ADHD e "menzogne ​​oneste"

Anni fa c'era una popolare campagna pubblicitaria per un grande produttore di nastri audio / video. Era, "È vivo o è Memorex?" L'essenza di questo messaggio di marketing provocatorio era che i nastri erano così bravi a replicare immagini reali e voci e suoni che erano indistinguibili dai suoni e dalle immagini dal vivo.

La triste verità per molti che lottano con il disordine da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) è che, all'interno della comunicazione, è altrettanto difficile sapere, a volte, ciò che è reale e ciò che non lo è. Questo vale non solo per ciò che dicono quelli con l'ADHD, ma anche per ciò che gli altri intorno a loro sentono. A causa del loro funzionamento esecutivo e delle sfide di elaborazione, le persone con ADHD possono essere soggette a problemi di elaborazione e comunicazione. Questo spesso li lascia avendo una dubbia autenticità agli occhi degli altri e, a volte, anche nel modo in cui si vedono.

Tragicamente tali incomprensioni e incomprensioni possono essere ingiustamente etichettati come "mentire", "inaffidabile" o "manipolativo" o in altri modi come negativi per tutta la vita. Sì, quelli con ADHD, come chiunque altro, possono davvero essere falsi, manipolativi e intenzionalmente fuorvianti. Ma per coloro che lottano con l'ADHD, sfortunatamente i loro vari problemi di elaborazione possono spesso essere al centro dei loro problemi di comunicazione fuorvianti.

Ad esempio, quando le persone con ADHD "si allontanano", si perde la comunicazione preziosa. Anche dopo che hanno ripreso l'attenzione, possono ancora pagare il prezzo per la "zona fuori" iniziale. Questa sfortunata conseguenza si verifica spesso non solo cercando di ricordare quali informazioni sono state effettivamente ignorate o scambiate ma anche affrontando l'ansia e le frustrazioni associate. Complicando le cose, diventa difficile per la persona con ADHD sapere dove attribuire esattamente i loro problemi di comunicazione. È stata l'incomprensione delle informazioni, in primo luogo, il vedere le reazioni negative degli altri, il sentirsi insicurezze della comunicazione aggiunte, o, ancora una volta, la memoria originale decade e le distorsioni? Purtroppo, di solito non ci sono risposte facili

Le persone con ADHD possono anche pensare che quello che stanno dicendo è vero quando non lo è. Possono anche non ricordare in realtà ciò che hanno detto in primo luogo e poi cercare di indovinare cosa hanno effettivamente detto dopo il fatto. E, ci possono anche essere momenti in cui la persona con ADHD sa che non sta dicendo la verità a causa della vergogna di "essere presi in una bugia", così cercano di farsi strada fuori da tutta la situazione. In questo caso potrebbero persino cercare di proteggere se stessi o gli altri, anche se ciò rende tutto ancora più problematico e confuso. In breve, quelli con ADHD possono avere difficoltà a esprimersi e essere percepiti in modo coerente, accurato e credibile.

Per non dire altro, se non si dispone di ADHD, comunicare con qualcuno che lo fa può essere spesso frustrante e confuso. Il sentimento "È vivo o è Memorex" di solito non finisce per essere troppo caldo e confuso. Quindi, sfortunatamente, quelli con ADHD hanno l'onere di dover superare i segnali incrociati di percezioni mal elaborate e verbalizzazioni poco chiare. Coloro che non hanno l'ADHD, tuttavia, ma sono coinvolti nella vita della persona ADHD, hanno la sfida di essere sul lato ricevente di quelle interazioni confuse. In breve, non è solo confuso per quelli con ADHD relazionarsi con gli altri, ma anche confondersi con quelli che hanno l'ADHD quando non lo si fa.

Sappiamo tutti che questi problemi di elaborazione delle comunicazioni hanno un impatto sui bambini con ADHD non solo accademicamente, ma anche sul modo in cui interagiscono con coloro che cercano di aiutare. Il bambino con ADHD che dimentica i suoi compiti e crea un account colorato come "Il mio cane l'ha mangiato" è un classico esempio. O che ne dici di un bambino che si dice, e tu, che un nuovo periodo di marcatura porterà magicamente via le cattive abitudini di questo trimestre. Considera anche lo scenario fin troppo comune dell'insegnante giustificatamente frustrato che richiede una spiegazione per i compiti mancanti e rifiuta di accettare "Io non so" come risposta. Per i bambini con ADHD, questo tipo di reazione contraddittoria può essere una luce verde per fare qualcosa come un mezzo per proteggersi. In questi esempi, mentre quello che può sembrare "mentire", può in realtà avere un elemento ingannevole, ci sono sfide di elaborazione neurologica associate all'ADHD che spesso vengono semplicemente cancellate come un problema di carattere.

Allo stesso modo, ho incontrato molti adolescenti impulsivi / distratti che sinceramente sono d'accordo, almeno in teoria, per far sapere ai loro genitori dove si trovano. Poi tutte le barriere del caos si perdono quando questi ragazzi diventano preoccupati e cadono dal "radar di raggiungibilità" dei genitori per ore. Anche se questi bambini possono anche essere elusivi, spesso è in parte perché sono impegnati a coprire le loro tracce dalla gestione del tempo che in genere non sono stati in grado di tenere traccia di.

