Accecato con la scienza!

Mi ha accecato con la scienza 'è una meravigliosa canzone degli anni '80 del britannico Thomas Dolby. Potrebbe essere il motivo principale per l'articolo sul discorso della violenza della Professoressa Lisa Barrett, New York Times, sulla materia grigia. Gli argomenti del professor Barrett sono presumibilmente basati sulla scienza, ma i fatti non li sostengono. Usa l'eugenetica come un cattivo esempio, ma la sua proposta è di per sé una sorta di eugenetica mentale.

Scrive: "Le parole possono avere un potente effetto sul tuo sistema nervoso. Alcuni tipi di avversità, anche quelli che non comportano alcun contatto fisico, possono farti star male, alterare il tuo cervello – persino uccidere i neuroni – e abbreviare la tua vita. "Abbastanza spaventoso! Meglio guardare quello che dici, per non ferire.

Qualcosa di questo è vero. Sì, qualsiasi cosa che abbia un effetto sul tuo comportamento, dalle parole alle rivelazioni, deve avere un effetto sul tuo cervello – a meno che non abbandoniamo le basi per tutte le neuroscienze, cioè che la mente e il comportamento dipendono interamente dall'attività cerebrale. Ma tutto il resto è una congettura irrilevante. Irrilevante perché anche se la libertà di parola è rischiosa, vale la pena correre qualche rischio.

Forse la parola può uccidere i neuroni, ma la morte dei neuroni è anche una parte normale dello sviluppo del cervello. L'affermazione di "farti male" viene da un articolo in cui si afferma "Un crescente numero di prove … che i bambini allevati in famiglie difficili sono inclini a malattie croniche". Davvero? C'è stato un esperimento? Questi bambini sono stati casualmente assegnati a famiglie buone e cattive e la loro malattia è stata valutata nei successivi 15 o 20 anni? Ehm, no, in realtà. Quindi ci sono fattori diversi da "stress" che potrebbero essere responsabili di queste differenze? Può essere; ma una correlazione come questa non può – non dovrebbe – essere considerata causale.

L'effetto dello stress sulla longevità deriva da uno studio con i babbuini che conclude "Le femmine che sperimentano le maggiori avversità sono anche socialmente isolate nell'età adulta, suggerendo che i processi sociali spiegano parzialmente il legame tra avversità precoci e sopravvivenza degli adulti"; "Suggerisce", sì; "Dimostra", assolutamente no. Perché alcuni animali sperimentano più "avversità" di altre? Potrebbe essere qualcosa sugli animali che influisce anche sulla loro longevità? Forse anche "sì". Lo stesso vale per l'argomento "stress affetti telomeri", tratto da un articolo co-autore del premio Nobel Elizabeth Blackburn. Erano sperimentalmente diversi livelli di stress applicati a diversi gruppi di donne? Le donne erano state abbinate alla lunghezza dei telomeri prima che venisse applicato lo stress? Beh no; sono stati selezionati in base al fatto che avessero un figlio sano o malato. Quindi, solo la correlazione, ancora una volta – e gli effetti non erano grandi. Oltre a ciò, molti anni di rapporti con un bambino malato difficilmente possono essere paragonati ad ascoltare un discorso del provocatore del campus Milo Yiannopoulos.

Questi dati semplicemente non supportano l'affermazione non plausibile del prof. Barrett secondo cui il discorso rivolto agli studenti universitari può causare loro danni fisiologici. In ogni caso, non dovrebbe importare: il danno o il danno non sono irrilevanti. Gli uomini sono felici di combattere se i loro cari sono in pericolo, anche se combattere è pericoloso. Molti sport sono pericolosi: le persone navigano, scalano le montagne, navigano attraverso gli oceani, anche se tutti questi sport sono rischiosi – probabilmente molto più delle onde sonore provenienti dal signor Yiannopulos. Rischiosi o no, facciamo sport per gli altri "beni" che incarnano, spirito di squadra, coraggio, eccellenza, salute generale.

