ADHD e abuso di sostanze

Secondo un nuovo rapporto dell'American Academy of Pediatrics (AAP), l'ADHD è collegato a un marcato aumento dell'abuso di sostanze. Questi dati si aggiungono a un panorama di trattamento sempre più complesso e forniscono la prova che gli interventi precoci per prevenire la dipendenza possono essere di vitale importanza nei bambini alle prese con l'ADHD.

Il collegamento di abuso di sostanze ADHD

Lo studio dell'American Academy of Pediatrics, pubblicato nel numero di luglio di Pediatrics, fa molto affidamento su una meta-analisi del 2011. Tale analisi ha rilevato che i bambini con ADHD hanno il 300% in più di probabilità di fumare sigarette durante l'adolescenza, il doppio delle probabilità di abusare di cocaina e quasi il doppio delle probabilità di diventare alcolisti. I bambini con ADHD sono, nel complesso, due volte e mezzo più probabilità di sviluppare problemi di abuso di sostanze rispetto ai bambini senza il disturbo.

Secondo lo studio, al 23% dei bambini che assumono farmaci stimolanti per l'ADHD è stato chiesto di vendere o scambiare i loro farmaci. Ciò espone i bambini alla cultura della droga in anticipo, potenzialmente esacerbando i rischi di abuso di droghe. Lo studio ha rilevato che i farmaci stimolanti, se prescritti abbastanza precocemente, possono ridurre il rischio di abuso di sostanze, ma questo pone i pediatri in una posizione stimolante. Possono prescrivere un farmaco che tratta l'ADHD e riduce il rischio di abuso di sostanze, ma il farmaco è a sua volta soggetto ad abusi e può esporre i bambini alla tentazione di comprare e vendere i loro stimolanti. L'AAP raccomanda l'uso di stimolanti a lunga durata d'azione come Concerta per ridurre questo rischio.

Perché ADHD contribuisce all'abuso di sostanze?

L'ADHD non causa necessariamente abuso di sostanze. Invece, espone i bambini a una serie di fattori di rischio che possono aumentare costantemente il loro rischio di usare droghe illecite. Allo stesso modo, l'ADHD aumenta il rischio di dipendenza tra gli utenti di droghe illecite. La ricerca su questo problema è ancora in corso, ma le ricerche attuali puntano a diverse cause.

Le persone con ADHD sono più impulsive, rendendole più vulnerabili alla tentazione di usare droghe. Questa tentazione è generalmente maggiore tra le persone con ADHD non trattato. Questa impulsività cospira con altri tratti della personalità associati all'ADHD per rendere l'abuso di sostanze un'opzione allettante. Ad esempio, molte persone con il disturbo si sentono cronicamente annoiate e sottostimolate, rendendo stimolanti come le opzioni allettanti di cocaina. Altri combattono con la depressione o l'insonnia, che può aumentare la vulnerabilità agli abusi di prescrizione e droghe illecite.

Tutte le condizioni di salute mentale, incluso l'ADHD, aumentano le probabilità di abusare della nicotina. Quasi la metà delle persone con una condizione mentale diagnosticata fumano e quelle con ADHD non sono diverse. La ricerca su questo fenomeno è in corso, ma la maggior parte dei medici concorda sul fatto che il fumo è una forma di automedicazione. Le persone con ADHD possono usare la nicotina per far fronte allo stress, evitare sentimenti spiacevoli e gestire la noia.

Altri fattori possono anche contribuire alla tentazione di usare droghe. Questi includono:

• Difficoltà a scuola

• Rapporti problematici con colleghi e familiari

• Scarsa autostima

• Scarse capacità decisionali

• Accesso e esposizione alla droga e alla cultura della droga

La sfida dei farmaci stimolanti

Sebbene lo studio più recente abbia rilevato che gli stimolanti potrebbero ridurre il rischio di abuso di droga nel corso della vita, gli stimolanti non sono privi di rischi. In effetti, l'uso di stimolanti per trattare l'ADHD è uno dei principali fattori che contribuiscono alla continua reazione pubblica contro il trattamento di ADHD e ADHD. La ricerca suggerisce che i farmaci stimolanti sono altamente coinvolgenti, in particolare per adolescenti e bambini. Uno studio recente, ad esempio, ha rilevato che uno su 10 studenti aveva utilizzato stimolanti per migliorare le prestazioni scolastiche.

