È ADHD o un disturbo della tiroide?

123rf Stock Photo/Standard License
Fonte: 123rf Foto d'archivio / Licenza standard

I sintomi di ADHD e un disturbo della tiroide possono essere molto simili. Potrebbe anche essere più probabile avere un disturbo della tiroide quando si dispone di ADHD. Continua a leggere per saperne di più su entrambi i disturbi.

Cos'è l'ADHD?

L'ADHD sta per Disturbo da deficit di attenzione e iperattività – un disturbo neurologico, genetico e biologico che colpisce il 4,4% della popolazione americana. È ereditato attraverso i geni del genitore. L'ADHD di solito inizia a mostrare sintomi evidenti intorno all'età di 12 anni e colpisce dal 10 all'11 per cento dei bambini. Sebbene molti bambini non riescano facilmente a concentrarsi, quelli con ADHD hanno sintomi che continuano nell'età adulta e interferiscono con la vita di tutti i giorni. I sintomi includono disattenzione, iperattività e impulsività. In generale, l'ADHD spesso causa mancanza di motivazione e capacità di rimanere concentrati. È un disturbo serio e molto reale che include la mancanza di neurotrasmettitori necessari per una corretta comunicazione con l'area frontale del cervello, problemi di pianificazione e funzioni cognitive.

Cos'è un disturbo della tiroide?

I disturbi della tiroide sono un ostacolo sempre più diffuso nella società di oggi a causa di un aumento delle scoperte scientifiche e petrolchimici nell'ambiente che influenzano le sostanze chimiche nel corpo e la disfunzione della ghiandola alla base del collo, la tiroide. La tiroide regola il metabolismo lavorando a fianco della ghiandola pituitaria per controllare gli ormoni essenziali come lo iodio e convertirlo in tiroxina e triiodotironina. Rilascia T3 e T4 nel flusso sanguigno in modo che possano trasportare in tutto il corpo. Ogni cellula del corpo dipende dagli ormoni tiroidei per la regolazione del metabolismo, della temperatura e dell'energia. Le cellule tiroidee sono le uniche nel corpo che assorbono iodio. Lo iodio è fondamentale per il metabolismo delle cellule, convertendo il cibo in energia e creando ormoni tiroidei. Gli ormoni tiroidei gestiscono il metabolismo, la crescita fisica, la forza, la fame, la temperatura, la salute cardiovascolare, il funzionamento dei reni, il sistema riproduttivo e, cosa più importante, alterano la funzione cerebrale.

In che modo la tiroide influenza i sintomi dell'ADHD?

Alterazioni chimiche del cervello da un disturbo della tiroide influenzano anche i sintomi di ADHD. Se la tiroide non invia segnali cellulari adeguati, il corpo non funzionerà correttamente e il cervello riceverà segnali misti, che interferiranno con i sintomi già presenti nell'ADHD.

Un articolo in Endocrinologia Clinica affermava: "Nonostante siano entro il range di normalità, alte concentrazioni di TSH sono associate a una funzione cognitiva inferiore e alto TSH e T4 libero basso con sintomi di ADHD in bambini in età prescolare sani" (Álvarez-Pedrerol, et al., 2007) . Lo studio ha rivelato quando i record del TSH sono al di sopra del range normale, c'è una correlazione con gli stessi disturbi dell'apprendimento di coloro che hanno l'ADHD.

Cosa dice la ricerca sulla prevalenza di avere entrambi?

A questo punto non è chiaro quanto aumentano le probabilità che la disfunzione tiroidea aumenti quando si ha l'ADHD. Anche se è stato trovato c'è una maggiore possibilità, non significa che l'ADHD provoca il disturbo della tiroide, o viceversa. Tuttavia, i loro sintomi sono simili in vari modi. Leggi di più per scoprire i sintomi in comune. Rivolgiti al medico se sospetti di avere un disturbo della tiroide o se hai una storia familiare di problemi alla tiroide.

Ipotiroidismo e ADHD

Ipotiroidismo è un tipo di disturbo della tiroide in cui una ghiandola tiroidea non produce abbastanza ormone tiroideo. Quando si soffre di ipotiroidismo e ADHD si può manifestare un pensiero opprimente, bassa pressione sanguigna, estrema mancanza di memoria a breve termine e di lavoro, e possibilmente depressione poiché il corpo non sta inviando abbastanza neurotrasmettitori o non elabora gli ormoni giusti per il corretto funzionamento del metabolismo. Molto probabilmente la mancanza di motivazione sarebbe estremamente frustrante per qualcuno con entrambi questi disturbi.

Ipertiroidismo e ADHD

L'ipertiroidismo è la sovrapproduzione di un ormone prodotto dalla tiroide. Sia l'ipertiroidismo che l'ipotiroidismo hanno conseguenze significative su un organismo già colpito dall'ADHD, ma quando si ha sia ipertiroidismo che ADHD si può verificare una maggiore iperattività, l'incapacità di finire i compiti e una maggiore iperfocalizzazione.

Sia l'ADHD che i disturbi della tiroide ritardano le funzioni umane e influenzano la capacità di una persona di avere successo a livello sociale, lavorativo, scolastico e altro. Potrebbe essere necessario esaminare ulteriormente i sintomi in quanto si potrebbe avere uno squilibrio nelle sostanze chimiche del cervello, ormoni, ghiandole tiroidee disfunzionali o entrambi, specialmente se si ha una storia familiare di disturbi della tiroide. Chiedere assistenza medica o consulenza per aiutare a riprendere più controllo della produttività, capacità mentale, gestire i sintomi e vivere la vita al massimo delle proprie potenzialità.

Copyright 2017 Sarkis Media

www.stephaniesarkis.com

Solutions Collecting From Web of "È ADHD o un disturbo della tiroide?"