Acetaminophin in gravidanza: una causa di ADHD per bambini e adulti?

 (c) Anna_Om
Fonte: Fonte: (c) Anna_Om
L'energia dell'ADHD a volte è divertente, a volte problematica.

Un guest post di Marc Seide, il programma online in psicologia del New England College

Un recente studio danese pubblicato dal Journal of American Medical Association (JAMA) Pediatrics solleva nuove preoccupazioni circa l'uso di paracetamolo da parte delle donne incinte, collegandolo a un possibile aumento del rischio di disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD). L'ADHD può portare a problemi scolastici per i bambini, oltre a problemi lavorativi e matrimoniali per gli adulti. Se l'associazione che questo studio ha trovato si dimostra avvalorata da ulteriori studi, i risultati potrebbero rappresentare un significativo passo avanti nella prevenzione di questo disturbo frustrante.

L'acetaminofene è un antidolorifico comune, che si trova in marchi noti come Excedrin e Tylenol. La sua sicurezza è stata ben documentata e potrebbe essere utilizzata dalle donne incinte per alleviare la febbre e il dolore.

Il 5-6% di tutti i bambini svilupperà i sintomi dell'ADHD all'età di sette anni. Sulla base dei risultati dello studio, i bambini esposti nell'utero al paracetamolo affrontano un rischio maggiore, cioè un rischio di circa il sette percento.

Resesarchers Zeyan Liew, MPH; Beate Ritz, MD, PhD; Cristina Rebordosa, MD, PhD; Pei-Chen Lee, PhD; e Jørn Olsen, MD, PhD, ha descritto i loro risultati come segue:

"Più della metà di tutte le madri hanno riferito l'uso di paracetamolo durante la gravidanza. I bambini le cui madri hanno usato paracetamolo durante la gravidanza erano a maggior rischio per … l'uso di farmaci ADHD e / o con comportamenti simili all'ADHD all'età di 7 anni.

Associazioni più forti sono state osservate con l'uso in più di 1 trimestre durante la gravidanza …

I risultati non sembrano essere confusi dall'infiammazione materna, dall'infezione durante la gravidanza, dai problemi di salute mentale della madre o da altri potenziali fattori confondenti che abbiamo valutato ".

I ricercatori in questo studio e altri stanno fornendo importanti indizi nella ricerca delle cause dell'ADHD, poiché l'ADHD può influenzare notevolmente la qualità della vita sia nei bambini che negli adulti.

Cos'è l'ADHD?

L'ADHD è un disturbo neurosviluppo comune. Viene diagnosticato più spesso nei bambini, ma può colpire anche gli adulti. Indipendentemente dalla loro età, le persone con ADHD possono affrontare difficoltà che vanno dalla capacità di apprendere e andare d'accordo con gli altri, ai problemi di carriera e di relazione. Scegliere il professionista giusto per diagnosticare l'ADHD può essere difficile; tuttavia i primi tre sono psichiatri, psicologi e neurologi.

Segni e sintomi di ADHD

I bambini possono essere eccitabili, irrequieti, loquaci e disattenti. Ma i bambini con ADHD dipendono da comportamenti che i loro coetanei crescono. Potrebbero essere etichettati come "creatori di problemi" per la visualizzazione dei sintomi dell'ADHD, come ad esempio:

  • Frequenti sogni ad occhi aperti.
  • Incapacità di ascoltare
  • Dimenticare o perdere cose importanti spesso.
  • Difficoltà ad andare d'accordo con gli altri.
  • Squirming o irrequietezza.
  • Parlare troppo
  • Avere problemi a turno.
  • Prendendo rischi inutili.
  • Fare errori incuranti.

L'ADHD rende difficile alle persone sopprimere le loro naturali risposte agli stimoli. Segni e sintomi di ADHD appaiono in tutte le situazioni – casa, gioco e scuola – e di solito prima dei sette anni.

Miti su ADHD nei bambini

Sia i bambini che gli adulti con ADHD possono sperimentare aspetti positivi del disturbo. Sono spesso molto intelligenti e creativi, con capacità uniche di risoluzione dei problemi e talento artistico. Le persone con ADHD sono spesso motivate, energiche e divertenti.

