Abitudini mentali: prendere la scorciatoia (parte 3)

In questa terza puntata, considero la scorciatoia mentale chiamata "disponibilità".

Cerchiamo ora di meditare su squali, parti di aeroplani e le lettere dell'alfabeto.

Sei più probabile che venga ucciso da una parte di un aereo in caduta o da uno squalo attaccante? Se sei come la maggior parte delle persone, diresti che un attacco di squalo è il modo più probabile di morire. Ma, è circa 30 volte (!) Più probabile che verrai ucciso da una parte di un aereo in caduta. Ci sono più parole nella lingua inglese che iniziano con la lettera "r" o che hanno la lettera "r" nella terza posizione? Se ti dovessi prendere la briga di fare il conteggio scopriresti che ci sono più parole con "r" nella terza posizione. Ma la maggior parte della gente dice che ci sono più parole con "r" nella prima posizione. Perché la maggior parte delle persone sbagliano?

Questi due problemi sembrano piuttosto diversi. Ma hanno qualcosa in comune. In entrambi, le persone usano una scorciatoia mentale chiamata disponibilità per risolverli. Quando le persone usano la scorciatoia di disponibilità, prestano attenzione a quanto sia facile pensare agli esempi. In altre parole, prestano attenzione a quanto sono disponibili gli esempi. Consideriamo il problema degli attacchi di squalo / parte di aereo. Quando a una persona viene posta questa domanda, probabilmente prova a pensare a recenti esempi di cadute di parti di aeroplani e morti di attacchi di squali. Se lei è qualcosa come me, è un po 'difficile pensare alle morti di parti di aeroplani e più facile pensare alle morti per gli attacchi di squali. Esempi di morti per attacco di squali sono più disponibili per lei di quanto non siano le morti di parti di aeroplani. E così decide che la morte con lo squalo è più probabile.

Lo stesso tipo di cose è accaduto nel problema "r". È molto più facile pensare a parole che iniziano con "r" piuttosto che pensare a parole che hanno "r" nella terza posizione. Dopotutto, non tendiamo a ricordare le parole in base a quale lettera hanno nella terza posizione. Quindi, le persone arrivano alla conclusione che ci sono più parole che iniziano con "r".

Sii assertivo

Alcuni ricercatori hanno condotto un semplice esperimento che mostra la scorciatoia di disponibilità in azione. Gli studenti si sono offerti volontari per lo studio. Alla metà degli studenti è stato chiesto di ricordare i momenti in cui hanno agito in modo assertivo. Quegli studenti erano nella condizione assertiva.

All'altra metà degli studenti è stato chiesto di ricordare le volte in cui non avevano agito in modo assertivo. Quegli studenti erano nella condizione di non aggressività. Successivamente, a tutti gli studenti sono state poste tre domande sulla loro assertività. Le risposte a queste tre domande sono state mediate. Ogni studente ha avuto un punteggio di assertività. I punteggi possono variare da 1 (bassa assertività) a 10 (alta assertività). Gli studenti con un punteggio medio elevato pensavano di essere assertivi. Gli studenti con un punteggio medio basso pensavano di non essere validi.

Ma c'è una svolta che devi sapere. Alla metà degli studenti nella condizione assertiva è stato chiesto di ricordare sei volte che si sono comportati in modo assertivo e l'altra metà è stata invitata a ricordare dodici volte. La stessa cosa è accaduta in condizioni non assertive. La metà di quegli studenti ha ricordato sei volte che non si sono comportati in modo assertivo e l'altra metà degli studenti ha ricordato dodici volte.

Perché sei volte o dodici volte? Prima di dirigere lo studio, i ricercatori hanno scoperto che pensare a sei comportamenti assertivi o non assertivi è piuttosto facile. Ma pensare a dodici comportamenti è piuttosto difficile. Questo fatto è molto importante. Ecco i risultati dell'esperimento:

Per ora, guarda solo il lato sinistro del grafico. Queste sono le due condizioni in cui gli studenti hanno pensato a comportamenti assertivi. Ricorda che pensare a sei comportamenti assertivi è più facile che pensare a dodici. Gli studenti che hanno pensato a sei comportamenti hanno avuto un tempo piuttosto facile. I sei comportamenti erano facilmente disponibili per loro. E così decisero di essere piuttosto assertivi. Gli studenti che hanno dovuto ricordare dodici comportamenti assertivi hanno avuto un momento piuttosto difficile. I dodici comportamenti non erano facilmente disponibili per loro. E così decisero che non erano terribilmente assertivi. Il lato destro del grafico mostra il modello opposto. Ma questo è solo perché a quegli studenti è stato chiesto di pensare a momenti in cui si erano comportati in modo non assertivo. La stessa cosa stava succedendo. Gli studenti che hanno dovuto ricordare sei comportamenti non assertivi hanno avuto un tempo facile a farlo. In altre parole, i sei comportamenti non assertivi erano facilmente disponibili per loro. E così hanno deciso che erano piuttosto insensibili. Gli studenti che dovevano ricordare dodici comportamenti non assertivi avevano difficoltà. E così decisero che non erano poi così assoluti.

Aspetta un secondo! (Ancora!)

Nel mio prossimo post, tornerò su un oggetto che ho sollevato nella Parte II. Perché ti ho mostrato come scorciatoie possono portare a errori quando dovrebbero aiutarti a superare la vita? Rimanete sintonizzati…

Per maggiori informazioni sulla scrittura da parte tua, visitami a Le mie cattive abitudini. Sono anche su Twitter.

Solutions Collecting From Web of "Abitudini mentali: prendere la scorciatoia (parte 3)"