono diritti e non dobbiamo pensare che fare la cosa giusta per gli altri con bisogni speciali sia un extra, dovrebbero essere sempre stati sul posto. Inoltre, quando si formano gruppi per supportare la causa, assicurarsi di includere, evidenziare e collaborare direttamente con le persone interessate. Non c'è spazio per assumere quando si tratta di queste cause e sappiamo tutti cosa dicono delle ipotesi!

Ricorda, la difesa è nulla senza accettazione!

Solutions Collecting From Web of "Advocacy Over Acceptance? Attenzione per l'Overhelping!"