Mentre la vita con ADHD può essere soddisfacente, ci sono anche miti persistenti che possono essere dannosi per i bambini con il disturbo, come ad esempio:

  • Tutti i bambini con ADHD sono iperattivi: in realtà, molti sono calmi, ma disattenti.
  • I bambini possono crescere dall'ADHD: l' ADHD continua spesso nell'età adulta.
  • Il trattamento migliore è il farmaco : mentre i farmaci vengono spesso prescritti, non funziona per tutti i bambini. Nutrizione, educazione, terapia comportamentale ed esercizio fisico possono essere opzioni di trattamento.
  • I bambini con ADHD possono scegliere di comportarsi meglio: i bambini possono fare del loro meglio per essere "bravi", ma non sono in grado di controllare il loro comportamento.
  • I bambini con ADHD non presteranno mai attenzione: in realtà, sono spesso in grado di concentrarsi su attività divertenti, ma non su quelli che trovano ripetitivi o noiosi.

L'ADHD colpisce anche gli adulti

Adulti con ADHD sono stati spesso diagnosticati erroneamente come bambini. Potrebbero essere stati ignorati o etichettati come "difficili". Molti gestiscono i sintomi dell'ADHD con successo durante l'infanzia, solo per perdere quella capacità una volta raggiunta l'età adulta, con le sue crescenti richieste e responsabilità.

Segni e sintomi di ADHD negli adulti

Per gli adulti con ADHD, la vita può essere caotica. Mentre i sintomi sono diversi per ogni persona, ci sono alcuni comportamenti comuni:

  • Difficoltà a concentrarsi su compiti o persone.
  • Facilmente annoiato o distratto.
  • Trascurare i dettagli, che porta ad errori.
  • Scarse capacità di ascolto e difficoltà nel ricordare le conversazioni.
  • Iper concentrarsi su attività stimolanti.
  • Scarse capacità organizzative e perdite costanti.
  • Procrastinazione e problemi nell'iniziare e terminare i progetti.
  • Comportamento impulsivo o scarso autocontrollo.

L'ADHD non diagnosticata o non curata può essere devastante per gli adulti, perché ogni parte della vita può essere influenzata. Potenziali problemi di salute possono includere problemi di consumo compulsivo o di abuso di sostanze. Altri problemi possono includere l'incapacità di rispettare le scadenze o di sospendere un lavoro. Possono sorgere problemi finanziari se la spesa diventa impulsiva e le fatture non vengono pagate e le relazioni risentono della mancanza di ascolto o di insensibilità percepita.

Trattare con ADHD in età adulta

Gli adulti possono accogliere la diagnosi di ADHD perché dà loro una risposta a un problema che dura tutta la vita. Comprendere l'ADHD è il primo passo per gestire i sintomi e vivere pienamente. Prendersi cura della propria salute fisica può aiutare. Mangiando bene, esercitando e riposando a sufficienza si possono regolare gli sbalzi d'umore e calmare il corpo e la mente.

Praticare la gestione del tempo può aiutare a controllare la procrastinazione, mentre impostare promemoria e allarmi supererà il ritardo o la tendenza a perdere appuntamenti. Lavorare sulle capacità di ascolto può migliorare le relazioni e la creazione di un ambiente di lavoro di supporto può aumentare la produttività.

Torna a Acetominophin

I risultati di questo studio forniscono certamente le ragioni per le donne in gravidanza per aumentare la loro diffidenza nell'assumere farmaci per ridurre il disagio durante la gravidanza. Alternative come il riposo aumentato, l'agopuntura e anche il vecchio sorriso e l'orsacchiotto potrebbero rivelarsi più positivi a lungo termine.

———-

La psicologa clinica di Denver, Susan Heitler, PhD è autrice di PowerOfTwoMarriage.com, un sito web che insegna le competenze per il successo del matrimonio.

 

Solutions Collecting From Web of "Acetaminophin in gravidanza: una causa di ADHD per bambini e adulti?"