Entrando nel regno del matrimonio, questo è spesso pieno di problemi di comunicazione quando l'ADHD è coinvolto. Considera la moglie bruciata dell'adulto ADHD che si stanca di sentire, "Non è quello che ho detto o inteso", quando, in effetti, era ciò che veniva detto o voluto dire. Di nuovo, questo potrebbe non riguardare la menzogna, ma il modo in cui tali coniugi con AD / HD elaborano realmente le informazioni. In risposta a tali messaggi incrociati, alcune coppie potrebbero diventare ipervigilanti per annotare e firmare qualsiasi accordo in merito. Mentre questo può aiutare se fatto in modo calmo e di supporto, può anche ritorcersi contro creando un'atmosfera accresciuta di sfiducia se fatta in modo accusatorio e contraddittorio.

Ricordiamo anche i capi e gli impiegati nel mondo del lavoro i cui modelli di comunicazione possono anche essere influenzati negativamente dall'ADHD. Che ne pensi del "face saving" o del pensiero magico, che si verifica quando il dipendente con ADHD, notando una scadenza imminente del progetto, dice al suo capo che l'ha quasi completato mentre in realtà lo aveva appena iniziato? O che dire del boss sfidato da ADHD, che è un grande leader carismatico, ma evita di prendere decisioni politiche specifiche e dettagliate su ciò a cui non ha veramente prestato attenzione?

Come potete vedere, ci sono molti modi in cui tali comunicazioni "Misses" legate all'ADHD possono essere un sabotaggio un problema spinoso. Le strategie di coping presentate di seguito sono offerte per evitare che questi problemi si verifichino e forniscono anche il controllo del danno per quando lo fanno:

Se si dispone di ADHD è possibile aiutare se stessi con il "Misses" facendo quanto segue:

• Non abbatterti per continuare a ricevere queste "miss". Essere duri con se stessi non fa che aggravare il problema lasciandoti pieno di vergogna.
• Non darti etichette come bugiardi, inaffidabili o manipolative. Ricorda che mentre l'ADHD è principalmente un problema neurologico, può anche diventare un importante problema psicologico se ti dai etichette così negative. Questo perché dare delle etichette negative può influenzare la tua vita.
• Mostra entusiasmo per fare del tuo meglio e fare la cosa giusta ovunque tu sia.
• Condividi, se del caso, con gli altri quelle situazioni in cui potresti essere incline a diventare più facilmente sopraffatti, a volte confusi e errati.
• Informa gli altri nelle cerchie del tuo viaggio informandoli o ricordandoli delle differenze di cablaggio dell'ADHD rispetto al non averlo.
• Condividere le informazioni relative al CHADD e altre informazioni e materiali informativi sull'ADHD per aiutare a educare gli altri.
• Sottolinea il tuo sincero desiderio di essere aperto e la volontà di lavorare attraverso inevitabili equivoci.
• Incoraggiare la documentazione scritta degli scambi ma in modo collaborativo o controverso.
• Sintonizzati in modo soddisfacente con le limitazioni degli altri, così rimani empatico con quelle persone che cercano di tollerare e comprenderti allo stesso modo.
• Se senti l'impulso di mentire, chiediti come ti sentirai veramente dopo. Questo ti aiuterà a superare i tuoi istinti impulsivi.

Se non hai l'ADHD ma conosci qualcuno che lo fa, puoi contribuire a migliorare la tua relazione considerando quanto segue:

• Sii paziente e calmo per aiutare a superare le tue frustrazioni e la reattività emotiva di ADHDer.
• Stai lontano da una mentalità punitiva, alimenterà solo più difese e mentire.
• Essere internamente ed esteriormente empatico riguardo alle realtà dello "slittamento cognitivo" unico per la mente dell'ADHD.
• Ricorda che la persona che sta lottando con l'ADHD non si sente veramente bene per la sua confusione e le sue battute d'arresto contro cadere nella trappola di percepire che gli piace confondere o fregare gli altri.
• Rafforzare il coraggio della persona con ADHD per essere reale e possedere i suoi errori.
• Incoraggiare accordi scritti ma assicurarsi che entrambe le parti partecipino allo sviluppo e alla decisione su di esse.
• Rafforzare positivamente la persona con ADHD per fare lo sforzo di chiedere informazioni da ripetere e chiarire.
• Ricorda te stesso delle competenze trascurate della persona con ADHD.
• Parla dal tuo cuore e condividi quanto ammiri quelle competenze.
• Ricorda che anche chi non ha ADHD può diventare confuso o confuso quando interagisce con gli altri.
• Essere aperti a continuare a imparare modi nuovi ed efficaci / innovativi per comunicare.
• Ricorda che nessuno sceglie di avere l'ADHD e le sfide di comunicazione associate ma sceglie di essere tollerante e la comprensione contribuirà notevolmente a migliorare la comunicazione. .

Solutions Collecting From Web of "ADHD e "menzogne ​​oneste""