Lo stesso si può dire per aver ascoltato il signor Yiannopoulos. Non l'ho sentito da solo, ma è apparentemente generalmente civile, divertente e talvolta assurdo. In una recensione di un film, ha fatto delle brutte osservazioni sulla signora Leslie Jones, una commedia afroamericana che è una delle mie preferite. Ma questo si qualifica a malapena più della maleducazione e del cattivo giudizio. Non esorta il suo pubblico alla violenza. Non condanna tutte le persone di colore. Non sta urlando "fuoco" in un teatro affollato ". Il suo rifiuto da parte di così tanti college dimostra che c'è davvero un problema, anche se non quello identificato dal Prof. Barrett. Il sig. Yiannopoulos è necessario come antidoto ai limiti coercitivi del linguaggio accademico che esistono da alcuni anni e che hanno raggiunto una sorta di picco in questo momento.

Il Prof. Barrett illustra il problema da sé:

All'inizio della mia carriera, ho insegnato un corso che riguardava il movimento eugenetico, che sosteneva l'allevamento selettivo degli umani. L'eugenetica, a suo tempo, divenne una giustificazione scientifica per il razzismo. Per aiutare i miei studenti a capire questa brutta parte della storia scientifica, li ho assegnati per discutere dei suoi pro e contro. Gli studenti hanno rifiutato.

Ci sono diversi problemi con questo. La prima eugenetica non sosteneva la selezione selettiva, il che suggerisce una specie di fattoria popolare gestita dallo stato. L'eugenetica era un punto di vista avanzato da una élite liberale e ben istruita nel Regno Unito e negli Stati Uniti durante la prima parte del 20 ° secolo. Francis Galton, il padre fondatore del movimento, ha semplicemente indirizzato l'attenzione su ciò che pensava fossero possibili problemi sociali, come ad esempio il maggiore tasso di riproduzione dei poveri. Molti Stati americani hanno intrapreso azioni, ora considerate deplorevoli invasioni della libertà personale, per limitare ciò che hanno visto come cattive tendenze riproduttive. E sì, l'idea è stata pervertita al di là del riconoscimento dei nazisti.

I fatti alla base dell'eugenetica sono chiari: molte caratteristiche umane sono in qualche modo ereditate. Ciò che non andava erano le azioni obbligatorie e persino omicide che questi fatti erano stati usati per giustificare.

La preoccupazione del prof. Barrett è in realtà abbastanza simile a quella di Galton. Voleva proteggere la società dai cattivi genotipi; lei vuole proteggerlo da ciò che considera idee tossiche. Lei e altri che sono d'accordo con lei sono riusciti in larga misura. Come mostra la sua citazione, i suoi studenti hanno semplicemente rifiutato, anche come esercizio accademico, di presentare il caso disprezzato di eugenetica.

Il professor Barrett sembra considerare la riluttanza dei suoi studenti piuttosto ammirevole. Non era ammirevole; è stata una triste dimostrazione di censura molto efficace. Mostra i risultati dell'indottrinamento, del condizionamento del passato, che ha impedito ai suoi studenti di dire anche alcune cose, indipendentemente dal contesto.

La risposta della sua classe è la prova di una barriera alla libera inchiesta che avrebbe dovuto essere un campanello d'allarme per la professoressa Barrett e i suoi colleghi accademici. Invece lo ha accolto, dimostrando che lei e i suoi colleghi che la pensano allo stesso modo sono in realtà la fonte del problema. Credono che alcune idee siano innominabili. Hanno addestrato molto efficacemente i loro studenti a pensare allo stesso modo. Sono persino abbastanza geniali da invocare la scienza essenzialmente irrilevante per giustificare la censura intenzionale del discorso intellettuale libero nei college e nelle università del nostro paese.

Le parole non sono violenza, la libertà di parola è libertà di parola e la censura è una censura, non importa quanto artisticamente raggiunto.

John Staddon

Solutions Collecting From Web of "Accecato con la scienza!"