I medici che prescrivono farmaci stimolanti devono essere vigili nel monitorare l'abuso. Potrebbe essere necessario optare per farmaci meno avvincenti o monitorare attentamente il dosaggio. Nel tempo, i bambini possono sviluppare una tolleranza ai farmaci ADHD, e questa tolleranza può sia ridurre l'efficacia degli stimolanti e portare alla dipendenza. Una gestione clinica attiva associata a una genitorialità responsabile può ridurre il rischio.

Protezione contro l'abuso di sostanze nei bambini con ADHD

I genitori preoccupati per i loro bambini ADHD che sviluppano problemi di abuso di sostanze dovrebbero sapere che l'abuso di sostanze non è affatto un'inevitabilità. I genitori che desiderano ridurre il rischio di abuso dei propri figli dovrebbero considerare le seguenti opzioni:

• Contare le pillole del bambino per assicurarsi che non le stia vendendo o prendendo più di quanto prescritto.

• Parlare apertamente e in modo appropriato all'età con l'abuso di droghe e la dipendenza da bambini. Evitare tattiche e minacce intimidatorie; invece, incoraggia il tuo bambino a parlare onestamente e fare affidamento su di te se ha bisogno di informazioni o assistenza.

• Concedi al tuo bambino un po 'di tempo da solo con il suo dottore per discutere delle preoccupazioni che si sentono a disagio nel discutere con te.

• Agisci rapidamente se pensi che tuo figlio abbia l'ADHD. Il trattamento precoce può ridurre notevolmente il rischio di futuri abusi di sostanze.

• Non usare droghe, fumare o bere intorno al bambino. I genitori di tossicodipendenti hanno maggiori probabilità di aumentare i bambini tossicodipendenti.

• Rimani attivamente coinvolto nella vita del tuo bambino in modo che tu conosca la sua routine quotidiana e possa rilevare rapidamente un cambiamento che suggerisce un abuso di droga.

• Loda il tuo bambino per avere amicizie sane e scelte di vita positive.

• Aiuta il tuo bambino a praticare il "no" alla droga. Digli che è giusto mentire se gli impedisce di drogarsi. Ad esempio, "Ho provato la marijuana prima e non mi è piaciuto" è un modo perfettamente accettabile per dire "no", anche se non è vero.

• Chiedete al vostro bambino domande aperte sulla sua prospettiva in materia di droghe e alcol, e impegnatevi con lui sulle sue risposte. Non punirlo per i suoi pensieri, o non verrà da te se ha bisogno di aiuto.

• Parla con tuo figlio dei mezzi di comunicazione che consuma e considera di guardare la televisione e i film con lui.

• Prendi sul serio gli abusi di droga. Se il tuo bambino abusa di droghe, vende le sue pillole ADHD o fuma, parla con uno psichiatra o un consulente di salute mentale che può aiutarti a pulire il tuo bambino. Il più lungo consumo di droga va avanti, più difficile è invertirlo.

Un fattore di rischio non è la stessa cosa del destino, e l'ADHD non deve essere una frase per l'abuso di droga. Con attento monitoraggio, genitorialità intelligente e pratiche mediche responsabili, la nostra società può ridurre costantemente il tasso di consumo di droga tra gli adolescenti con ADHD.

Riferimenti:

Harstad, E., MD, MPh, FAAP, e Levy, S., MD, MPh, FAAP. (2014). Disturbo da deficit di attenzione / iperattività e abuso di sostanze. Pediatria. doi: 10.1542 / peds.2014-0992

Molti genitori inconsapevoli dell'abuso da parte dei giovani dei farmaci ADHD. (2013, 31 maggio). Estratto da http% 3A% 2F% 2Fhealth.usnews.com% 2Fhealth-news% 2Fnews% 2Farticles% 2F2013% 2F05% 2F31% 2Famany-parents-inconsapevole-of-teens-abuse-of-adhd-drugs

Fumo e malattie mentali (Nd). Estratto da http://www.nami.org/Content/NavigationMenu/Hearts_and_Minds/Smoking_Cess…

Solutions Collecting From Web of "ADHD e abuso di sostanze"